Box Office USA: un’altra vittoria per Sonic

(Box Office USA: incassi 21 – 23 febbraio 2020) Ancora una volta “Sonic – Il Film” sfreccia verso la vittoria ai botteghini statunitensi, lasciandosi indietro “Il richiamo della foresta” e “Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn”.

Box Office USA: il riccio blu più amato dei cinema

Il richiamo della foresta film

Il richiamo della foresta

Nonostante l’arrivo in sala di nuova competizione, “Sonic – Il Film” continua a spopolare nelle platee americane. Il film, anche questa settimana in prima posizione, è arrivato infatti a un incasso totale di 106.601.671 dollari grazie all’aggiunta di altri 106.601.671 dollari: in questo modo continua ad avvicinarsi al risultato ottenuto da un’altra celeberrima trasposizione di un videogioco, “Pokémon: Detective Pikachu”.

Al secondo posto c’è “Il richiamo della foresta”, che porta in sala Harrison Ford, Omar Sy e Karen Gillan nella versione per grande schermo del celebre, omonimo romanzo di Jack London. Le avventure del simpatico cagnone Buck fruttano alla pellicola 24.820.000 dollari d’esordio.

Rimane nella top-three, in terza posizione, “Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn”. La coloratissima opera al femminile della DC va racimolando recensioni positive e un incasso parziale di 7.005.000 dollari, che la porta a un totale sul territorio di 72.529.015 dollari.

Esordisce al quarto postoThe Boy – La maledizione di Brahms”. L’horror di William Brent Bell, che si inserisce nel filone narrativo del primo “The Boy” con un cast tutto nuovo, non convince del tutto il Box Office USA, arrivando alla cifra di 5.900.000 dollari.

Bad Boys for Life” è sceso fino alla quinta posizione, ma l’action movie con Will Smith e Martin Lawrence come irriverenti protagonisti non molla ancora la presa, andando ad aggiungere 5.860.000 dollari a un incasso totale di 191.175.645 dollari.

La guerra al sesto posto

1917 pellicola

1917

In sesta posizione c’è “1917”, il film evento di Sam Mendes, che ha stregato le platee mondiali con la propria messa in scena della guerra. L’incasso parziale è di 4.400.000 dollari, per un ottimo totale di ormai 151.987.469 dollari.

Delude ancora, invece, “Fantasy Island”. Il remake del famosissimo horror è in settima posizione al Box Office USA con un guadagno di 4.185.000 dollari nel weekend, che lo portano a 20.172.070 dollari totali.

All’ottavo posto si classifica “Parasite”, nuovamente in sala grazie alle vittorie agli Oscar. L’incredibile pellicola di Bong Joon-ho va ad aggiungere 3.121.000 dollari a un totale di 48.942.493 dollari.

Resiste al nono posto il blockbuster “Jumanji – The Next Level”, ormai nei cinema americani da mesi e ancora capace di attirare a sé il pubblico pagante. L’incasso totale è arrivato alla cifra di 310.964.423 dollari con altri 3.000.000 dollari.

Chiude la classifica, in decima posizione, la pellicola sentimentale di Stella Meghie. “The Photograph” va ad aggiungere un incasso parziale di 2.800.000 dollari a un totale di 17.644.640 dollari.

Gaia Sicolo

24/02/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *