Penelope Cruz

Attrice dalla bellezza raffinata e particolare, donna caliente e sofisticata dal tipico passionale temperamento spagnolo, Penélope Cruz ha messo a nudo tutta la sua più nuda intimità interpretativa, mostrando a tutto il mondo il suo indiscutibile talento.

Penelope Cruz, la spagnola più celebre di Hollywood

(Madrid, 28 Aprile 1974)

penelope-cruzL'Ammaliatrice spagnola, come è soprannominata nella sua terra natale, Penelope Cruz nasce nella capitale spagnola il 28 aprile 1974 da madre parrucchiera e padre commerciante. La sua prima passione è la danza, alla quale si dedica sin da giovanissima, intrattenendo la famiglia durante gli spot pubblicitari e poi decidendo di abbandonare il liceo per frequentare il Conservatorio Nazionale di Spagna per la danza classica. Tuttavia quando entra in contatto con il mondo del teatro lascia la Spagna e si trasferisce a New York per studiare recitazione. Esordisce come indossatrice e recita in un episodio di una soap francese e in un videoclip e viene scelta per condurre una trasmissione televisiva per ragazzi.

Icona e musa di Pedro Almodóvar

Nel 1992 debutta sul grande schermo con il conterraneo Bigas Luna in “Prosciutto, prosciutto”, cui seguiranno, grazie alla sua spontaneità e spiccata sensualità altri film tra cui “Carne tremula” (1997) di Pedro Almodóvar, il thriller “Apri gli occhi” (1997) di Alejandro Amenábar e la commedia di Fernando Trueba “La niña dei tuoi sogni” (1998), con la quale si aggiudica il premio Goya come Miglior Attrice.

Nel 1997 si reca come volontaria in Uganda per due mesi, e si dedicherà costantemente al volontariato fondando la Sabera insieme al ragazzo Nacho Cano, cantante dei Mecano. Con “Tutto su mia madre” (1999) di Pedro Almodóvar raggiunge la fama a livello mondiale. Nel 2000 recita in “Passione ribelle” con Matt Damon e decide di diventare vegetariana. È poi nel drammatico “Blow” (2001) con l'affascinante Johnny Depp; “Nel mandolino del Capitano Corelli” (2001) con Nicolas Cage e in “Vanilla Sky” (2001) di Cameron Crowe, remake di “Apri gli occhi”, sul cui set si innamora di Tom Cruise, con il quale farà coppia per circa 3 anni.

Ricercata dai registi internazionali, anche Sergio Castellitto subisce il fascino della madrileña

Penelope Cruz 1Nel 2004 ammalia il regista e attore Sergio Castellitto che la scrittura come protagonista di “Non ti muovere”; per ottenere questa parte l'attrice impara l'italiano. Questa meravigliosa interpretazione le varrà il David di Donatello. Sul set di “Sahara” (2005) si invaghisce dell'attore Matthew McConaughey per poi tornare a farsi dirigere da Almodovar in “Volver” nel 2006. Nello stesso anno a fianco della sua grande amica Salma Hayek, recita in “Bandidas” di Joachim Roenning. Nel 2008 si cimenta nel difficile “Lezioni d’amore” di Isabel Coixet, con Ben Kingsley e “VIcky Cristina Barcellona” di Woody Allen, con cui vince l’Oscar nel 2009 come Miglior Attrice non Protagonista, recitando accanto al compagno Javier Bardem, sposato nel 2010. Nel 2009 torna ad essere diretta da Pedro Almodóvar in “Gli abbracci spezzati”, mentre nel 2010 la troviamo nel secondo film tratto dalla famosa serie televisiva "Sex And the City 2". Per il 2011 è pronta a salpare insieme a Johnny Depp/Jack Sparrow per una nuova avventura dei "Pirati dei Caraibi" dal titolo "Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides". Nel 2012 è al cinema con il film di Allen "To Rome with Love" e "Venuto al mondo" di Sergio Castellitto.

Penélope Cruz, non solo cinema

Nel 2013 poi, quasi a voler omaggiare il suo pigmalione Almodovar, appare in un piccolo cameo, dove interpreta la moglie di Antonio Banderas, nella nuova commedia del regista "Gli amanti passeggeri". Nello stesso anno, diventa Laura in "The Counselor - Il procuratore" (2013), dove recita accanto a Michael Fassbender, Brad Pitt, Cameron Diaz e al marito.

L'attrice poliglotta oltre al volontariato ha la passione per la fotografia che l'ha spinta in Nepal su richiesta di una rivista spagnola. I ritratti scattati in quest'occasione sono stati esposti in una mostra a Madrid. Nel 2016 attesa la sua performance in "Zoolander 2", scritto, diretto e interpretato da Ben Stiller, sequel della pellicola del 2001, "Zoolander".

Enrica Nocera

Penélope Cruz Filmografia

Penelope Cruz 2

  • Prosciutto, prosciutto, regia di Bigas Luna (1992)
  • Framed, regia di Geoffrey Sax, (Film TV) (1992)
  • Belle époque, regia di Fernando Trueba (1992)
  • Per amore, solo per amore, regia di Giovanni Veronesi (1993)
  • Il labirinto greco, regia di Rafael Alcázar (1993)
  • La ribelle, regia di Aurelio Grimaldi (1993)
  • Allegre ma non troppo, regia di Fernando Colomo (1994)
  • Tutto è bugia, regia di Álvaro Fernández Armero (1994)
  • Entre rojas, regia di Álvaro Fernández Armero (1995)
  • Brujas, regia di Álvaro Fernández Armero (1996)
  • La Celestina, regia di Gerardo Vera (1996)
  • Más que amor, frenesí, regia di Alfonso Albacete, Miguel Bardem e David Menkes (1996)
  • L'amore nuoce gravemente alla salute, regia di Manuel Gómez Pereira (1996)
  • La legge della giungla, regia di Peter Ringgaard (1997)
  • Carne tremula, regia di Pedro Almodóvar (1997)
  • Apri gli occhi, regia di Alejandro Amenábar (1997)
  • Don Juan, regia di Jacques Weber (1998)
  • Due volte ieri, regia di María Ripoll (1998)
  • La voce degli angeli, regia di Nick Hamm (1998)
  • Hi-Lo Country, regia di Stephen Frears (1998)
  • La niña dei tuoi sogni, regia di Fernando Trueba (1998)
  • Tutto su mia madre, regia di Pedro Almodóvar (1999)
  • Volavérunt, regia di Bigas Luna (1999)
  • Per incanto o per delizia, regia di Fina Torres (2000)
  • Passione ribelle, regia di Billy Bob Thornton (2000)
  • Blow, regia di Ted Demme (2001)
  • Il mandolino del capitano Corelli, regia di John Madden (2001)
  • Vanilla Sky, regia di Cameron Crowe (2001)
  • Nessuna notizia da Dio, regia di Agustín Díaz Yanes (2002)
  • Amici di...letti, regia di Jordan Brady (2002)
  • Masked and Anonymous, regia di Larry Charles (2003)
  • Il tulipano d'oro, regia di Gérard Krawczyk (2003)
  • Gothika, regia di Mathieu Kassovitz (2003)
  • Non ti muovere, regia di Sergio Castellitto (2004)
  • Gioco di donna, regia di John Duigan (2004)
  • Un amore sotto l'albero, regia di Chazz Palminteri (2004)
  • Sahara, regia di Breck Eisner (2005)
  • Chromophobia, regia di Martha Fiennes (2005)
  • Bandidas, regia di Joachim Rønning ed Espen Sandberg (2006)
  • Volver, regia di Pedro Almodóvar (2006)
  • The Good Night, regia di Jake Paltrow (2007)
  • Manolete, regia di Menno Meyjes (2007)
  • Lezioni d'amore, regia di Isabel Coixet (2008)
  • Vicky Cristina Barcelona, regia di Woody Allen (2008)
  • Gli abbracci spezzati, regia di Pedro Almodóvar (2009)
  • Nine, regia di Rob Marshall (2009)
  • Sex and the City 2, regia di Michael Patrick King (2010)
  • Pirati dei Caraibi - Oltre i confini del mare, regia di Rob Marshall (2011)
  • Venuto al mondo, regia di Sergio Castellitto (2012)
  • To Rome with Love, regia di Woody Allen (2012)
  • Gli amanti passeggeri, regia di Pedro Almodovar (2013)
  • The Counselor, regia di Ridley Scott (2013)
  • Ma ma, regia di Julio Médem (2015)
  • Zoolander 2, regia di Ben Stiller (2016)
  • Grimsby - Attenti a quell'altro (The Brothers Grimsby), regia di Louis Leterrier (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *