Easy Living (2019)

  • Regia: Orso Miyakawa, Peter Miyakawa
  • Cast: Manoel Hudec, Alberto Boubakar Malanchino, James Miyakawa, Camilla Semino Favro
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 93 minuti
  • Produzione: Italia, 2019
  • Distribuzione: I Wonder Pictures
  • Data di uscita: n/d

Easy Living poster “Easy Living” è una commedia su un gruppo di amici realizzata dai giovanissimi registi Orso e Peter Miyakawa.

Easy Living: un improbabile quartetto

I protagonisti di questa pellicola sono quattro: Brando, Camilla, Don ed Elvis. Tra loro si è instaurato col tempo un legame di amicizia molto forte e anche un po’ bizzarro, visto e considerato che non potrebbero essere persone più diverse.

Uno è un ragazzino quattordicenne, appena affacciato verso l’adolescenza e ancora ben lontano dall’età adulta, un’altra è una studentessa che fa anche da contrabbandiera, smerciando medicine e sigarette. Poi ci sono un americano che fa il maestro di tennis, anche se in realtà vorrebbe inseguire le sue passioni artistiche più profonde, e un migrante nordafricano il cui più grande sogno è ricongiungersi con sua moglie.

La loro complicità e il loro affetto reciproco porteranno questo simpatico quartetto a intraprendere un viaggio che parte da Ventimiglia e attraversa la frontiera, per arrivare all'agognata Francia, verso Parigi.

Cast e produzione

Orso e Peter Miyakawa sono due fratelli provenienti da un ambiente estremamente poliedrico e variegato. Nati a Monaco e cresciuti tra la Germania, Milano e Tokyo, hanno già alle spalle un certo bagaglio culturale.

“Easy Living” è il loro primo lungometraggio ed è stato presentato al Torino Film Festival 2019. Alla realizzazione della pellicola ha partecipato anche il loro fratello più piccolo, James, che interpreta il ruolo del giovane Brando e che ha il compito, quindi, di filtrare una vicenda drammatica attraverso lo sguardo ingenuo di un ragazzino avventuroso.

Tra gli attori del cast spiccano inoltre Alberto Boubakar Malanchino (“La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, 2019) e Camilla Semino Favro (“Il campione”, 2019; “Amori che non sanno stare al mondo”, 2017).

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *