Mistero di un impiegato (2018)

  • Regia: Fabio Del Greco
  • Cast: Fabio Del Greco, Chiara Pavoni, Roberto Pensa, Lucia Batassa, Roberto Rossetti, Flavia Coffari, Umberto Canino, Giuseppe Lorin
  • Genere: drammatico, colore
  • Durata: 96 minuti
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: Monitore Film
  • Data di uscita: 4 febbraio 2019

Mistero di un impiegato posterCon "Mistero di un impiegato" il regista Fabio Del Greco mette in scena la vita apparentemente normale dell’uomo contemporaneo.

Mistero di un impiegato: la storia di un uomo come tanti

Giuseppe Russo è un travet che vive senza troppi problemi. La sua esistenza trascorre priva di intoppi tra un lavoro noioso ma sicuro e una famiglia che riesce ad accontentare portandola al centro commerciale. Dipendente come tanti del suo smartphone, il protagonista trova le sue soddisfazioni nel consumare. La sua vita cambierà dopo l’incontro con un personaggio misterioso che gli mostrerà cose del suo passato che lui non ricorda più. La scoperta di essere controllato da sempre lo porterà a uscire dalla gabbia in cui si trova senza accorgersene.

Porta la firma di Fabio Del Greco (che ha lavorato anche alla sceneggiatura ed è presente come protagonista), il film “Mistero di un impiegato”. Il registe parte da una piccola storia, in fondo banale, per raccontare il reale, mostrando quanto il grande fratello orwelliano sia diventato drammaticamente attuale. Giuseppe Russo potrebbe essere il personaggio di un episodio di “Black Mirror”, in una dimensione dove realtà e finzione si mischiano continuamente in un gioco di specchi in cui perdersi.

Fabio Del Greco, classe 1974, ha all'attivo come regista, sceneggiatore, montatore e produttore circa una decina di corti e mediometraggi, e 5 lungometraggi: "Una vita migliore" (2007), "Mondo folle" (2011), Io sono nulla" (2015), "Altin in città" (2017) e "Mistero di un impiegato". In tutti i suoi film appare anche in veste di interprete.

Nel cast è presente anche Chiara Pavoni, che vanta nel suo curriculum altre interpretazioni col regista.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *