Il ragazzo che diventerà re (2019)

Il ragazzo che diventerà re: un film per famiglie divertente, ma non memorabile

Il ragazzo che diventerà re - recensione

Joe Cornish è l'autore delle brillanti sceneggiature del primo "Ant-Man" e dello spielberghiano "Le avventure di Tin Tin: il segreto dell'unicorno", nonché regista di "Attack the Block - invasione aliena". Un curriculum come il suo poteva aumentare l'hype di un'uscita altrimenti non eccessivamente elettrizzante. E difatti, il film non è affatto da buttare. Tuttavia, da un autore solitamente ispirato e divertente come lui, forse era lecito aspettarsi qualcosa di più.

Alex, quattordicenne inglese, si ritrova ad estrarre casualmente la spada Excalibur e diviene un moderno Re Artù. Aiutato da una versione adolescente di mago Merlino, dovrà formare e guidare la congrega dei Cavalieri della Tavola Rotonda, per difendere se stesso e il mondo dalla perfida strega Morgana, liberatasi dalla prigione sotterranea nella quale lo stesso Artù l'aveva rinchiusa secoli prima.

Il ragazzo che diventerà re: revival anni '80

Joe Cornish, per sua stessa ammissione, ha tratto ispirazione dai vecchi film della Amblin di Spielberg degli anni'80. Nella congrega dei protagonisti quattordicenni di questa pellicola possono chiaramente vedersi riflessi i "Goonies" di Richard Donner. Tuttavia, a questo revival mancano la brillantezza e la freschezza di opere citazioniste più ispirate, come "Stranger Things" o "Ready Player One", giusto per fare due esempi.

In questo caso, è proprio il target più "family friendly" a inficiare la qualità del prodotto, per chi si sarebbe aspettato qualcosa di più rispetto ad un tradizionale film per famiglie. Tutte le occasioni di spavento date dai mostri che Morgana scatena contro i protagonisti sono sempre smorzate. Anche le numerose scene di azione, dovendo coinvolgere dei ragazzini, non possono mai spingere più di tanto sul pedale dell'acceleratore, limitandosi a rimanere all'interno di uno standard politicamente corretto e mai veramente emozionante.

Il ragazzo che diventerà re: una buona occasione parzialmente mancata

Il film scorre gradevole, seppur per una durata leggermente eccessiva rispetto alla storia che vuole raccontare. I colpi di scena, purtroppo, sono tutti telefonati e le sorprese totalmente assenti. La morale è onesta, positiva e rinfrancante, ma, anche in questo caso, troppo innocua.

Gli effetti speciali sono ben realizzati e il design dei mostri interessante. La storia è scritta con una buona maestria, logica e coerente fino alla fine. Peccato che un'eccessiva fretta di entrare nel vivo rovini un po' la sospensione di incredulità degli spettatori: quando le magie iniziano ad accadere, i protagonisti accettano troppo rapidamente le "spiegazioni fantastiche" per essere credibili.

Tutti gli attori sono bravi. Rebecca Ferguson e Patrick Stewart, come sempre, sono una spanna sopra gli altri. Peccato che, relegati a brevi apparizioni, ci fanno soltanto assaporare il loro talento, senza permetterci di gustarlo a fondo.

In definitiva, "Il ragazzo che diventerà re" è un buon film per famiglie. Un'ottima scelta per passare con i propri figli una piacevole serata all'insegna dell'avventura. Peccato, perché aveva il potenziale per essere molto più di questo.

Nicola De Santis

  • Titolo originale: The Kid Who Would Be King
  • Regia: Joe Cornish
  • Cast: Rebecca Ferguson, Patrick Stewart, Tom Taylor, Denise Gough, Louis Ashbourne Serkis, Angus Imrie, Nathan Stewart-Jarrett, Joey Ansah, Eileen Davies, Nick Mohammed
  • Genere: Avventura, colore
  • Durata: 132 minuti
  • Produzione: USA, 2019
  • Distribuzione: 20th Century Fox
  • Data di uscita: 18 aprile 2019

Il ragazzo che diventerà re poster ita"Il ragazzo che diventerà re" è un film scritto e diretto da Joe Cornish, con Patrick Stewart nei panni di mago Merlino e Rebecca Ferguson in quelli di Morgana. La pellicola è distribuita nelle sale italiane da 20th Century Fox.

Il ragazzo che diventerà re: un moderno Artù

"Il ragazzo che diventerà re" segue la storia del dodicenne Alex, uno studente inglese che, casualmente, trova e riesce a estrarre la famosa spada Exalibur. Il giovane, dal momento in cui entra in possesso del mitico oggetto, prova a sfruttarne i poteri per affrontare i problemi della sua quotidianità. Le cose si complicano quando dal Medioevo giunge la fata Morgana, decisa a distruggere il mondo.

Il ragazzo che diventerà re: il cast

Dietro la macchina da presa per "Il ragazzo che diventerà re" è impegnato Joe Cornish, conosciuto per aver scritto e diretto nel 2011 il fantascientifico "Attack the Block".

Oltre ai già citati Patrick Stewart ("Logan - The Wolverine", 2017) e Rebecca Ferguson ("Mission: Impossible - Fallout", 2018), Louis Ashbourne Serkis, figlio del noto Andy già presente nel cast di "Alice attraverso lo specchio" (2016), interpreta Alex. Bedders, il miglior amico di Alex, ha il volto dell'esordiente Dean Chaumoo, mentre Tom Taylor ("La Torre Nera", 2017) e Rhianna Doris ("Secret Life of Boys") sono gli altri due compagni d'avventura del protagonista. Infine Angus Imrie ("Kingdom", stagione 1-3) è la versione giovane di Merlino.

Le riprese del film, prodotto dalla Working Title, si sono svolte a Londra a partire dal 25 Settembre del 2017.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *