Box office USA: “Dragon Trainer – Il mondo nascosto” vola alto

(Box office USA: incassi 22 – 24 Febbraio 2019) Esordio in testa per il film d’animazione “Dragon Trainer – Il mondo nascosto“, che scavalca “Alita – Angelo della battaglia” sceso in seconda posizione e “The Lego Movie 2“, terzo classificato.

Box office USA: “Dragon Trainer – Il mondo nascosto” esordio in testa

Box office USA - Alita

Ottimi risultati per “Dragon Trainer – Il mondo nascosto” di Dean DeBlois che con i suoi 58.027.000 è capolista al box office americano, ottenendo anche il record d’esordio per il franchise, oltre che il miglior esordio dell’anno fino ad oggi. Una pellicola che è costata 129 milioni ed è già arrivata a 274 milioni in tutto il mondo.

Scende di un gradino “Alita – Angelo della battaglia”, adattamento del manga di Yukito Kishiro “Gunnm”, diretto da Robert Rodriguez e prodotto da James Cameron. Il film, interpretato da Christoph Waltz e Rosa Salazar, ha guadagnato durante il week end 12.000.000 tondi tondi per un totale di 60.681.068 di dollari. La pellicola ha realizzato in tutto il mondo 263 milioni.

Un gradino in meno anche per l’intrattenimento per più piccoli di “The Lego Movie 2” che ha ottenuto in terza posizione 10.015.000 dollari, 83.619.039 dollari complessivi e 136 milioni globali.

Apre in quarta posizione con 8.227.021 dollari “Una famiglia al tappeto“, biopic con Dwayne Johnson, mentre “Non è romantico” con Rebel Wilson e Liam Hemsworth scende dal terzo al quinto posto con 7.510.000 dollari e 33.768.742 dollari complessivi.

 

Box office USA: la seconda cinquina della top ten

La commedia “What Men Want” di Adam Shankman perde due posizioni ed è sesta con 5.200.000 dollari e 45.061.066 dollari totali. L’horror “Ancora auguri per la tua morte” subisce la stessa sorte e si sposta dalla quinta alla settima posizione con 4.988.000 dollari e 21.611.880 dollari totali.

Ottava posizione per “Un uomo tranquillo” che ha ottenuto 3.300.000 dollari (per un totale di 27.085.567 dollari), seguito da “The Upside”, nono con 3.210.000 dollari (99.749.409 dollari complessivi) e “Run the Race” di Chris Dowling che apre in decima posizione con 2.273.050 dollari.

25/02/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *