The Accountant

The Accountant – Recensione: piacevole thriller adrenalinico su un misterioso contabile

The Accountant 

Con “The Accountant” Gavin O’Connor porta sullo schermo la storia di Christian Wolff, un contabile dalla vita misteriosa, che lavora sotto copertura per grossi clan malavitosi. Ma non basta questo per definirlo appieno: affetto da una forma di autismo, si trova a disagio nelle relazioni umane, ma è un genio nella matematica. Sentendosi sotto pressione decide di allontanarsi per un po’ dagli ambienti in cui solitamente fa affari, prendendo in mano la contabilità di una grande azienda, ma sa sarà proprio allora che correrà seri pericoli.

“The Accountant” è una via di mezzo tra un action-movie e un thriller: tante sono le situazioni che si intrecciano nella vita di Christian, e tanti i ricordi che lo tormentano, i suoi disturbi esigono una cura dei dettagli esasperante, e tanti piccoli rituali che gli danno sicurezza. Ben Affleck è convincente nel ruolo di questo contabile dalla mille risorse, cui riesce a dare una valenza emozionale nonostante l’alienazione del personaggio dai rapporti umani. Attraverso i ricordi O’Connor scandaglia la vita del protagonista, rivelando man mano quali siano state le esperienze che hanno fatto di lui l’uomo che è ora.

The Accountant: intrattenimento di buon livello con attori in parte

Bravo come sempre J.K. Simmons, che qui impersona un agente del tesoro prossimo alla pensione, che prima di lasciare il lavoro vorrebbe capire chi è veramente quest’apparente banale contabile di provincia. Man mano che si va avanti con le indagini verranno a galla anche i suoi più oscuri segreti, che mettono in luce le sue contraddizioni lavorative ad un’attonita collega con la quale segue il caso.

"The Accountant" intercala con sapienza momenti ‘d’investigazione’ a rumorosi momenti di action puro, in cui si sprecano armi e munizioni, e si lasciano a terra molti uomini, la tensione è sempre alta, ed il ritmo complessivo è sempre sostenuto. Arriva un momento in cui è impossibile non solidarizzare col controverso protagonista, e domandarsi da dove provenga un presente così carico di pericoli e violenza.

O’Connor, seppur rimanendo nel campo dell’intrattenimento canonico, che ben sposa patatine e pop-corn, propone un intreccio ben costruito, con personaggi ben delineati, creando momenti da gangster-movie  d’altri tempi. Bella la fotografia, sempre cupa, che sa ben dosare i toni del grigio, caricando emotivamente il girato.

Deliziosa Anna Kendrick, la sua Dana sembra un pulcino impaurito al fianco di Affleck.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Gavin O’Connor
  • Cast: Ben Affleck, Anna Kendrick, Jon Bernthal, Alison Wright, J. K. Simmons, John Lithgow, Jeffrey Tambor, Cynthia Addai-Robinson, Daeg Faerch, Gregory Alan Williams, Alex Collins, Inder Kumar, Ron Yuan, Gary Basaraba
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 128 minuti
  • Produzione: USA, 2016
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Data di uscita: 27 Ottobre 2016

The AccountantIn "The Accountant" Ben Affleck (che ha vinto un premio Oscar nel 1998 per la Miglior Sceneggiatura Originale insieme all'amico Matt Damon per il film "Will Hunting - Genio ribelle" ed ha interpretato pellicole di successo come "Armageddon - Giudizio finale", diretto da Michael Bay e "Pearl Harbor", accanto a Kate Beckinsale e Josh Hartnett) interpreta il matematico Christian Wolff.

Uomo problematico, che non spicca per empatica, il protagonista di "The Accountant", Christian Wolff, lavora sotto copertura come contabile in un ufficio di periferia; nel mentre, però, si pone al servizio di varie e temibili organizzazioni criminali.

Mentre prosegue con il suo secondo lavoro, la divisione anti-crimine del Dipartimento del Tesoro gli è alle costole: a guidarla il detective Ray King (interpretato da J.K. Simmons, Premio Oscar e Golden Globe come "Miglior attore non protagonista" nel film "Whiplash", con protagonista Andrew Neiman).

Il pericolo di essere catturato non lo spaventa e Christian Wolff accetta un nuovo lavoro: alle dipendenze di una compagnia di robotica, il matematico dovrebbe svelare il mistero scoperto da una contabile (Anne Kendrick, interprete nella saga "Twilight", "Che cosa aspettarsi quando si aspetta " e Into the Woods"), la quale ha notato ammanchi di cifre enormi, corrispondenti a milioni di dollari.

La ricerca della verità si rivelerà essere più pericolosa di quanto Christian abbia mai pensato.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *