Eva Green

Figlia dell'attrice francese Marlène Jobert, Eva Green eredita dalla madre la passione per la recitazione, che la porterà a raggiungere importanti traguardi ed interpretare ruoli da Bond Girl accanto ad attori di fama internazionale.

Eva Green, una bond girl dalla 'bellezza indecente'

(Parigi, 5 luglio 1980)

Eva Green alberoE' universalmente conosciuta come una donna di grande fascino. Ambigua, avvenente, trasgressiva! Gli aggettivi si sprecano per descrivere Eva Green, bellissima parigina, di origine algerino-svedese. Dalla madre attrice Eva, che ha una sorella gemella, ha ereditato la passione per la recitazione.

Da adolescente abbandona gli studi che mal sopporta e frequenta scuole d'arte e laboratori teatrali e proprio durante una tournée viene invitata dal direttore casting di Bernardo Bertolucci a presentarsi per un provino. Il regista italiano rimane conquistato da lei e le affida la parte della scandalosa Isabelle in "The Dreamers - I sognatori" (2003), dove superando ogni timidezza, la Green recita nuda davanti all'obiettivo. Il film le porta successo e notorietà immediati.

Un film dopo l'altro: con Ridley Scott in ''Le Crociate'', conturbante Bond Girl in ''007 - Casinò Royale'' di Martin Campbell

È così che Eva lascia gli anni '60 di Bertolucci e lavora prima in “Arsenio Lupin” (2004), per poi gettarsi nel Medioevo che l'americano Ridley Scott ricostruisce per "Le Crociate" (2005). Qui è la conturbante principessa Sibilla: con gli occhi sottolineati dal kajal e le mani decorate con tatuaggi all'henné le riesce facile sedurre il bel Orlando Bloom, soldato del re di Gerusalemme. Sarà poi James Bond a cadere vittima della bella francese. Eva Green fotoIl regista Martin Campbell la sceglie come Bond Girl in "Casinò Royale" (2006), accanto a Daniel Craig. Eva è la quinta francese, dopo Claudine Auger, Corinne Clery, Carole Bouquet e Sophie Marceau, a entrare nel cast di una delle avventure del più famoso agente segreto. Il ruolo di Vesper Lynd le fa guadagnare il Bafta come Miglior Attrice Emergente e viene segnalata in una classifica tra le donne più sexy al mondo.

Il timore di rimanere imbrigliata nella parte di femme fatale spinge la Green a rifiutare di trasformarsi in Madaleine in "Black Dahlia" di Brian De Palma, mentre fa un provino, ma viene scartata, per "The Constant Gardener". Il regista Ferdinando Meirelles le preferisce Rachel Weisz che con questo film vince l'Oscar.

La giovane francese dimostra di esser assolutamente consapevole del suo fascino e di non temere confronti quando nel 2007 torna, con il personaggio della strega del nord, di nuovo al fianco di Daniel Craig ne "La bussola d'oro" dove si confronta con la splendida Nicole Kidman.

Testimonial Dior nel 2007, Eva Green è sinonimo di eleganza e fascino francesi

Il sex appeal di Eva e la sua fama di ragazza ribelle la rendono l'oggetto del desiderio di tante griffe internazionali. Dal 2007 è la protagonista di un elegante spot diretto Wong Kar-Wai per il profumo Poison di Dior. È un cortometraggio ispirato alla fiaba di Cenerentola girato all'interno dell'Operà di Parigi, che esalta il fascino di Eva, splendida nell'abito blu firmato Galliano. Pochi minuti, ma per la donna che Bertolucci ha definito di una "bellezza indecente", bastano a incantare ancora una volta il pubblico.

Nel 2008 partecipa al thriller gotico "Franklyn", scritto e diretto da Gerard McMorrow, al suo esordio dietro la macchina da presa, dove l'affascinante attrice veste i panni di una problematica studentessa d'arte con manie suicide. Nel 2009 recita nel film "Cracks", diretto da Jordan Scott, la figlia di Ridley.

Eva Green scenaNel 2012 riveste il ruolo di antagonista nel film di Tim Burton "Dark Shadow", a fianco di Johnny Depp. Nel 2014 partecipa al sequel di “300” di Zack Snyder: “300 - L'alba di un impero”, diretto da Noam Murro e ispirato al graphic novel "Xerxes" di Frank Miller, dove riveste i panni di Artemisia. La ritroviamo in un altro adatttamento cinematografico dei disegni di Miller: il sequel di "Sin City", "Sin City - Una donna per cui uccidere", nel quale veste i panni della manipolatrice Ava Lord.

Due anni dopo Tim Burton la vuole protagonista della sua pellicola fantastica "Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali", dove Eva Green interpreta la misteriosa Miss Alma Peregrine, direttrice di un istituto per ragazzi molto lontani dalla normalità.

Del 2017 è invece la sua partecipazione al drammatico "Euphoria", per la regia di Lisa Langseth, insieme a Alicia Vikander. Il film s'incentra sulla storia di due sorelle che, divise per lungo tempo, si ritrovano e affrontano un viaggio in Europa che cambierà per sempre le loro vite.

Barbara Mattiuzzo

Eva Green Filmografia - Cinema

Eva Green b/n

Eva Green è la malefica Ava Lord in "Sin City - Una donna per cui uccidere" (2014).

  • The Dreamers - I sognatori, regia di Bernardo Bertolucci (2003)
  • Arsenio Lupin, regia di Jean-Paul Salomé (2004)
  • Le crociate - Kingdom of Heaven, regia di Ridley Scott (2005)
  • Casino Royale, regia di Martin Campbell (2006)
  • La bussola d'oro, regia di Chris Weitz (2007)
  • Franklyn, regia di Gerald McMorrow (2009)
  • Cracks, regia di Jordan Scott (2010)
  • Womb, regia di Benedek Fliegauf (2010)
  • Perfect Sense, regia di David Mackenzie (2011)
  • Camelot (Serie TV, 10 episodi) (2011)
  • Dark Shadows, regia di Tim Burton (2012)
  • 300 - L'alba di un impero, regia di Noam Murro (2014)
  • Sin City - Una donna per cui uccidere, regia di Robert Rodríguez e Frank Miller (2014)
  • Penny Dreadful (Serie TV, 8 episodi) (2014)
  • Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali, regia di Tim Burton (2016)
  • Euphoria, regia di Lisa Langseth (2017)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *