BAFTA 2020: tutti i vincitori

Si è svolta ieri sera la cerimonia di premiazione dei BAFTA Awards 2020, che ha riconfermato ancora una volta molti degli attuali favoriti della critica cinematografica.

BAFTA 2020: le star indiscusse della serata

1917 film

1917

A dominare in maniera quasi del tutto incontrastata la scena è stato il war movie di Sam Mendes, “1917”, che continua a incantare le giurie di tutto il mondo con il suo ritratto della Prima Guerra Mondiale. Si può dire che Mendes giocasse in casa, ma la conquista di ben sette premi (tra cui spiccano Miglior film, Miglior pellicola britannica e Miglior regista) rimane un risultato davvero incredibile.

Sono stati consacrati ancora una volta anche Joaquin Phoenix e Renée Zellweger, rispettivamente come Miglior attore e Miglior attrice per le loro interpretazioni in “Joker” e “Judy”. “Joker” si è inoltre aggiudicato il casting e la colonna sonora.

Al celebrato e ormai pluripremiato “Parasite”, di Bong Joon-ho, sono stati conferiti non solo il premio di Miglior film non in lingua inglese, ma anche la Miglior sceneggiatura originale, mentre la Miglior sceneggiatura non originale è andata a “Jojo Rabbit”, la favola sulla Germania nazista diretta e interpretata da Taika Waititi.

Bafta 2020: le sorprese

Klaus - I segreti del Natale pellicola

Klaus – I segreti del Natale

La più grande delusione di questa edizione va forse a Martin Scorsese. Il suo “The Irishman”, realizzato per il colosso Netflix, vantava la bellezza di dieci candidature ma è stato lasciato nell’ombra.

Anche “C’era una volta a…Hollywood” rappresenta un punto dolente per il regista Quentin Tarantino, che non riesce ad aggiudicarsi la regia e deve accontentarsi della vittoria di Brad Pitt come Miglior attore non protagonista.

Dal punto di vista dell’animazione arriva forse la sorpresa più grande. La Netflix infatti riesce a spodestare il titano incontrastato del genere, la Disney, aggiudicandosi il Miglior film d’animazione grazie alla pellicola natalizia di Sergio Pablos e Jinko Gotoh, “Klaus – I segreti del Natale”.

Gaia Sicolo

03/02/2020

Tutti i risultati

Miglior film

  • 1917, di Sam Mendes
  • C’era una volta a… Hollywood, di Quentin Tarantino
  • The Irishman, di Martin Scorsese
  • Joker, di Todd Phillips
  • Parasite, di Bong Joon-ho

Miglior film britannico

Miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore britannico

  • Mark Jenkin (regista, sceneggiatore), Kate Byers e Lynn Waite (produttrici) – Bait
  • Waad al-Kateab (regista, produttrice) ed Edward Watts (regista) – Alla mia piccola Sama
  • Álvaro Delgado-Aparicio (regista, sceneggiatore) – Retablo
  • Alex Holmes (regista) – Maiden
  • Harry Wootliff (regista, sceneggiatore) – Only You

Miglior film in lingua straniera

Miglior documentario

  • Alla mia piccola Sama, di Waad al-Kateab ed Edward Watts
  • Apollo 11, di Todd Douglas Miller
  • Diego Maradona, di Asif Kapadia
  • The Great Hack – Privacy violata, di Karim Amer e Jehane Noujaim
  • Made in USA – Una fabbrica in Ohio, di Steven Bognar e Julia Reichert

Miglior film d’animazione

Miglior regista

  • Sam Mendes – 1917
  • Bong Joon-ho – Parasite
  • Todd Phillips – Joker
  • Martin Scorsese – The Irishman
  • Quentin Tarantino – C’era una volta a… Hollywood

Miglior attore protagonista

Miglior attrice protagonista

Miglior attore non protagonista

Miglior attrice non protagonista

  • Laura Dern – Storia di un matrimonio
  • Scarlett Johansson – Jojo Rabbit
  • Florence Pugh – Piccole donne
  • Margot Robbie – Bombshell – La voce dello scandalo
  • Margot Robbie – C’era una volta a… Hollywood

Miglior sceneggiatura originale

Miglior sceneggiatura non originale

  • Taika Waititi – Jojo Rabbit
  • Anthony McCarten – I due papi
  • Greta Gerwig – Piccole donne
  • Todd Phillips e Scott Silver – Joker
  • Steven Zaillian – The Irishman

Miglior fotografia

  • Roger Deakins – 1917
  • Jarin Blaschke – The Lighthouse
  • Phedon Papamichael – Le Mans ’66 – La grande sfida
  • Rodrigo Prieto – The Irishman
  • Lawrence Sher – Joker

Miglior montaggio

  • Andrew Buckland e Michael McCusker – Le Mans ’66 – La grande sfida
  • Tom Eagles – Jojo Rabbit
  • Jeff Groth – Joker
  • Fred Raskin – C’era una volta a… Hollywood
  • Thelma Schoonmaker – The Irishman

Miglior colonna sonora

  • Hildur Guðnadóttir – Joker
  • Alexandre Desplat – Piccole donne
  • Michael Giacchino – Jojo Rabbit
  • Thomas Newman – 1917
  • John Williams – Star Wars: L’ascesa di Skywalker

Miglior scenografia

  • Dennis Gassner e Lee Sandales – 1917
  • Mark Friedberg e Kris Moran – Joker
  • Barbara Ling e Nancy Haigh – C’era una volta a… Hollywood
  • Bob Shaw e Regina Graves – The Irishman
  • Ra Vincent e Nora Sopková – Jojo Rabbit

Migliori costumi

  • Jacqueline Durran – Piccole donne
  • Christopher Peterson e Sandy Powell – The Irishman
  • Arianne Phillips – C’era una volta a… Hollywood
  • Mayes C. Rubeo – Jojo Rabbit
  • Jany Temime – Judy

Miglior trucco e acconciatura

  • Vivian Baker, Kazuhiro Tsuji e Anne Morgan – Bombshell – La voce dello scandalo
  • Naomi Donne – 1917
  • Kay Georgiou e Nicki Ledermann – Joker
  • Lizzie Yianni Georgiou – Rocketman
  • Jeremy Woodhead – Judy

Miglior sonoro

  • Scott Millan, Oliver Tarney, Rachael Tate, Mark Taylor e Stuart Wilson – 1917
  • David Acord, Andy Nelson, Christopher Scarabosio, Stuart Wilson e Matthew Wood – Star Wars: L’ascesa di Skywalker
  • Matthew Collinge, John Hayes, Mike Prestwood Smith e Danny Sheehan – Rocketman
  • David Giammarco, Paul Massey, Steven A. Morrow e Donald Sylvester – Le Mans ’66 – La grande sfida
  • Todd Maitland, Alan Robert Murray, Tom Ozanich e Dean Zupancic – Joker

Miglior effetti speciali

  • Greg Butler, Guillaume Rocheron e Dominic Tuohy – 1917
  • Dan DeLeeuw e Daniel Sudick – Avengers: Endgame
  • Leandro Estebecorena, Stephane Grabli e Pablo Helman – The Irishman
  • Andrew R. Jones, Robert Legato, Elliot Newman e Adam Valdez – Il re leone
  • Roger Guyett, Paul Kavanagh, Neal Scanlan e Dominic Tuohy – Star Wars: L’ascesa di Skywalker

Miglior cortometraggio animato

  • Grandad was a romantic., di Maryam Mohajer
  • In Her Boots, di Kathrin Steinbacher
  • The Magic Boat, di Naaman Azhari

Miglior cortometraggio

  • Learning to Skate In a Warzone (If You’re a Girl), di Carol Dysinger
  • Azaar, di Myriam Raja
  • Goldfish, di Hector Dockrill
  • Kamali, di Sasha Rainbow
  • The Trap, di Lena Headey

Miglior stella emergente

  • Micheal Ward
  • Awkwafina
  • Kaitlyn Dever
  • Kelvin Harrison Jr.
  • Jack Lowden

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *