Giovanni Ribisi

Di origini italiane, Giovanni Ribisi è un attore statunitense proveniente da una famiglia di artisti che ha saputo muoversi tra ruoli molto diversi tra loro.

Giovanni Ribisi, a solo “1 km” da Hollywood

(Los Angeles, 17 dicembre 1974)

Giovanni Ribisi Biografia

Giovanni Ribisi nasce a Los Angeles nel 1974 in una famiglia di artisti di origini italiane: la madre è una produttrice cinematografica e il padre è un musicista. La carriera di Ribisi non è certo costellata da enormi successi, pur essendo senza dubbio un attore molto in gamba e molto versatile. Ha interpretato con grandi capacità ruoli completamente diversi l’uno dall’altro, riuscendo sempre a renderli estremamente credibili.

Fin da giovanissimo appare in molti spot televisivi ed in serie tv di notevole successo quali: “X-Files”, “Chicago Hope”, “Ai confini della realtà”, “Autostop per il cielo”. Ma è il 1994 l’anno importante, poiché arriva la parte del fratello un po’ toccato di Phoebe in “Friends”. Giovanni comincia a farsi notare e così decide di frequentare un corso di recitazione presso il Beverly Hills Playhouse.

Giovanni Ribisi, il successo da serie tv lo conduce al cinema

Il successo dato da “Friends” gli procura il primo ruolo cinematografico, nel 1995, nell’horror “Mind Ripper/The Outpost” di Joe Gayton, prodotto da Wes Craven. Nel 1996 Tom Hanks lo sceglie per il suo primo film come regista “Music Graffiti”; l’anno dopo David Lynch per il suo “Strade perdute” e Kevin Costner per “L’uomo del giorno dopo”. Continua la sua ascesa nell’Olimpo dei grandi attori, lavorando nel 1998 per Steven Spielberg in “Salvate il soldato Ryan”, dove ritrova il collega Tom Hanks, e nel 1999 con Garry Marshall in “Un amore speciale”.

Negli anni seguenti saranno diverse le pellicole che lo vedranno recitare, ben tre solo nel 2000: “1 km da Wall Street” di Ben Younger; “Fuori in 60 secondi” di Dominic Sena, in cui recita al fianco di Nicolas Cage, e “The Gift” di Sam Raimi con Cate Blanchett. Nel 2002 è di nuovo al fianco di Cate Blanchett in “Heaven” di Tom Tykwer per poi partecipare a “Ritorno a Could Mountain” (2003) di Anthony Minghella. Sofia Coppola lo vuole per la sua seconda opera, il bellissimo “Lost in Translation” del 2003. Negli anni successivi partecipa a parecchi lungometraggi poco rilevanti, tranne forse “Basic” (2003) di John McTiernan con John Travolta e Samuel L. Jackson. Nel 2007 ritorna al genere del suo esordio, i serial tv, interpretando qualche episodio del famoso “My name is Earl”. Non abbandona il grande schermo, infatti lo si vede nei panni di uno spacciatore in “Gardener of Eden” (2007) di Kevin Connolly ed in quelli di un bravissimo hacker in “Perfect Stranger” (2007) di James Foley.

Giovanni Ribisi in tutti i suoi ruoli

Lavora anche per Michael Mann con Johnny Depp nel film “Nemico pubblico - Public Enemies” (2009); sempre nel 2009 è nel cast del colossal di James Cameron "Avatar" mentre nel 2010 è uno dei protagonisti di "Middle Men" diretto da George Gallo. Nel 2011 è impegnato in "The Rum Diary" con Johnny Deep e Aaron Eckhart. Giovanni Ribisi è anche un musicista e lo abbiamo visto protagonista sfortunato del video musicale “Crystal Ball” dei Keane, girato da Giuseppe Capotondi. Insieme alla sorella gemella Marissa, fa parte di Scientology, come molti suoi colleghi.

Nel 2012 Ribisi torna sul grande schermo con "Ted" che ha un grande successo al botteghino e con "Gangster Squad" (2013) di Ruben Ruben Fleischer.

Nel 2014 è nel cast de film “Un milione di modi per morire nel West” di Seth MacFarlane, e “Selma - La strada per la libertà” di Ava DuVernay, una rievocazione delle marce da Selma a Montgomery, che dal 1965 segnarono l'inizio della rivolta per i diritti civili negli Stati Uniti.

Domenica Quartuccio

Giovanni Ribisi Filmografia - Cinema

Giovanni Ribisi Filmografia

  • Music Graffiti, regia di Tom Hanks (1996)
  • SubUrbia, regia di Richard Linklater (1996)
  • Strade perdute, regia di David Lynch (1997)
  • L’uomo del giorno dopo, regia di Kevin Costner (1997)
  • Some Girl, regia di Rory Kelly (1998)
  • Phoenix – Delitto di polizia, regia di Danny Cannon (1998)
  • Salvate il soldato Ryan, regia di Steven Spielberg (1998)
  • Un amore speciale, regia di Garry Marshall (1999)
  • Gli infiltrati, regia di Scott Silver (1999)
  • È una pazzia, regia di James D. Stern (1999)
  • Il giardino delle vergini suicide, regia di Sofia Coppola (Voce) (1999)
  • Fuori in 60 secondi, regia di Dominic Sena (2000)
  • 1 chilometro da Wall Street, regia di Ben Younger (2000)
  • The Gift – Il dono, regia di Sam Raimi (2000)
  • Heaven, regia di Tom Tykwer (2002)
  • Masked and Anonymous, regia di Larry Charles (2003)
  • Basic, regia di John McTiernan (2003)
  • Lost in Translation – L’amore tradotto, regia di Sofia Coppola (2003)
  • Ritorno a Cold Mountain, regia di Anthony Minghella (2003)
  • Corrispondenza d’amore, regia di Jan Sardi (2004)
  • Sky Captain and the World of Tomorrow, regia di Kerry Conran (2004)
  • Il volo della fenice, regia di John Moore (2004)
  • The Big White, regia di Mark Mylod (2005)
  • 10th & Wolf, regia di Robert Moresco (2006)
  • The Dead Girl, regia di Karen Moncrieff (2006)
  • The Dog Problem, regia di Scott Caan (2006)
  • Perfect Stranger, regia di James Foley (2007)
  • Gardener of Eden – Il giustiziere senza legge, regia di Kevin Connolly (2007)
  • Nemico pubblico – Public Enemies, regia di Michael Mann (2009)
  • Avatar, regia di James Cameron (2009)
  • Middle Men, regia di George Gallo (2010)
  • The Rum Diary – Cronache di una passione, regia di Bruce Robinson (2011)
  • Contraband, regia di Baltasar Kormákur (2012)
  • Columbus Circle, regia di George Gallo (2012)
  • Ted, regia di Seth MacFarlane (2012)
  • Gangster Squad, regia di Ruben Fleischer (2013)
  • Un milione di modi per morire nel West, regia di Seth MacFarlane (2014)
  • Selma, regia di Ava DuVernay (2014)
  • Ted 2, regia di Seth MacFarlane (2015)
  • Results, regia di Andrew Bujalski (2015)
  • The Bad Batch, regia di Ana Lily Amirpour (2016)

Giovanni Ribisi Filmografia - Televisione

  • Autostop per il cielo (Serie TV, episodi 2×01-2×02) (1985)
  • Ai confini della realtà (Serie TV, episodi 1×26-1×27) (1985)
  • L’ultimo cavaliere elettrico (Serie TV, 4 episodi) (1986-1987)
  • I miei due papà (Serie TV, 30 episodi) (1987-1990)
  • Sposati… con figli (Serie TV, episodi 1×12-3×19) (1987-1989)
  • Delitto di fede (Film TV) (1988)
  • Blue Jeans (Serie TV, 15 episodi) (1992-1993)
  • Walker Texas Ranger (Serie TV, episodi 2×12-2×13) (1994)
  • NYPD – New York Police Department (Serie TV, episodi 2×06-2×07) (1994)
  • X-Files (Serie TV, episodio 3×03) (1995)
  • Chicago Hope (Serie TV, episodio 2×04) (1995)
  • Friends (Serie TV, 9 episodi) (1995-2003)
  • Intrigo ad alta quota, regia di Chris Bould (Film TV) (1998)
  • Un colpo al cuore, regia di Agnieszka Holland (Film TV) (2001)
  • My Name Is Earl (Serie TV, 6 episodi) (2005-2008)
  • Memphis Beat (Serie TV, episodio 1×05) (2010)
  • Dads (Serie TV) (2013-in corso)
  • Sneaky Pete - serie TV (2015 - in corso)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *