Oscar 2019: vincitore del premio Miglior Sceneggiatura Originale e Non Originale

Ecco i film in gara e il vincitore nelle categorie Miglior Sceneggiatura Originale e Miglior Sceneggiatura non Originale della 91° edizione dei Premi Oscar 2019.

Oscar 2019: da una grande scrittura derivano grandi storie

Green book - scena - Oscar 2019

 

Nella categoria Miglior Sceneggiatura Originale e in quella Miglior Sceneggiatura Non Originale troviamo titoli molto apprezzati dalla critica e dal pubblico. Di seguito vi sono i candidati per Miglior Sceneggiatura Originale, da notare la presenza dei nomi dei registi delle varie pellicole nel ruolo anche di sceneggiatori per tre film su cinque.

  • Green Book – scritto da Brian Hayes Currie, Peter Farrelly, Nick Vallelonga (figlio del personaggio protagonista del film, Frank Anthony Vallelonga).
  • Roma – scritto da Alfonso Cuaròn (il quale firma anche la regia del film).
  • Vice – scritto da Adam McKay (il quale firma anche la regia del film).
  • First Reformed – scritto da Paul Schrader (il quale firma anche la regia del film).
  • La favorita – scritto da Deborah Davis, Tony McNamara.

Nella categoria Miglior Sceneggiatura Non Originale, vi sono i seguenti candidati:

Oscar 2019: i vincitori

“Green Book”, film che compie un viaggio nel razzismo malcelato dell’America anni Sessanta, si aggiudica il premio per Miglior Sceneggiatura Originale con grande entusiasmo del pubblico sul web. Un film apprezzato da pubblico e critica che meritatamente porta a casa l’ambita statuetta; “BlacKkKlansman” di Spike Lee si aggiudica il premio per la Miglior Sceneggiatura Non Originale.

Francesco Fabrizi

25/02/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *