La conseguenza (2019)

La conseguenza - Recensione: l'altro lato della liberazione

La conseguenza recensione

James Kent approccia in modo silente e discreto alla Germania dell'immediato dopoguerra, sulla soglia della liberazione, nel realismo di un paese lacerato, dove le ferite e l'educazione alla violenza sono difficili da sradicare. Edifici distrutti e devastati, sfollati che muoiono di fame ed adolescenti che si riuniscono di nascosto, durante la notte, allo scopo di alimentare l'odio verso gli inglesi e creare uno zoccolo di resistenza contro l'invasore.

Oltre questa cortina di desolazione e morte assistiamo al silenzio della neve, al bagliore di una residenza d'epoca al limitare di un bosco, in cui si confrontano due realtà, accomunate da una perdita incolmabile avvenuta durante i bombardamenti delle forze nemiche, un architetto tedesco e sua figlia, vedovo e orfana della loro moglie e madre e un colonnello inglese e la sua splendida consorte, ritrovata dopo aver affrontato il dolore della perdita di un figlio. Una convivenza difficile, accompagnata però da una scoperta graduale della percezione dell'altro, del "diverso" in un distinguo progressivo tra i tedeschi fedelissimi di Hitler e la gente comune, che si scopre aver subito le stesse umiliazioni e perdite di chi ha combattuto l'orda barbarica del nazismo.

Ricominciare così a vivere, dopo una guerra e un dolore incolmabile che svuota l'anima e allontana, in un delirio di silenzi assordanti e sensi di colpa che ululano inascoltati.

In una casa inospitale, asettica, tra lampade liberty e quadri di Egon Schiele si consuma quindi un'amore inaspettato, nascosto e improvviso, una vera panacea per i mali ingiusti di un mondo in ginocchio, il buio dell'abisso dei sentimenti e la luce della liberazione per poter ricominciare.

La conseguenza: un bimbo che si copre gli occhi per dimenticare il mondo

La conseguenza Keira Knightley

Una rarefatta atmosfera onirica che lascia risuonare gli echi del passato che non riesce ad andare oltre, amplificato da composte note di musica classica o dal "Chiaro di Luna" di Debussy. "The Aftermath" titolo originale del romanzo da cui è tratta la pellicola, altro non è che un seguito, un distacco, la quiete dopo l'implacabile tempesta.
Ma un lirismo troppo carico e la camera che indugia sempre troppo sull'intensità di ogni sguardo sfociano in un sentimentalismo cercato a ogni costo tra le pieghe di una debole trama.

Ottima la prova dei tre interpreti, in una pièce convincente e coerente. Sopra tutti Alexander Skarsgard, che riesce a superare la sua bellezza in una recitazione convincente, dalla grande sensibilità e uno stato di grazia evidente. Keira Knightley, oramai del tutto a suo agio nelle ricostruzioni in costume, ricorda Cecilia di "Espiazione" elegante ed emancipata donna dalle esili forme e un nobile pallore, combattuta tra la catarsi liberatrice e una nuova e intensa ripartenza, che ridisegna il futuro dai detriti e apre la porta su di un amore soffocato e vinto da lacerazioni taciute fin troppo a lungo.

"Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore" come insegna Alda Merini.

Chiaretta Migliani Cavina

  • Titolo originale: The Aftermath
  • Regia: James Kant
  • Cast: Keira KnightleyAlexander Skarsgård, Jason Clarke, Kate Phillips II, Jannik Schümann, Fionn O'Shea, Alexander Scheer, Abigail Rice, Logan Hillier, Tom Bell (II)
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 108 minuti
  • Produzione: USA, Gran Bretagna, 2018
  • Distribuzione: 20th Century Fox
  • Data di uscita: 21 marzo 2019

La conseguenza Poster"La conseguenza" è un film drammatico del 2019 diretto da James Kant, regista di "Testament of Youth" con Kit Harington e Alicia Vikander e "The White Queen".

La conseguenza: Dal romanzo al film

"La conseguenza" è l'adattamento del romanzo scritto da Rhidian Brook.

La storia è ambientata all'indomani della Seconda Guerra Mondiale (1946) ad Amburgo e la protagonista è Rachel Morgan, moglie di un colonnello britannico di nome Lewis Morgan, che scopre che il marito ha deciso di trasferirsi in Germania, dove condivideranno gli spazi con i precedenti proprietari: un vedovo tedesco e la figlia traumatizzata.
I quattro si troveranno così alle prese con un'atmosfera tesa, piena di rabbia, dolore, passione e tradimenti, sotto lo stesso tetto.

La conseguenza: il cast e i luoghi di ripresa

Il cast di "La conseguenza", vede come protagonisti due stelle del cinema degli ultimi 10 anni: la piratessa Keira Knightley, protagonista della celebre saga "I pirati dei Caraibi" (2003-2017) e il più recente "Lo schiaccianoci e i quattro regni" diretto da Lasse Hallström e Joe Johnston, e Alexander Skarsgård (figlio d'arte dell'attore Stellan), noto al pubblico per la sua interpretazione nella serie cult "True Blood" e nella riuscita serie "Big Little Lies" in cui interpreta il marito di Nicole Kidman.
Oltre all'attore svedese e all'attrice inglese, si è aggiunto al cast stellare anche Jason Clarke, presente in celebri film come: "Il grande Gatsby" del 2013 di Baz Luhrmann, nel secondo film della serie reboot  "Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie" e nell'horror dei fratelli Spierig "La vedova Winchester" al fianco di Helen Mirren.

Le riprese del film si sono svolte tra la Repubblica Ceca e la Germania, toccando città come Praga e Brandeburgo.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *