Richard Linklater

Regista propenso a realizzazione di film indipendenti e minimali, Richard Linklater si discosta dalle grandi produzioni americane, differenziandosi per la sua sorprendente originalità, lontana dalle massificazioni delle grandi realizzazioni hollywoodiane.

Richard Linklater, il regista più rock di Hollywood

(Houston, 30 luglio 1960)

Richard LinklaterRichard Linklater è nato il 30 luglio del 1960 a Houston, in Texas da una famiglia della middle class americana. Da giovane si interessa poco allo studio, lascia l’università e cerca l’avventura andando a lavorare in una piattaforma petrolifera al largo del Golfo del Messico.

Il lavoro di trivellazione può essere noioso e ripetitivo e perciò il giovane Richard si ritempra guardando film nei cineclub, finendo per comprarsi una piccola cinepresa Super 8 e cercando di imitare i registi che aveva visto sullo schermo, particolarmente Fassbinder, Bresson e Dreyer. Nel 1984 decide di rimettersi a studiare cinema.

Dai cortometraggi ai primi film di successo che lanciano Linklater

Per tutti gli anni Ottanta, il regista produce apprezzati cortometraggi, ma riesce a girare il suo primo film solo nel 1991. Si tratta della commedia indipendente “Slacker”, costata solo 200.000 dollari che viene presentata con estremo successo al Sundance Festival. Il successivo “La vita è un sogno” (1993), ambientato nel Texas degli anni Settanta, segue le vite comuni di alcuni studenti e diventa ben presto un film di culto presso la gioventù “grunge” americana, per la qualità surreale dei dialoghi sconclusionati e per la raffinatezza nel ricostruire l’ambiente sociale della provincia americana.

La commedia romantica “Prima dell’alba” (1995), affidata alla sensibile interpretazione di una sensuale Julie Delpy e di un efficace Ethan Hawke, racconta le poche ore trascorse insieme a Vienna da due giovani turisti in attesa di ripartire per diverse destinazioni. Il film è un successo al botteghino, lanciando il nome del regista a livello internazionale.

Qualche pellicola dal minor seguito, poi la sua ''School of Rock'' raccoglie consensi

I successivi “Suburbia” (1996), scanzonato ritratto della provincia americana e “Newton Boys”, un eccentrica storia di criminali, non raccolgono lo stesso successo dei suoi primi film, come pure il curioso e surreale esperimento di animazione “Waking life” (2001) che in Italia riceve una distribuzione molto limitata. Stesso destino per “Tape” (2001) esperimento di ripresa in tempo reale ben interpretato da Uma Thurman e Ethan Hawke.

Linklater torna al successo di pubblico con la scatenata commedia “School of Rock” (2003), animata da un Jack Black in stato di grazia nella parte di un rockettaro fallito che si ricicla come insegnante per alcuni bambini, cercando di trasformarli in piccole rockstar. La colonna sonora, che spazia dagli AC/DC ai Clash è una delle poche che può vantare un brano dei Led Zeppelin, solitamente restii a concedere i diritti sulla loro musica.

Una sceneggiatura che sfiora l'Oscar quella di ''Prima del tramonto'', poi l'animazione fantascientifica nel 2006 che conquista la critica

Deciso ad approfittare del suo momento di gloria, Linklater decide di scrivere un seguito al suo “Prima dell’alba” che diventa “Prima del tramonto” (2004), in cui i due giovani del primo film, ormai cresciuti, si rincontrano questa volta a Parigi. Il film è ancora una volta un successo e riceve anche una nomination all’Oscar come Miglior Sceneggiatura.

Segue l’inquietante animazione fantascientifica “A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare” (2006), tratta dal surreale romanzo di Philip K. Dick. Il film, senza avere troppo successo, è stato però lodato dalla critica ed è oggetto di crescenti attenzioni da parte dei cinefili. Sempre nel 2006 Linklater gira “Fast Food Nation”, ispirato a un libro inchiesta di Eric Schlosser, nel quale svela gli aspetti oscuri e orribili delle catene di fast-food americane.

Una carriera costruita con passione e dedizione: i Golden Globe per "Boyhood"

Successivamente Linklater dirige “Me and Orson Welles” (2009) un film incentrato sul rapporto fra un giovane attore, interpretato da Zac Efron, e il maestro del cinema americano. Nel 2011 torna dietro la macchina da presa con il film “Bernie”, con protagonista Jack Black, in cui racconta la vicenda realmente accaduta nel 1998, in Texas, di Bernie Tiede, uomo pacifico e altruista che inaspettatamente compie un omicidio. Nel 2013 è la volta di “Before Midnight”, scritto insieme agli attori protagonisti Ethan Hawke e Julie Delpy, sequel dei film "Prima dell'alba" (1995) e “Prima del tramonto” (2004).

Nel 2014 propone a pubblico e critica "Boyhood", un realistico lungometraggio sulla vita e la crescita di un ragazzino nell'arco di 12 anni. La caratteristica del dramma, dove ad interpretare il protagonista c'è  Ellar Coltrane e per i due genitori divorziati troviamo Ethan Hawke e Patricia Arquette, riguarda l'elaborazione del progetto, durata per 12 anni dal 2002 al 2013, che ha seguito la crescita dell'attore protagonista.

Il film si è aggiudicato un Orso d'argento alla Berlinale e due Golden Globe, per miglior film e migliore regia.

Isabella Gasparutti

Richard Linklater Filmografia - Regista

Richard Linklater School of Rock

Una scena tratta da "School of Rock"(2003) di Richard Linklater.

  • It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books (1988)
  • Slacker (1991)
  • La vita è un sogno (1993)
  • Prima dell'alba (1995)
  • SubUrbia (1996)
  • Newton Boys (1998)
  • Waking Life (2001)
  • Tape (2001)
  • School of Rock (2003)
  • Before Sunset - Prima del tramonto (2004)
  • Bad News Bears - Che botte se incontri gli Orsi (2005)
  • A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare (2006)
  • Fast Food Nation (2006)
  • Me and Orson Welles (2009)
  • Bernie (2011)
  • Before Midnight (2013)
  • Boyhood (2014)
  • Tutti vogliono qualcosa (2016)

Richard Linklater Filmografia - Sceneggiatore

  • La vita è un sogno (1993)
  • Prima dell'alba (1995)
  • Waking Life (2001)
  • Before Sunset - Prima del tramonto (2004)
  • A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare (2006)
  • Fast Food Nation (2006)
  • Bernie (2011)
  • Before Midnight (2013)
  • Boyhood (2014)
  • Tutti vogliono qualcosa (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *