Timur Bekmambetov

Timur Bekmambetov è un regista e produttore di origini kazake che è riuscito, grazie alla sua passione e al suo talento, ad imporsi anche nel panorama cinematografico mondiale.

Timur Bekmambetov, il guardiano della notte

(Gyryev, 25 giugno 1961)

Timur Bekmambetov RegistaTimur Bekmambetov nasce il 25 giugno del 1961 a Guryev, nel Kazakistan, attualmente una repubblica indipendente, ma allora una regione del vasto impero sovietico. Suo padre, Nuruakhit è di etnia kazaka, mentre la madre, Mira Bogoslovskaya è un’ebrea russa. Il giovane Timur dimostra fin da piccolo una spiccata tendenza artistica e, a soli 19 anni, si trasferisce a Tashkent, nell’Uzbekistan, dove può studiare scenografia all'accademia teatrale A.N. Ostrovsky.

Laureatosi nel 1987, il futuro regista si sposta a Mosca e entra a pieno titolo nel mondo della produzione cine-televisiva. A causa dell’estrema crisi dell’URSS durante gli anni Ottanta si dedica per lo più a spot pubblicitari. Dopo la liberalizzazione economica, seguita al crollo dell’Unione Sovieta e alla nascita della Russia, il regista fonda la Bazelevs Group, la sua società personale di produzione e pubblicità, dedicandosi professionalmente al marketing e alla distribuzione.

Nel 1994, gira il suo primo lungometraggio, intitolato “Peshavar Vals” e in inglese “Escape from Afghanistan”. Il film, violento e realistico, ricostruisce alcuni episodi della tragica occupazione sovietica in Afghanistan, terminata nel 1989. Uscito sul mercato internazionale grazie all’acume di Roger Corman, rende il nome del regista noto anche all’estero.

Dopo aver diretto, per la TV russa, una miniserie sugli anni Novanta, Bekmambetov accetta una proposta di Corman per co-produrre il drammatico “The Arena” (2001) con Karen McDougal e Lisa Dergan. Si tratta del remake di una vecchia produzione di Corman intitolata “La rivolta delle gladiatrici”.

Il successo per Timur Bekmambetov grazie al fantasy horror

Il film passa inosservato, ma dà l’occasione a Bekmambetov di scrivere e produrre “I guardiani della notte” (2004), un’epica fantasy basata su un romanzo di Sergej Lukjianenko. La storia si incentra sulle peripezie di un normale moscovita che viene coinvolto in un conflitto fra bene e male che dura fin dal Medioevo e che mette seriamente in pericolo la sopravvivenza dell’umanità. Grazie anche all’uso di effetti speciali all’avanguardia, “I guardiani della notte” sbanca il botteghino in Russia, battendo persino “Il signore degli anelli” di Peter Jackson.

Deciso a battere il ferro finché è caldo Bekmambetov mette in cantiere un sequel “I guardiani del giorno” (2006) che ottiene altrettanto successo e viene acquistato dalla Fox, con una distribuzione internazionale.

Ormai nelle grazie della produzione hollywoodiana, il regista russo si trasferisce negli USA dove comincia a lavorare a “Wanted – Scegli il tuo destino” (2008), un action fantastico su una società segreta di assassini, basato sulla graphic novel omonima di Mark Millar.

Dopo tre anni di assenza dalle scene internazionali, Timur Bekmambetov nel 2011 torna sul set per dirigere "La leggenda del cacciatore di vampiri", film prodotto da Tim Burton che immagina il futuro presidente degli USA Abraham Lincoln alle prese con gli orribili succhia-sangue.

Nel 2016 si dedica alla direzione del remake "Ben-Hur", film che viene girato fra Matera e gli studi di Cinecittà.

Isabella Gasparutti

Timur Bekmambetov Filmografia - Cinema

Timur Bekmambetov film

  • Peshavarskiy vals (1994)
  • The Arena (2001)
  • Escape from Afghanistan (2002)
  • I guardiani della notte (2004)
  • I guardiani del giorno (2006)
  • Wanted - Scegli il tuo destino (2008)
  • La leggenda del cacciatore di vampiri (2012)
  • Ben-Hur (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *