The Lodge (2019)

The Lodge - Recensione: un thriller psicologico diretto da Veronika Franz e Severin Fiala

 The Lodge movie review

Porta la firma di due di registi austriaci “The Lodge” presentato con successo al Torino Film Festival 2019. Si tratta della seconda opera degli stessi autori - Severin Fiala, Veronika Franz - che hanno girato in precedenza “Goodnight Mommy”. Sono molti i punti in comune tra i due film, a cominciare dai due protagonisti giovanissimi alle prese con un trauma legato alla figura materna.

Aiden (Jaeden Martell) e Mia (Lia McHugh) hanno perso la madre Laura (Alicia Silverstone). La donna si è suicidata dopo aver appreso dall’ex marito Richard (Richard Armitage), del prossimo matrimonio con la giovanissima Grace (Riley Keough). Il tentativo di creare un legame tra i due bambini e la nuova compagna sfocerà in una tragedia per tutti.

Una pellicola che non funziona

The Lodge review

“The Lodge” vorrebbe essere un horror con richiami a cult del passato.
Forte è l'allusione a “Shining” per l’ambientazione claustrofobica e la neve bianca che circonda la grande casa in montagna dove ha luogo gran parte dell’azione scenica. I registi fanno grande uso di inquadrature con camera fissa e di piani sequenza.

Il personaggio di Grace si presenta immediatamente come una psicopatica dal passato traumatico e su questo dettaglio ci giocano i due ragazzini desiderosi di vendetta per la perdita della mamma. Quest’ultima è presente ossessivamente in una bambola, che la bimba non lascia mai. Anche la casa dell’azione è presente contemporaneamente in piccolo nell’abitazione gioco dei bambini. Questa trovata registica è forse l’unica degna di nota piuttosto originale.

Il gioco realtà/finzione funziona bene fino a un certo punto per perdersi poi completamente e cadere nel grottesco. Ci sono senza dubbio ottimi spunti in questa opera, ma sono tutti solo abbozzati. Buona, anche, l’idea della setta del passato di Grace, ma poco sviluppata. In sintesi, “The Lodge” non appare una pellicola di grande rilevanza e non riesce neanche a creare paura nello spettatore amante del genere.

Andrea Racca

  • Regia: Severin Fiala, Veronika Franz
  • Cast: Severin Fiala, Veronika Franz. Con Riley Keough, Jaeden Martell, Lia McHugh, Alicia Silverstone, Richard Armitage, Katelyn Wells, Lola Reid, Danny Keough
  • Genere: Horror, colore
  • Durata: 100 minuti
  • Produzione: USA, Gran Bretagna, 2019
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Data di uscita: 16 gennaio 2020

The Lodge posterPresentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival del 2019, "The Lodge" è il primo film horror diretto in lingua inglese dai registi austriaci Veronika Franz e Severin Fiala, dopo il successo dell’horror “Goodnight Mommy” (2014). I due figurano anche in veste di sceneggiatori insieme a Sergio Casci, che ha lavorato spesso per la televisione inglese BBC.

The Lodge: un passato pericoloso

"The Lodge" segue la storia di due fratelli, Mia e Aiden, i cui genitori stanno affrontando un divorzio molto sofferto. Quando il padre, Richard, mette alle strette la moglie Laura per finalizzare le pratiche della separazione, le rivela anche la sua intenzione di risposarsi con Grace, la sua nuova giovanissima fidanzata. La donna, non riuscendo ad accettare la cosa, si uccide.

I bambini sono così costretti ad andare a vivere con il padre e la sua nuova partner, che inconsciamente incolpano della morte della madre. Per forzare la creazione di un rapporto tra i suoi figli e la loro nuova matrigna, Richard, con la scusa di dover tornare a lavorare in città, decide di lasciarli soli nel periodo pre-natalizio, ma il passato traumatico di Grace verrà presto a galla: all'età di 12 anni, infatti, è stata l'unica sopravvissuta di un "suicidio" di massa ad opera della setta cristiana del culto di suo padre.

In assenza di Richard la stabilità della famiglia inizia a vacillare. A complicare le cose, sembra che un'oscura presenza stia cercando di isolarli in casa, staccandogli l'elettricità, i telefoni e i riscaldamenti, mettendoli alle strette prosciugando anche le loro dispense, compresa quella dei farmaci di Grace, che inizierà a comportarsi in modo sempre meno gestibile. Saranno i bambini o i suoi demoni interiori a spingerla verso il limite? Laura, o forse il padre di Grace sono tornati a cercare vendetta?

The Lodge: il cast

"The Lodge" è stato prodotto e finanziato da FilmNation Entertainment e dalla Hammer Films, storica casa di produzione inglese da sempre legata al mondo dell'horror.

Per interpretare uno dei due piccoli fratelli è stato chiamato l’attore Jaeden Lieberher visto di recente nei film “IT” di Andy Muschietti e “Il libro di Henry” diretto da Colin Trevorrow. Insieme a lui nel cast troviamo nel ruolo del padre Richard Armitage, protagonista nella trilogia “Lo Hobbit” di Peter Jackson e nel film “Into the Storm” di Steven Quale.

Le riprese di "The Lodge" si sono svolte all’inizio del 2018 a Montreal in Canada.



Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *