Scarpette Rosse e i 7 Nani (2019)

  • Titolo originale: Red Shoes & The Seven Dwarfs
  • Regia: Sungho Hong
  • Cast: Pio D'Antini, Amedeo Grieco, Claudia Nahum, Chloë Grace Moretz, Sam Claflin, Patrick Warburton, Gina Gershon
  • Genere: Animazione, avventura, azione, colore
  • Durata: 92 minuti
  • Produzione: USA, 2019
  • Distribuzione: Lucky Red
  • Data di uscita: 6 febbraio 2020

Scarpette Rosse e i 7 Nani poster“Scarpette Rosse e i 7 Nani” è una rivisitazione della celebre fiaba di Biancaneve diretta dal regista Sungho Hong.

Scarpette Rosse e i 7 Nani: un remake inusuale

La storia di Biancaneve, eroina della fiaba dei famosi e amatissimi Fratelli Grimm, è stata particolarmente fortunata per quel che riguarda la sua esistenza sul grande schermo. L’iterazione più famosa, quella che viene più naturale associare alla dolce principessa sperduta nella foresta, è la versione della Disney del 1937. Il genio lungimirante di Walt Disney infatti ha consacrato Biancaneve al successo, osando scommettere sul cinema animato per bambini in un periodo storico ben diverso dal panorama attuale e venendo ricompensato lautamente per il suo istinto imprenditoriale.

Dopo il 1937 l’ormai iconica Biancaneve ha subito svariate trasformazioni, tra remake più o meno di successo, fino ad arrivare a “Scarpette Rosse e i 7 Nani”. Nella pellicola, Scarpette Rosse incontra per caso i sette nani della storia, che però in questa versione sono in realtà sette principi finiti nei corpi di sette nani. La vicenda è complicata dal fatto che i sette principi abbiano bisogno delle scarpette rosse della ragazza per spezzare la maledizione.

Scarpette Rosse e i 7 Nani: cast e produzione

Per Sungho Hong la pellicola rappresenta l’esordio nel mondo dei lungometraggi cinematografici. Il cineasta gode però della quanto mai preziosa collaborazione di Kim Jin nel ruolo di animatore.

Kim Jin è un veterano Disney di grande esperienza, che durante la sua carriera nel colosso americano si è occupato principalmente di character design e animazione. Tra i suoi contributi principali spiccano “Le follie dell’imperatore” (2000) e “Chicken Little” (2005) per quel che riguarda l’animazione, o “Rapunzel - L'intreccio della Torre” (2010) e “Ralph Spaccatutto” (2012) per il character design.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *