Nessuno come noi (2018)

Nessuno come noi - Recensione: film sentimentale ben fatto tratto da un noto romanzo

Immagini Nessuno Come NoiVolfango De Biasi porta sul grande schermo l’omonimo romanzo di Luca Bianchini, noto al
pubblico cinematografico per aver ispirato altre due pellicole di successo, “Io che amo solo te” e “La cena di Natale”.

De Biasi attinge dal romanzo e se ne discosta quel poco che basta per dare al film una sua identità : siamo nella Torino degli anni ottanta, quella senza social, in cui iniziano a far capolino i primi cellulari, che andranno a modificare irreparabilmente le nostre abitudini quotidiane.

“Nessuno come noi” è la storia di un incontro, uno di quelli che cambia la vita, dei protagonisti e di chi gli sta attorno. E’ un intreccio di relazioni umane che generano un’interdipendenza tra i diversi individui che popolano il racconto, creando reazioni a catena che travolgeranno le vite dei singoli.

Nessuno come noi: un film piacevole in cui s’intrecciano pene adolescenziali e amori
maturi

Nessuno come noi - Alessandro preziosiDe Biasi porge al pubblico, in maniera distinta ed elegante, gli affanni dell’amore, quello inaspettato, perché non cercato, e quello adolescenziale, carico per sua natura di grandi aspettative. La voce narrante della storia è Vince, che ha le fattezze di Vincenzo Crea, la cui interpretazione buca lo schermo, facendo quasi da tramite tra il pubblico e la narrazione cinematografica.

Vince è un’anima candida, nel cui vocabolario non esiste la parola compromesso, ha una mente dinamica ed uno spiccato talento artistico, attorno a lui compagni di scuola "alla moda", l’amata Cate e la professoressa Bottone, per lui un faro, un punto di riferimento. Ma si sa, nessuno è perfetto e la delusione può appostarsi proprio dietro l’angolo.

A far la parte dell’adulto, assieme alla Bottone, della quale veste i panni Sarah Felberbaum, c’è il professor Umberto Fioravanti, cui da voce un Alessandro Preziosi che sembra aver ritrovato lo smalto d’un tempo, forse perché ben si adattano alla sua recitazione questo genere di ruoli. Sarà l'incontro tra i due a turbare i vecchi equilibri in cui ciascuno dei personaggi sembrava essersi adagiato.

Nessuno come noi: De Biasi costruisce bene una pellicola che non deluderà gli amanti della commedia sentimentale

Recensione Nessuno come noiIl regista racconta con garbo e spirito le dinamiche emozionali che scaturiscono da queste vicende, proponendo ciò che è alla base dell’arte cinematografica, il saper raccontare questioni già proposte con una prospettiva differente, che le rende di per se nuove, donando loro grande freschezza.

“Nessuno come noi” è un bel film, che intenerisce e mai annoia, un tuffo in un passato in cui i rapporti personali non venivano condizionati dallo squillo del cellulare e da un post su un social, un mondo in cui per vedere qualcuno dovevi andare a suonare il campanello di casa sua.

La colonna sonora è gradevole, il girato ha una fotografia che ammalia e i costumi di Grazia Ermelinda Materia sono ineccepibilmente "anni ottanta". Bravo l’intero cast, scoppiettanti i dialoghi, splendida l’accogliente Torino: forse il miglior lungometraggio del Di Biasi.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Volfango De Biasi
  • Cast:  Alessandro Preziosi, Sarah Felberbaum, Vincenzo Crea, Leonardo Pazzagli, Sabrina Martina
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 100 minuti
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: Vision Distribution
  • Data di uscita: 18 ottobre 2018

Nessuno come noi poster definitivo"Nessuno come noi" è una commedia sentimentale ambientata a Torino negli anni Ottanta, che ripercorre gli intrecci amorosi di diversi personaggi durante la loro quotidianità, molto lontana dai problemi del mondo moderno.

Al centro della narrazione ci sono le emozioni che prova un giovane cuore infranto, quello del protagonista, Vincenzo, quando scopre che la sua migliore amica, di cui è segretamente innamorato, Caterina, si fidanza con Romeo, il nuovo arrivato; o quando viene a sapere che la sua insegnante di Italiano, Betty Bottone ha una relazione sentimentale con il padre di questo nuovo ragazzo.

In un liceo statale torinese Vince, Cate e Romeo si imbattono in problemi che li porteranno a scoprire se stessi e a capire quanto sia importante non avere paura delle proprie debolezze, trasformandole in un punto di forza.

Nessuno come noi: la produzione

"Nessuno come noi" è un film tratto dall’omonimo romanzo di Luca Bianchini e diretto dal regista italiano Volfango De Biasi, conosciuto principalmente per aver realizzato i film di Natale alternativi, come "Un Natale stupefacente" (2014), "Natale col boss" (2015) e "Natale a Londra - Dio salvi la Regina" (2016).

Le riprese del film "Nessuno come noi" sono iniziate nel novembre del 2017 e sono durate 5 settimane, coinvolgendo diverse località centrali della Città di Torino come, la Galleria Umberto I, al Parco del Valentino, i Murazzi, Piazza Vittorio Veneto, un B&B, il Liceo Segrè. Inoltre tra il cast presente nella pellicola troviamo un noto attore italiano, Alessandro Preziosi, famoso per i suoi ruoli nei film come "Mine vaganti" (2010), "Maschi contro femmine" (2010) e nella serie televisiva "I Medici" (2016)

"Nessuno come noi" è prodotto da Italian International Film in collaborazione con il Film Commission Torino Piemonte e distribuito nelle sale da Vision Distribution.

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *