Dolor y gloria (2019)

  • Regia: Pedro Almodóvar
  • Cast: Antonio Banderas, Penélope Cruz, Asier Etxeandia, Julieta Serrano, Cecilia Roth, Leonardo Sbaraglia, Raúl Arévalo, Eva Martín, Susi Sánchez, Nora Navas
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 113 minuti
  • Produzione: Spagna, 2019
  • Distribuzione: Warner Bros.
  • Data di uscita: 17 Maggio 2019

Poster Dolor y Gloria"Dolor y Gloria" segna il ritorno di Pedro Almodóvar dopo "Julieta" del 2016. Col suo ventunesimo film, di chiaro stampo autobiografico, il famoso autore spagnolo premio Oscar ci accompagna a passeggio attraverso il suo viale dei ricordi. Antonio Banderas interpreta infatti un regista che, ormai sessantenne, ripensa con tenerezza e malinconia alla sua gioventù e al suo amore per il cinema, in una commedia agrodolce che saprà far ridere ed emozionare.

Dolor y Gloria: il meta cinema secondo Almodóvar

Antonio Banderas veste i panni di Salvador Mallo, filmmaker in declino irrimediabilmente ancorato alle sue memorie d'infanzia. Dagli anni ‘60, quando emigra con i suoi genitori a Paterna, al suo primo amore da adulto nella Madrid degli anni ‘80, tutto è un ricordo da raccontare. É proprio la rottura dal suo primo amore che fa nascere il lui la scintilla per la scrittura, unica terapia per dimenticare l'indimenticabile. La sua passione precoce per il cinema e la frustrazione del non riuscire a completare una pellicola chiudono il cerchio di questo personaggio così simile al suo autore.

Il film ruota intorno ad una serie di ricongiungimenti: alcuni sono fisici, altri ricordati. “Dolor y Gloria” parla della creazione artistica, della difficoltà di separarla dalla propria vita e dalle passioni che le danno significato e speranza. Accanto al protagonista troviamo Penélope Cruz, che già era stata diretta da Almodóvar in "Carne trémula" (1997), "Tutto su mia madre" (1997), "Volver" (2006) e "Gli Abbracci Spezzati" (2009)

Pedro Almodóvar : uno sguardo agli inizi

Pedro Almodóvar nasce a Calzada de Calatrava, il 25 settembre 1949. A sedici anni si trasferisce a Madrid, per lavorare nella compagnia telefonica locale e tentare la via del successo come cantautore, diventando in breve tempo una vera e propria star. Scopre la sua passione per il cinema negli anni '80, quando dopo aver girato brevi cortometraggi, dirige il suo primo film, "Pepi, Luci, Bom e le altre ragazze del mucchio". Da quel momento Almodóvar è inarrestabile, dirige film su film e arriva solo otto anni dopo a vincere un David di Donatello per "Donne sull'orlo di una crisi di nervi", il primo dei numerosi premi vinti nel corso della sua carriera.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *