Quentin Dupieux

Quentin Dupieux, aka Mr. Oizo, è un regista e musicista un bilico tra genio e follia.

Quentin Dupieux, dalla musica elettronica alla regia

(Parigi, 14 aprile 1974)

Quentin Dupieux bio

Poco conosciuto ai più prima dell’uscita del film “Doppia pelle”, Quentin era noto come dj e compositore di musica elettronica. Alla fine degli anni Novanta il suo “Flat Beat”, firmato con il nome Mr. Oizo, è un successo mondiale.

Quentin Dupieux nasce a Parigi il 14 aprile del 1971. Inizia a farsi notare già con il suo pezzo d’esordio "Flat Beat" che viene scelto come colonna sonora di uno spot pubblicitario della Levi’s. Da allora la carriera carriera musicale si sviluppa con soddisfazione nella corrente French Touch.

L’esordio nel cinema arriva nel 2002 con un mediometraggio intitolato “Nonfilm”. La sua filosofia è già tutta in questo titolo. Il suo cinema è fuori da ogni norma e forse potrebbe ricordare quello di altri personaggi francesi come Leos Carax, che o si amano o si odiano.

Un cinema stravagante e fuori dal reale

Per molti anni lavora negli Usa, dove gira le sue prime pellicole. Il suo vero debutto è con “Steak” del 2007, un buddy movie che potrebbe ricordare a tratti “Arancia meccanica” in chiave molto surreale. É molto sopra le righe, anche, il suo secondo lavoro “Rubber la ruota assasina” del 2010 anch'esso girato negli USA. Ne è protagonista uno pneumatico di nome Robert innamorato di una donna che insegue, in modo controverso da pubblico e critica.

É stravagante anche “Wrong” del 2012, un road movie con un uomo perso di nome Dolph per protagonista. La sua vita è un totale disastro e vive in un mondo governato dal caos. L’equilibrio precario di Dolph cade quando perde il suo amato cane Peter, nonostante si continui a svegliare ogni giorno per andare a un lavoro che non c’è più. Anche questa è una storia surreale, che vede il regista presente davanti alla macchina da presa in un piccolo cammeo in cui quasi nessuno lo ha riconosciuto.

Wrong Cops” del 2014 è una commedia nera con Marilyn Manson in una piccola parte, e due attori feticcio di David Lynch: Ray Wise e Grace Zabriskie.

Anche se in chiave ironica il suo “Realitè” del 2014 girato in Francia è una denuncia corrosiva sul mondo dei media. Quentin si cimenta con il polar, genere amato nel suo paese, a modo suo con “Au Poste” del 2018. Ritornato definitivamente in patria, il regista più originale della sua generazione si racconta in prima persona in “Doppia pelle” accolto con favore a Cannes nel 2019. Il suo alter ego, interpretato da Jean Dujardin, è un regista improvvisato in giro per la provincia francese, un mix fantastico di horror condito con un’abbondante dose d’ironia. Al Festivval di Venezia del 2020, Dupieux presenta Fuori Concorso “Mandibules”.

Ivana Faranda

Quentin Dupieux - Filmografia

Quentin Dupieux film

  • Nonfilm (2002)
  • Steak (2007)
  • Rubber (2010)
  • Wrong (2012)
  • Wrong Cops (2013)
  • Réalité (2015)
  • Au Poste! (2018)
  • Doppia pelle (2019)
  • Mandibules (2020)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *