Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen (2019)

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen: un action piacevole ma non memorabile

Attacco al potere 3 - recensione

L'ennesimo cambio al timone ha giovato al terzo capitolo della serie. Dopo Antoine Fuqua e Babak Najafi, ora tocca all'ex-stuntman Ric Roman Waugh il compito di dirigere la pellicola.

L'ampia esperienza da stuntman del regista (ha lavorato su diversi titoli importanti, tra cui "Arma Letale 2", "Atto di forza", "L'Ultimo dei Mohicani", "Il Corvo", "Fuori in 60 secondi") gli ha permesso di realizzare un film tecnicamente ben fatto, seppure con alcune piccole cadute di stile, imputabili più ad una sceneggiatura abbastanza banale e poco ispirata che non a errori di regia.

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen: trama troppo prevedibile

La storia è semplice: il buon Mike Banning (Gerard Butler), dopo aver salvato la situazione per ben due volte, soffre di stress post-traumatico. Proprio quando sta per ottenere un posto come capo della sicurezza del presidente (Morgan Freeman), viene accusato di essere il responsabile di un nuovo, terribile attentato alla vita dello stesso. Solo, in fuga, braccato dai suoi ex-colleghi, dovrà dimostrare la sua innocenza e smascherare i veri autori dell'attentato.

In questo tipo di pellicola non ci si aspetta certo una trama con la profondità di un giallo di Agatha Christie, ma questo film presenta dei colpi di scena così prevedibili che, già guardando il trailer, si capisce facilmente chi siano i traditori.

Inoltre il cattivo che muove le fila dall'ombra, telefonando al suo sicario con la voce camuffata, ha comunque un timbro vocale così ben riconoscibile che, nonostante l'effetto da "gola profonda", si capisce immediatamente chi sia. Non che la cosa sia eccessivamente grave: comunque era già palese che fosse lui il mandante, anche senza questa svista del missaggio audio italiano.

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen: ben fatto, ma non particolarmente originale

Ci sono due scene d'azione che sono davvero ben realizzate: la prima, quella dell'attentato eseguito tramite un'attacco massiccio di droni esplosivi, e la sparatoria finale nell'ospedale. Queste due scene sono pianificate alla perfezione ed eseguite in maniera chiara, leggibile, credibile ed emozionante.

Peccato che il resto del film non riesca a tenere lo stesso livello. Soprattutto nelle scene notturne, come la colluttazione nell'abitacolo di un'auto o alla stazione di servizio, il regista abusa di camera a mano. Le azioni diventano poco leggibili, le scene confuse. Peccato perché, da quel poco che si intuisce, anche quei momenti sembravano ben coreografati. Dispiace di non poter apprezzare il lavoro degli stuntman in quelle scene.

Gerard Butler sa come fare il suo lavoro. Il suo personaggio è credibile e ben tratteggiato. Le scene con Morgan Freeman e il rapporto con il padre, Nick Nolte, funzionano bene e si lasciano guardare piacevolmente.

In generale, il film diverte e scorre rapido ed efficace. Tuttavia, non lascia la voglia di una seconda visione. È piacevole, ma non memorabile. Un buon entertainment per passare una serata non troppo impegnativa.

Nicola De Santis

  • Titolo originale: Angel Has Fallen
  • Regia: Ric Roman Waugh
  • Cast: Gerard Butler, Morgan Freeman, Nick Nolte, Lance Reddick, Danny Huston, Piper Perabo, Tim Blake Nelson
  • Genere: azione, thriller, colore
  • Durata: 114 minuti
  • Produzione: USA 2019
  • Distribuzione: Universal Pictures e Lucky Red
  • Data di uscita: 28 agosto 2019

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen poster itaContinua la saga inaugurata nel 2013 con "Attacco al potere - Olympus Has Fallen", che vede protagonista Gerard Butler nei panni dell'agente dei servizi segreti Mike Banning, al fianco del premio Oscar Morgan Freeman, che invece interpreta il presidente degli Stati Uniti d'America. I primi due capitoli del franchise sono stati un successo al botteghino, incassando in tutto il mondo 370.000.000 dollari.

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen: questa volta è Mike Banning il ricercato

L'agente Mike Banning è pedinato dall'FBI, in seguito all'accusa di aver tentato di uccidere il presidente statunitense e dunque di essere un pericolo per il Paese. Costretto alla fuga, l'uomo è alla ricerca di prove che dimostrino la sua innocenza, nel tentativo anche di scoprire chi è il vero responsabile del fallito attentato. In questa lotta contro il tempo per salvare ancora una volta gli Stati Uniti, Mike dovrà chiedere l'aiuto di nuovi alleati, tra cui il padre.

Attacco al potere 3 - Angel Has Fallen: il cast

Il terzo capitolo della saga di "Attacco al potere" vede alla regia Ric Roman Waugh, che nel 2017 ha diretto "La fratellanza", film con Nikolaj Coster-Waldau, e nel 2013 "Snitch - L'infiltrato" con Dwayne Johnson alias The Rock. Veste di nuovo i panni del protagonista l'attore Gerard Butler, che ha recitato in "300" (2007) e nel film del regista italiano Gabriele Muccino dal titolo "Quello che so sull'amore", in cui è al fianco di Uma Thurman. Ad accompagnarlo sempre Morgan Freeman, premio Oscar per "Million Dollar Baby" (2005). Si aggiungono al cast Nick Nolte, nei panni del padre di Mike, e Danny Huston, interprete di "Arrivederci professore" (2018) e "Stanlio e Ollio" (2018).

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.