La Settima Musa (2018)

La settima musa – Recensione: un horror con una trama originale, ma poco elaborata

La settima musa recensione

"La settima musa" è un thriller/horror, diretto dal registra spagnolo Jaume Balaguerò, noto nel genere per aver realizzato lavori come “Darkness” (2002), “Bed Time” (2011) e “Rec” (2007), che gli ha conferito fama mondiale.

La pellicola, trasposizione cinematografica del romanzo di José Carlos Somoza "La dama numero tredici", pur avendo un plot interessante, è svilita da momenti lenti e monotoni.

Il lungometraggio prende spunto dalle divinità dell'antica Grecia, le Muse, che da sempre, numerosi poeti invocano come fonte della loro ispirazione, ma che nella storia raccontata esistono per davvero e donano al mondo non soltanto il bene, ma anche il male.

Come in ogni thriller che si rispetti anche qui non mancano sfumature inquietanti che dirottano la vicenda verso un finale riuscito che chiude il filo narrativo in maniera logica e molto dinamica rispetto allo svolgimento del film.

La settima musa: un film a tratti noioso, ma buono nel complesso

Per quanto riguarda gli elementi più interessanti che catturano l’attenzione dello spettatore, ne troviamo diversi tra cui: donne vestite di nero, una bambina inquietante e numerose ferite da taglio che potrebbero spaventare e impressionare. Sono proprio questi aspetti che caratterizzano il lavoro del regista e che egli utilizza da sempre nei suoi lavori.

L’interpretazione dei vari componenti del cast nella fase iniziale sembra buona, ma con il proseguire della narrazione diventa leggermente artificiale, come nel caso del protagonista Samuel Solomon (Elliot Cowan).

In generale “La settima musa” si rivela un buon lavoro, anche se l'idea intrigante non è stata sviluppata nel migliore dei modi il regista è riuscito a mantenere ben saldo il proprio stile.

Marina Kozak

  • Titolo originale: Muse
  • Regia: Jaume Balagueró
  • Cast: Christopher Lloyd, Franka Potente, Joanne Whalley, Ana Ularu, Elliot Cowan, Leonor Watling, Manuela Vellés, Yennis Cheung, Cally O'Connell, Sam Hardy
  • Genere: Horror, Thriller, colore
  • Durata: 107 minuti
  • Produzione: Spagna, Irlanda, Francia, Belgio, 2017
  • Distribuzione: Adler Entertainment
  • Data di uscita: 22 agosto 2018

La Settimana della musa 2018 poster iat "La Settima Musa" è un film diretto da Jaume Balaguerò che prende spunto dal romanzo bestseller "La dama numero tredici" di José Carlos Somoza, scrittore e psichiatra nato all'Avana nel 1959, che attualmente vive e lavora a Madrid. Il romanzo "La dama numero tredici" vede come protagonista un professore di letteratura, Salomon Rulfo, grande amante della poesia. Notte dopo notte Salomon è sconvolto da un incubo terribile: una casa sconosciuta,  sangue ovunque, atti indecifrabili, strani personaggi che non riconosce e una donna disperata che gli chiede aiuto chiamandolo per nome. Per andare a fondo della questione, il professore, affiancato dal suo emblematico aiutante, scoprirà che l'incubo non è solo un sogno, ma realtà.

La Settima Musa: rivisitazione che mescola intrigo e mistero

"La Settima Musa" è un thriller horror che vuole proporre una rivisitazione cinematografica originale del romanzo da cui trae spunto, mescolando intrigo e mistero in una serie di crimini irrisolti che solo il professor Samuel Salomon ( Elliot Cowan), segnato dal suo dramma personale, sarà capace di interpretare.

Il tormentato professore di letteratura, infatti, non lavora ormai da un anno e vive ancora il dramma della tragica morte della sua fidanzata. Forse, proprio a causa del suo stato di dolore, un incubo ricorrente gli fa visita ogni notte, tormentandolo con la visione di una donna che viene brutalmente uccisa durante uno strano rituale.

Un giorno però, succede un avvenimento che sconvolgerà per sempre la vita di Samuel Salomon: la stessa donna che gli appare in sogno viene trovata morta in circostanze strane. Il protagonista riesce a riesce a intrufolarsi sul luogo dell'omicidio dove incontra una ragazza, Rachel (Ana Ularu). Parlando con la ragazza il professore scopre che non è l'unico ad essere stato colpito dall'incubo, anche Rachel ne è vittima. Insieme, Samuel e Rachel decidono di andare a fondo del misterioso evento, facendo di tutto pur di scoprire l'identità della donna. Il loro viaggio alla ricerca della verità però sarà tutt'altro che piacevole e li trascinerà alla scoperta di un mondo terrificante, controllato dalle figure che da sempre nei secoli, hanno ispirato artisti e pittori: le Muse. Ma può realmente qualcosa di così bello come l'arte, essere fonte di tanto dolore e violenza?

La Settima Musa: film diretto da Jaume Balaguerò punta del genere horror

Jaume Balaguerò nel mondo horror viene considerato un dei registi più famosi, infatti molti dei film da lui diretti sono diventati un "must" per gli appassionati del genere, come per esempio la saga di "REC" o il thriller "Bed Time". Il regista è stato scelto per dirigere "La Settima Musa" già nell'ottobre del 2014 quando aveva dichiarato "quando ho letto l'opera di Somoza sono rimasto davvero colpito. Questo è esattamente il genere di storia che mi ha sempre affascinato, sia da spettatore che da regista. La giusta combinazione di soprannaturale, seduzione, rituali macabri e amore, in un prodotto esplosivo che ha tutti gli ingredienti per essere davvero terrificante." Il film "La Settima Musa" aveva già visto l'avvio della produzione nell'anno 2016 promettendo agli amanti dell' horror l'uscita al cinema il Giugno 2018, ritardata però per alcune modifiche alla sceneggiatura come l'aggiunta del carattere di Rachel.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *