Box Office Italia: ancora oro per Muccino

(Box Office Italia: incassi 20 – 23 febbraio 2020) I botteghini italiani hanno visto un calo considerevole nel weekend, ma “Gli anni più belli” è rimasto vincitore. A seguire “Bad Boys for Life” e “Il richiamo della foresta”.

Box Office Italia: ancora un primo posto nostrano

Bad Boys for Life film

Bad Boys for Life

Nonostante il forte calo di affluenza di questo weekend, “Gli anni più belli” rimane in prima posizione nelle sale italiane. Il film drammatico con un cast stellare (Kim Rossi Stuart, Micaela Ramazzotti, Pierfrancesco Favino e Claudio Santamaria) raggiunge purtroppo un incasso parziale di soli 1.197.168 euro, per un totale di 4.822.785 euro.

Al secondo posto arriva “Bad Boys for Life”, il sequel a tutta azione e nostalgia che porta nuovamente sullo schermo i due poliziotti di Miami più amati in tutto il mondo. Il film, che sta spopolando in patria, esordisce nelle sale italiane con 882.212 euro.

Un altro esordiente è “Il richiamo della foresta”, in terza posizione. La trasposizione dell’omonimo romanzo di Jack London, con un Harrison Ford affiancato nella sua avventura dal dolce, gigantesco cane Buck, si aggiudica un incasso iniziale di 680.562 euro.

In quarta posizione c’è “Parasite”, il fenomeno del regista sudcoreano Bong Joon-ho. Dopo aver stravinto agli Oscar, la pellicola è stata rilanciata nei cinema e va ad aggiungere un incasso parziale di 606.034 euro a un totale di 5.142.949 euro.

Grande scivolata per “Sonic – Il film”, invece. Il colorato adattamento di uno dei videogiochi più celebri al mondo slitta infatti fino al quinto posto nella classifica del Box Office Italia, andando a raggiungere i 2.194.723 euro totali con l’aggiunta di altri 499.215 euro.

Un sesto posto tutto comico

Odio l'estate pellicola

Odio l’estate

Aldo, Giovanni e Giacomo si ritrovano in sesta posizione con la loro commedia “Odio l’estate”. Dopo aver conquistato le platee nostrane, infatti, il celeberrimo trio deve accontentarsi di un parziale di 264.761 euro, per un buon totale di 7.339.961 euro.

Cattive acque” debutta al settimo posto con un Mark Ruffalo del tutto trasformato nei panni di un avvocato deciso a far luce su un caso sin troppo inquietante per essere ignorato. Il guadagno nel primo weekend è di 263.009 dollari.

Un debuttante che proprio non riesce a convincere il Box Office Italia è “La mia banda suona il pop”, di Fausto Brizzi. La commedia, che sfoggia un cast di veterani da cinepanettone impegnati in una rapina ad alto rischio, non riesce ad attirare molto pubblico e si aggiudica solo l’ottava posizione, con un incasso di 240.521 euro.

Al nono posto c’è “Dolittle”, della Universal. L’adattamento del celebre dottore che parlava con gli animali arriva a un incasso totale di 4.522.634 euro con l’aggiunta di altri 123.233 euro.

Chiude la top-ten Margot Robbie con il suo irriverente “Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn”. Nonostante molte buone recensioni, il film scivola fino alla decima posizione con un parziale di 121.946 euro e un totale di 2.350.398 euro.

Gaia Sicolo

24/02/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *