Diego Maradona (2019)
  • Regia: Asif Kapadia
  • Cast: Diego Armando Maradona
  • Genere: Documentario, Sportivo, colore
  • Durata: 130 minuti
  • Produzione: Gran Bretagna, 2019
  • Distribuzione: Nexo Digital
  • Data di uscita: 23 settembre 2019

Diego Maradona locandinaIl 23-24-25 settembre 2019 viene proiettato nelle sale italiane il film evento sulla storia dell’intramontabile leggenda del calcio Diego Armando Maradona che, attraverso una selezione di più di 500 ore di filmati inediti, racconta con drammaticità e fedeltà le luci e le ombre della vita del talento calcistico più osannato di tutti i tempi.

Diego Maradona: l’idolo delle folle

Nato nella parte più povera di Lanus, Argentina, Diego Armando Maradona fin da piccolo si distingue per essere un fuoriclasse del pallone e non tarda molto ad essere reclutato nelle migliori squadre del mondo. Ovunque lui vada, in qualsiasi condizione giochi, indipendentemente dall’avversario, il suo nome è sempre sinonimo di vittoria, ma solo nel 1984, quando Diego passa dal Barcellona al Napoli, viene assunto nell’Olimpo degli dei del calcio.  Per Diego i sei anni spesi nel team partenopeo segnano una stagione di successo e gloria, un’intera città si inginocchia al suo talento e i tifosi lo osannano come il più grande giocatore del mondo. Diego tuttavia è talentuoso quanto ribelle: pericolosi vizi e sconsigliabili rapporti con la camorra lo trascineranno infatti presto sul fondo del baratro. Un documentario intenso e inedito che racconta la parabola di ascesa e caduta della leggenda Maradona e che indaga le complicate e profonde controversie dell’animo del sognatore ragazzo Diego.

Diego Maradona: una partita lunga una vita

Sono già due i film dedicati alla leggenda calcistica: “Maradona di Kusturica” (2008) e “Amando a Maradona” (2007), così da veder completata la trilogia con il nuovo progetto del regista Asif Kapadia, che non vuole limitarsi a omaggiare il talento del giocatore di calcio, ma vuole portare sui grandi schermi un ritratto intimo e accurato dell’uomo che si cela dietro del mito, riportandone gioie dolore, glorie e fallimenti. Il documentario regala al pubblico un sincero excursus della vita del campione, dalle prime partite di strada, alla vittoria del Mondiale del ’86, fino alla dipendenza della cocaina e alla sua riabilitazione.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.