Tornare a vincere (2020)

  • Titolo originale: The Way Back
  • Regia: Gavin O'Connor
  • Cast: Ben Affleck, Al Madrigal, Michaela Watkins, Janina Gavankar, Glynn Turman
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 108 minuti
  • Produzione: USA, 2020
  • Distribuzione: Warner Bros

Tornare a vincere locandina"Tornare a vincere" riunisce il regista Gavin O'Connor a Ben Affleck dopo il thriller del 2016 "The Accountant".

Tornare a vincere: la forza di rimettersi in gioco

Per la terza volta, Gavin O'Connor si misura con un racconto che unisce sport e problemi sociali. Jack Cunningham (Ben Affleck), quarantenne, ex promessa del basket, vive di rimpianti e tenta di affogare nell'alcool i suoi problemi. Quando la vecchia scuola dove giocava prima di mollare rimane senza coach, si presenta per lui l'occasione di tornare in pista e di riprendere in mano le redini della sua vita. Grazie a questo impiego, trova nuove energie per poter finalmente affrontare i suoi demoni.

Cast & crew

Gavin O'Connor torna al genere che ha lanciato la sua carriera con il fortunatissimo "Warrior", nel quale i due fratelli Tom Hardy e Joel Edgerton affrontavano i propri problemi personali sfidandosi su un ring di MMA.

Per Ben Affleck questo film ha rappresentato una sfida personale oltre che lavorativa. Il divo, infatti, è noto per i suoi problemi con l'alcolismo. La storia di un vecchio campione di basket che ha rovinato la propria vita e carriera a causa della bottiglia, lo ha coinvolto personalmente, al punto che l'attore ha usato il lavoro sul set per combattere i propri fantasmi. Durante le riprese di una scena in particolare, la star ha avuto una crisi emotiva che è stata ripresa dalla camera.

Il regista Gavin O'Connor ha raccontato: "Se non ricordo male è stato al secondo ciak. Ben ha avuto una crisi. Ancora oggi ho i brividi a pensarci. Era come se la sua diga interiore si fosse rotta e da lui fosse uscito tutto ciò che conteneva. Tutta la troupe era congelata, non potevamo far altro che guardarlo mentre buttava fuori la sua anima. Ci siamo accorti immediatamente che non stava recitando: era una cosa reale."

La scena in questione, che riguardava un dialogo tra il personaggio di Cunningham e la sua ex-moglie, è stata tagliata dal film finale.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *