Film al cinema dal 27 gennaio

Film al cinema dal 27 gennaio

L’ultimo appuntamento per questo mese di gennaio porta nelle nostre sale cinematografiche tre nuovi film e un documentario particolare.

Film al cinema dal 27 gennaio: nella mente di Del Toro

Film al cinema dal 27 gennaio sala

Il film più atteso in uscita questa settimana è sicuramente “La fiera delle illusioni – After Alley” che segna il ritorno sul grande schermo del regista Guillermo Del Toro con un cast stellare che vede tra i protagonisti Bradley Cooper e Cate Blanchett. Basato sul romanzo di William Lindsay Gresham il film è ambientato negli anni ’40 dove in un luna park itinerante, l’affascinante ma sfortunato Stanton Carlisle conosce la chiaroveggente Zeena e il suo ex marito mentalista Pete. Carlisle decide di utilizzare il mentalismo per derubare la ricca élite della società newyorkese e il suo obbiettivo è un ricco magnate estremamente pericoloso.

La notte più lunga dell’anno” è il primo lungometraggio diretto da Simone Aleandri con Mimmo Mignemi e Ambra Angiolini protagonisti. Ambientato nella città di Potenza, nella notte più lunga dell’anno, che segna il solstizio d’inverno, tra il 21 e il 22 dicembre, si intrecciano quattro vicende. Quattro momenti di vita personali che in qualche modo si sfiorano l’una con l’altra. Questa notte che sembra interminabile, scatena eventi improvvisi che fanno perdere tutti i punti saldi dei protagonisti cambiando le loro vite in destini inaspettati.

Film al cinema dal 27 gennaio: le altre uscite

Presentato allo scorso Festival di Cannes nella sezione “Cannes Premiere” esce oggi nelle sale il nuovo film del regista ungherese Kornél Mundruczò “Quel giorno tu sarai”. La storia di tre generazioni di una famiglia ebrea dalla seconda guerra mondiale ai giorni nostri. Un viaggio nella memoria storica della Germania dall’Olocausto a oggi alla ricerca di ferite mai sopite.

“Il senso di Hitler” è un documentario realizzato da Petra Epperlein e Michael Tucker basato sul libro omonimo di Sebastian Haffner. I due registi attraverso varie interviste, anche a personaggi scomodi, e vari viaggi, nei luoghi del passato e con uno sguardo al futuro, si interrogano come le idee di Adolf Hitler ancora oggi affascinano un numero abbastanza consistente di persone.

Tomas Barile

27/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.