Box Office Italia: “Gli anni più belli” VS il coronavirus

(Box Office Italia: incassi 27 febbraio – 1 marzo 2020) Gli incassi ai botteghini italiani sono ai minimi storici, ma Muccino riesce ancora ad aggiudicarsi il podio con “Gli anni più belli”, seguito da “Bad Boys for Life” e “Il richiamo della foresta”.

Box Office Italia: grandi nomi contro il coronavirus

Bad Boys for Life film

Bad Boys for Life

Dopo un testa a testa alquanto ravvicinato durante il weekend, “Gli anni più belli” è riuscito ad aggiudicarsi la prima posizione ancora una volta, dominando effettivamente le classifiche nostrane sin dalla sua uscita. Questo risultato può sembrare a prima vista esaltante, ma con gli incassi in calo dell’80% a causa del coronavirus, il film è andato ad aggiungere solo 375.850 euro a un totale di 5.315.967 euro.

Si accontenta del secondo posto “Bad Boys for Life”, il nostalgico action con Will Smith, che continua ad avere una buona performance in patria ma qui raggiunge un incasso parziale di 275.030 euro, per un totale di 1.271.568 euro.

Rimane al terzo posto “Il richiamo della foresta”, il colosso della 20th Century Fox con Harrison Ford nei panni di un anziano cercatore d’oro. La pellicola, che mischia CGI e live action, arriva a 1.018.817 euro con l’aggiunta di 267.608 euro.

In quarta posizione c’è “Parasite”, di Bong Joon-ho, che dopo il grande trionfo agli Oscar continua a essere apprezzato al Box Office Italia. L’incasso totale è di ormai 5.451.435 euro grazie ad altri 240.426 euro.

Chiude la top-five in quinta posizioneSonic – Il film”. La colorata trasposizione del celeberrimo franchise arranca faticosamente verso i 2.395.991 euro nelle sale italiane con un parziale di appena 150.313 euro.

Mark Ruffalo avvocato al sesto posto

Dark Waters pellicola

Dark Waters

Cattive acque” è in sesta posizione per questo weekend. L’acclamato film di denuncia di Todd Haynes, che vanta un cast d’eccezione e una trama molto attuale, arriva a 403.697 euro andando ad aggiungere altri 113.240 euro al totale.

Al settimo posto c’è il flop di Fausto Brizzi, “La mia banda suona il pop”. La commedia in stile cinepanettone con Christian De Sica non riesce a convincere il Box Office Italia, dove affonda verso un parziale di 84.325 euro e un totale di soli 353.209 euro, risultato abbastanza disastroso per una grande produzione.

Aldo, Giovanni e Giacomo si aggiudicano l’ottavo posto con il loro divertente “Odio l’estate”. La pellicola ha dominato i botteghini alla propria uscita, venendo acclamata da pubblico e critica, ma nella situazione attuale deve accontentarsi di un incasso parziale di 55.751 euro, per un totale di 7.408.408 euro.

Bong Joon-ho può vantare una doppia presenza nelle classifiche nostrane questo weekend. Il suo “Memorie di un assassino – Memories of Murder” infatti esce in Italia a distanza di molti anni dalla propria produzione ma esordisce comunque in nona posizione, aggiudicandosi 50.018 euro a fronte di un totale di 291.814 euro risalente al 2007.

In decima posizione resiste ancora il flop della Universal, il nuovo “Dolittle” con Robert Downey Jr. Il film va a sommare altri 45.982 euro al totale di 4.580.328 euro.

Gaia Sicolo

02/03/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *