Minions: The Rise of Gru (2020)

  • Regia: Kyle Balda, Brad Ableson
  • Cast: Pierre Coffin, James Murray, Steve Carell
  • Genere: Animazione, avventura, azione, colore
  • Durata: n/d
  • Produzione: USA, 2020
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Data di uscita: 27 agosto 2020

Minions: The Rise of Gru poster provI Minions ritornano nel sequel del fortunato spin-off di "Cattivissimo me", che racconta una nuova storia legata a Gru, il supercattivo con la voce di Steve Carell, che nel primo film era apparso ancora ragazzino.

Il cinema per bambini si tinge nuovamente di Giallo

Amanti di banane e mele, fortissimi nel ballo, sono completamente gialli e sono geneticamente programmati per seguire il più cattivo di tutti: tornano i Minions con "The Rise of Gru".

La nuova avventura dei simpatici personaggi ideati come supporto comico nel primo “Cattivissimo me” mette al centro la giovinezza e le prime imprese del loro attuale datore di lavoro. Il linguaggio dei Minions è un divertente miscuglio di italiano, spagnolo, inglese, francese, russo e coreano. I Minions veramente cattivi diventano viola perché è il colore dello spettro opposto al giallo.

Minions: The Rise of Gru: un franchise miliardario

Il primo film sui Minions, uscito nel 2015, è riuscito a incassare la strabiliante cifra di 1.16 miliardi di dollari, diventando la prima pellicola della saga a superare il traguardo del miliardo di incasso (poi eguagliato nel 2017 da "Cattivissimo me 3"). Il franchise complessivo di "Cattivissimo me" è anche quello animato, che ha incassato di più nella storia con un totale di 3.7 miliardi di dollari a livello internazionale.

"Minions: The Rise of Gru", scritto ancora una volta da Brian Lynch, vedrà tornare alla regia Kyle Balda, stavolta affiancato da Brad Ableson.

Steve Carell, storico doppiatore originale di Gru, nasce in una famiglia di origini italo-tedesche per parte di padre - il cognome del nonno era Caroselli - e polacche da parte materna. Il debutto cinematografico è del 1991, mentre tra il 2004 e il 2005 appare in pellicole di grande rilievo: "Una settimana da Dio" al fianco di Jim Carrey, "Anchorman", "Melinda e Melinda" di Woody Allen, "Vita da strega" e soprattutto "40 anni vergine", commedia scritta con Judd Apatow in cui è bravissimo e premiato con un MTV Movie Awardnel ruolo del nerd titolare.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *