Leonardo – Cinquecento (2018)

Leonardo Cinquecento: l'eredità scientifica e artistica di Leonardo Da Vinci

Leonardo Cinquecento recensione

“Leonardo Cinquecento” è il quarto appuntamento della stagione “L'arte al cinema”, distribuita da Magnitudo Film in collaborazione con Chili, nelle sale cinematografiche il 18, 19 e 20 febbraio.

Rispetto ad altri documentari, questo film non mette il focus tanto sulla vita o sulle opere di Leonardo Da Vinci, quanto sulla sua eredità. Non ci sono ricostruzioni d'epoca con attori in costume, ma riprese di panorami e attività moderne, affiancati e spesso sovrapposti alle opere dell'artista.

Francesco Invernizzi tenta, grazie ad una serie di interviste agli esperti più autorevoli di storia dell'arte, robotica, filosofia, medicina, aeronautica e storia militare, di capire come le invenzioni e i pensieri di Leonardo siano stati sviluppati o abbiano influenzato il mondo a cinquecento anni dalla sua morte.

Leonardo Cinquecento: interessante ed istruttivo, ma carente in ritmo

Il documentario vanta una serie di interviste a personalità di caratura mondiale negli ambiti di scienza, ingegneria e storia dell'arte, interessanti e ben approfondite. Dal punto di vista contenutistico, non c'è davvero nulla da eccepire. Il discorso segue tutti i molteplici campi che Leonardo ha toccato, partendo dall'analisi dei suoi dipinti per arrivare ai Codici, alla progettazione delle macchine belliche, ai piani architettonici mai sviluppati per l'espansione di Milano come città ideale, alle opere ingegneristiche, alle macchine volanti, per arrivare perfino sulla Luna e chiudere il cerchio sul sorriso della Mona Lisa, che è la prima e l'ultima immagine a vedersi su schermo. Su ogni argomento ci si sofferma sottolineando quante delle teorie di Leonardo abbiano poi trovato riscontro nella realtà grazie all'evoluzione tecnologica degli ultimi anni.

Le riprese in 8K sono molto belle, pulite ed eleganti, senza fronzoli o eccessiva spettacolarizzazione, ma giustamente efficaci. Alcuni panorami mozzano il fiato per la ricchezza di colore e dettaglio. Le scritte dei sottopancia erano leggermente tagliate dalla cornice dello schermo cinematografico, ma non credo fosse da imputarsi al film: forse nella proiezione stampa alla quale abbiamo assistito è stato sbagliato il mascherino. Gli effetti visivi di sovrapposizione dei codici di Leonardo alle riprese di macchinari, architetture moderne ed elementi naturali, sono semplici ma ben fatti.

Peccato che, al contrario delle interviste, il ritmo della voce narrante si attesti su un andamento monocorde, che dopo un po' rischia di stancare lo spettatore che non sia più che interessato all'argomento. Inoltre il testo della voce narrante spesso non è all'altezza delle interviste, rimanendo su toni troppo aulici e poco concreti, che rischiano di annoiare. Anche le letture delle frasi scritte di Leonardo sono troppo enfatiche, sottolineate da un “effetto eco” superfluo, che ne mina l'efficacia. Il meglio è nemico del bene: sarebbe bastato semplicemente leggerle, senza questi inutili orpelli e sottolineature.

Nicola De Santis

  • Regia: Francesco Invernizzi
  • Genere: Documentario, Biografico, colore
  • Durata: 91 minuti
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: Magnitudo con Chili
  • Data di uscita cinema: 18 febbraio 2019

Leonardo Cinquecento locandina“Leonardo Cinquecento” è un viaggio realizzato con riprese in 8K alla scoperta del pensiero e dell’eredità scientifica dell’artista, architetto, naturalista, stratega militare, ingegnere più importante del rinascimento: Leonardo Da Vinci. Con il coinvolgimento di esperti di livello mondiale, storici, tecnici e ingegneri, il film ricostruisce l’ingegno e le osservazioni del genio fiorentino che hanno attraversato i secoli per trovare applicazione nella società contemporanea.

 

Leonardo Cinquecento: un viaggio nel genio

In occasione dell’anniversario dei 500 anni della scomparsa del genio rinascimentale Leonardo Da Vinci sono state allestite tante mostre dedicate alle sue opere nelle maggiori città italiane e in tutto il mondo, ed è in uscita anche il documentario che ripercorre tutti i suoi studi e le sue invenzioni.

“Leonardo Cinquecento” è il quarto appuntamento della stagione “L’arte al cinema” distribuita da Magnitudo Film con Chili, dopo i successi sul grande schermo come, “Bernini”, “Dinosaurs” e “Mathera” diretti tutti da Francesco Invernizzi.

Il film combinando l’intelligenza artificiale e i risultati di decenni di studi e ricerche, ricompone per la prima volta le migliaia di pagine dei Codici lasciati da Leonardo Da Vinci in una prospettiva completamente nuova.

Questo documentario patrocinato dalla Regione Lombardia e da altre istituzioni pubbliche e private rientra nel palinsesto delle celebrazioni di “Milano Leonardo 500”.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *