Midway (2019)

Midway - Recensione: la storia che cambia la storia

Midway film

Placido Torresi, comandante delle forze di terra della Marina, ricorda come sia stata l'Italia a essere la prima nazione ad applicare gli aeromobili alle difese in mare in battaglia. Importanza determinante per la storia è quella della battaglia delle Midway, raccontata dal regista Roland Emmerich. Si tratta infatti di un episodio determinante: l'impero nipponico era in avanzata, due forze navali si scontrano in mare senza nemmeno vedersi ed entra in gioco così la capacità strategica delle portaerei a determinare l'inesorabile avanzata USA.

"La guerra è un contagio" e questo ne è un resoconto fedele che si apre con un incipit silenzioso, la cui unica voce in campo è quella della natura e ricorda Malick in "La sottile linea rossa". Poi tutto cambia e l'iniziale intimità cede il passo a un ritmo che diventa concitato e potente, con la forza del mare in primo piano e le capacità degli uomini a domarlo. Questa strategia diventa linfa vitale e nutrimento per raccontare un percorso pericoloso e parassitario per il male che avanza, sospeso tra disastro e vittoria.

Il film è fortemente voluto e riflesso di "Pearl Harbour", citato nelle immagini iniziali e diretto da un'anima affine come Michael Bay. Ripetute e costanti sono le scene d'azione, tra basi militari devastate, navi ammiraglie che vanno a fuoco ed evoluzioni incredibili in aeroplano, con sequenze sincopate e senza respiro che ricordano in questo "Dunkirk" di Nolan, nonostante le atmofere di Emmerich siano più aperte e solari, meno cupe e più legate strettamente all'aspetto visivo.

Midway: azione e patriottismo che danzano allo stesso passo

Midway pellicola

La pellicola fa dialogare immagini spettacolari e dall'effetto inquietante in un discorso complesso eppure apparentemente semplice che mette in ordine il caos degli eventi storici nella linearità di una messinscena classica dalle luci al sodio che esaltano le sfumature.

Il film riflette, con alcune incursioni, anche il mondo giapponese, entrando nelle sue dinamiche e nelle sue insicurezze mascherate dietro un sicuro cinismo, partendo dagli albori, in cui i due mondi sembravano andare allo stesso passo, quello americano e quello nipponico, ed esalta la bravura dell'altra fazione, in una totale celebrazione del nazionalismo americano.

Emmerich celebra e ricorda al mondo quegli eroi che, con le loro singolarità, hanno lasciato un segno permanente nella storia, dimostrando che con un'accurata strategia e un impavido coraggio si può ribaltare quella che era una catastrofe già delineata, aiutato anche da attori in stato di grazia.

Il tentativo di inserire il lato umano e il risvolto familiare di questi impavidi personaggi cede il passo e viene inesorabilmente schiacciato dalle scene d'azione, che diventano il leit motiv del film, incentrato sulla fisicità della lotta e degli eroi e sulla esagerata ricerca di scene esaltanti. Questo è il lato debole di questo lungometraggio, un pacchetto esteticamente ben confezionato, dalla sceneggiatura aderente ai fatti senza però il necessario approfondimento umano e morale, che avrebbe dovuto dare pienezza e corpo alle numerose scene nei cieli e sotto al mare. Seguendo le parole di Albert Einstein "la guerra non si può umanizzare, ma solo abolire".

Chiaretta Migliani Cavina

  • Regia: Roland Emmerich
  • Cast: Ed Skrein, Jake Manley, Patrick Wilson, Luke Evans, Aaron Eckhart, Nick Jonas, Mandy Moore, Dennis Quaid, Woody Harrelson, Jake Weber, Brennan Brown, Alexander Ludwig, Tadanobu Asano, Keean Johnson, Luke Kleintank, Jun Kunimura, Darren Criss, James Carpinello
  • Genere: Azione, colore
  • Durata: 138 minuti
  • Produzione: USA, 2019
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Data di uscita: 27 novembre 2019

Midway poster"Midway" è un film drammatico co-prodotto e diretto da Roland Emmerich, sulla vera storia della battaglia navale delle isole Midway, combattuta tra giapponesi e americani tra il 4 ed il 6 giugno 1942.

Midway: grandi sacrifici per grandi risultati

Il film segue le eroiche e atroci imprese dei marinai e degli aviatori della marina statunitense, che hanno sacrificato la loro vita nelle acque di quel piccolo atollo nel Nord del Pacifico, nella leggendaria e spettacolare battaglia del 1942. Grazie al coraggio dei leader e degli eroi che si immolarono con audacia, quel conflitto rappresentò un punto di svolta nella storia dopo la debacle di Pearl Harbour che aveva devastato le flotte americane, perchè impedì l'avanzata nipponica, cambiando così il corso della guerra.

Regia e cast

Roland Emmerich torna dietro la macchina da presa con un'altra pellicola ad alto impatto visivo, dopo "Independence Day - Rigenerazione" del 2016.

Nel cast figurano tra gli altri: Ed Skrein, famoso per aver interpretato il ruolo di Daario Naharis nella serie "Il Trono di Spade"; Jake Manley, conosciuto per la serie tv "The Order"; Patrick Wilson che annovera tra gli ultimi lavori la presenza nel cast di "Aquaman" (2018) di James Wan e "Annabelle 3" di Gary Dauberman, in cui interpreta uno dei protagonisti;  Luke Evans, presente nel cast di "Ma" di Tate Taylor con Octavia Spencer e di "Anna" di Luc Besson; oltre alle star Aaron Eckhart, Dennis Quaid, Woody Harrelson.

Il film è distribuito nelle sale italiane da Eagle Pictures.



[/tabs]

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *