Box Office USA: Dwayne Johnson batte Elsa

(Box Office USA: incassi 13 – 15 dicembre 2019) “Frozen 2 – Il segreto di Arendelle” cede il gradino più alto del podio statunitense al nuovo “Jumanji – The Next Level”. A seguire “Cena con delitto – Knives Out”.

Box Office USA: all’insegna dell’avventura

Frozen 2 - Il segreto di Arendelle film

Frozen 2 – Il segreto di Arendelle

La serie iniziata nel lontano 1995 con l’indimenticabile Robin Williams si riconferma ancora una volta intramontabile. “Jumanji – The Next Level”, infatti, debutta in prima posizione con un ritorno iniziale di 60.100.000 dollari, dando prova di quanto il grande pubblico ami ancora la saga dedicata agli strani eventi legati a un misterioso quanto pericoloso gioco.

“Frozen 2 – Il segreto di Arendelle” deve accontentarsi della seconda posizione, per la prima volta dal debutto in grande stile il mese scorso, ma per il film Disney si tratta comunque di un grande successo. Gli incassi globali hanno superato il miliardo di dollari (si tratta dell’ottavo film uscito nel 2019 a raggiungere questa soglia), mentre quelli sul territorio hanno raggiunto i 366.542.072 dollari con un parziale di 19.182.000 dollari.

Al terzo posto resiste “Cena con delitto – Knives Out”. Il giallo del regista Rian Johnson, che ha appassionato critica e pubblico indiscriminatamente con la propria freschezza, va ad aggiungere altri 9.250.000 dollari a un decoroso totale di 78.927.248 dollari.

Non convince il Box Office USA, invece, il biopic di Clint EastwoodRichard Jewell”. La pellicola, che segue la drammatica vicenda di una guardia di sicurezza che diede l’allarme bomba durante le Olimpiadi di Atlanta nel 1996, esordisce in quarta posizione con il secondo incasso peggiore per un film di Eastwood, 5.000.000 dollari.

Si tratta di un debutto deludente in quinta posizione anche per “Black Christmas”, il remake del grande classico di Bob Clark a opera di Sophia Takal. Uscire nelle sale statunitensi di venerdì tredici non sembra aver aiutato questo horror ad attirare il grande pubblico, nonostante una data così auspiciosa, e l’incasso iniziale è di soli 4.420.000 dollari.

Un sesto posto ad alta velocità

Le Mans ‘66 - La grande sfida pellicola

Le Mans ‘66 – La grande sfida

Si classifica in sesta posizioneLe Mans ‘66 – La grande sfida”, ormai nelle sale da tempo ma ancora capace di ammaliare il pubblico americano. Il film di James Mangold raggiunge un incasso totale di 98.247.794 dollari con l’aggiunta di altri 4.143.000 dollari nel weekend.

Slitta al settimo postoQueen & Slim”, la pellicola drammatica e socialmente impegnata dell’esordiente quanto promettente Melina Matsoukas. L’opera, che vanta all’interno del proprio cast Daniel Kaluuya, riesce a incassare 3.600.000 dollari, raggiungendo i 33.174.870 dollari totali.

Un amico straordinario”, il biopic con Tom Hanks sul celebre Fred Rogers, perde parte del favore del Box Office USA e scivola fino all’ottava posizione, con un incasso parziale di 3.355.000 dollari. Il totale è di 49.329.891 dollari.

Al nono posto c’è “Cattive acque”, che non riesce a risollevarsi neanche con la presenza di due beniamini del pubblico quali Mark Ruffalo e Anne Hathaway all’interno del cast. Il film, che tratta di una storia realmente accaduta, guadagna altri 2.000.000 dollari, per un totale di 8.889.174 dollari.

Chiude la classifica in decima posizioneCity of Crime”, il thriller di Brian Kirk con Chadwick Boseman, che arriva a 26.361.366 dollari totali con l’aggiunta di altri 1.190.000 dollari.

Gaia Sicolo

16/12/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *