Box Office USA: “Glass” e lo strapotere della Bestia sui dormienti

(Box Office USA: incassi 25-27 gennaio 2019) “Glass“, insuperabile, mantiene la prima posizione, stabile “The Upside” al secondo posto, mentre torna sui gradini del podio re “Aquaman” terzo.

Box office USA: sul podio ancora “Glass”

Box office USA

La pellicola di Shyamalan, nonostante il forte calo del 53%, , mantiene la vetta con 19.050.000 dollari e 73.590.000 totali, incassati in due weekend di programmazione, poco al di sotto dei 77.385.530 ottenuti dal suo predecessore “Split“.

Subito dietro “The Upside”, la pellicola, remake a stelle e strisce di “Quasi amici” diretta da Neil Burger, guadagna 12.240.000 dollari, per un totale di 63.150.000 dollari.
Si riprende il terzo posto il solito re “Aquaman” con Jason Momoa, che risale in superficie con 7.350.000 dollari ed un incasso globale di 316.554.000 dollari.

Esordio in quarta posizione per la new entry “Il ragazzo che diventerà re“. Il film, un fantasy per famiglie di Working Title e 20th Century Fox,, diretto da Joe Cornish con Rebecca Ferguson, raggiunge solo 7.250.000 dollari, pochini di fronte ad un costo di 60 milioni, senza considerare il marketing promozionale.

Box Office USA : “Spider-Man: un nuovo universo”, resiste il fanalino di coda della top five

Conserva la quinta posizione il superoe della Marvel Comics “Spider-Man: un nuovo universo” con 6.150.000 dollari raccimolati nel week end e 169.040.000 complessivi.

Sale al sesto postoGreen Book“, film sul razzismo di Peter Farrelly con Viggo Mortensen, la storia di un’amicizia tra un buttafuori bianco italoamericano e un pianista nero, vincitore di tre Golden Globe e candidato a 5 Oscar. La pellicola incassa 5.410.000 dollari ed un totale di 49.000.000 dollari.

Scende dalla sesta alla settima posizione “Un viaggio a quattro zampe” che guadagna 5.225.000 dollari e 30.835.000 dollari in tre settimane di programmazione.

Box Office USA : “Serenity” un esordiente che non decolla all’ottavo posto

Debutto flop per “Serenity”, ottavo nonostante due premi Oscar come Matthew McConaughey e Anne Hathaway. Il thriller neo-noir che narra di un presente stravolto e trasformato dal ritorno di vicende del passato, ottiene solo 4.800.000 dollari.

Scende di una posizione l’horror thriller americano “Escape Room“, che guadagna al nono posto 4.275.000 dollari e complessivamente 47.915.000 dollari.
In calo anche “Dragon Ball Super: Broly – Il filmdecimo con 3.600.000 dollari ed un totale di 29.000.000 dollari.

 

Chiaretta Migliani Cavina

28/01/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *