Julie Delpy

Attrice, regista e sceneggiatrice francese, Julie Delpy discende da una famiglia di attori portando avanti un successo meritevole che la assicura anche due candidature al Premio Oscar per la migliore sceneggiatura non originale.

Julie Delpy, la scoperta da Jean Luc Godard

(Parigi, 21 dicembre 1969)

Julie Delpy BiografiaLa dolce e dotata Julie Delpy, nata a Parigi il 21 dicembre del 1969, figlia del famoso attore e regista teatrale Albert Delpy e dell’attrice Marie Millet, prosegue la tradizione di famiglia mostrando le sue buone attitudini non solo come attrice e regista, ma anche come cantante. L’esordio sul grande schermo come interprete avviene alla grande con Jean Luc Godard, che la inserisce per una piccola parte in “Detective” (1985) e la richiede nel 1987 per “Re Lear”.

Si trasferisce a New York per approfondire gli studi presso l’Actor’s Studio e con un corso di regia da quale esce con il massimo dei voti. Nel 1986 è con Michel Piccoli e Juliette Binoche in “Rosso sangue”, mentre nel 1987 è protagonista per Bertrand Tavernier di “Quarto comandamento”. Seguono: “I tre moschettieri” (1993) con Charlie Sheen e Kiefer Sutherland, la partecipazione all’importante trilogia di Krzysztof Kieslowski (“Tre colori – Film blu”, 1993, “Tre colori – Film bianco”, 1994, “Tre colori – Film Rosso”, 1994) e “Killing Zoe - Uccidendo Zoe” (1994) di Roger Avary.

Julie Delpy, il debutto alla regia di un cortometraggio

Nel 1995 debutta alla regia con il cortometraggio “Blah Blah Blah”, presentato al Sundance Film Festival e insieme a Ethan Hawke recita nel romantico “Prima dell’alba” di Richard Linklater, con cui collaborerà nuovamente per “Waking Life” (2001) e per il sequel “Before Sunset – Prima del tramonto” (2004) di cui sarà anche sceneggiatrice insieme all’amico Hawke e dove ascolteremo due brani del suo primo album del 2003 dal titolo “Julie Delpy”. Prosegue la carriera di attrice con: “Tykho Moon” (1996), “Un lupo mannaro americano a Parigi”, dove fa coppia con Pierre Cosso e “Los Angeles senza meta” (1998) di Mika Kaurismäki.

Nel 2001 è impegnata con sette episodi della famosa serie tv “ER – Medici in prima linea”, mentre nel 2002 si cimenta alla regia con il suo primo lungometraggio dal titolo “Looking for Jimmy”. Nel 2005 lavora con William Hurt e Donald Sutherland alla mini serie tv “Frankestein” e viene diretta da Jim Jarmusch in “Broken Flowers”. Successivamente è protagonista di “La leggenda di Lucy Keyes” (2006) ed è nel cast di “L'imbroglio - The Hoax” (2006).

Julie Delpy, di nuovo dietro e davanti la macchina da presa

Il 2007 la vede di nuovo dietro la macchina da presa con “2 giorni a Parigi”, di cui è anche interprete con il fidanzato Adam Glodberg e come attrice in “The Air I Breathe”. Torna alla regia nel 2009 con “The Countess” e nel 2011 con “Skylab” e “2 giorni a New York”.

Nel 2013 è nel cast di “Before Midnight” di Richard Linklater, il sequel di “Before Sunset - Prima del tramonto”. Julie Delpy e Ethan Hawke recitano ancora una volta insieme, dopo “Prima dell'alba” (1995), a conclusione della trilogia che li vede protagonisti.

L’attrice e regista vive a Los Angeles, sebbene ami definirsi una nomade, e parla, oltre al francese, benissimo italiano, inglese, tedesco e spagnolo.

Tiziano Filipponi

Julie Delpy Filmografia – Attrice

Julie Delpy Filmografia

  • Guerres civiles en France (episodio La semaine sanglante), regia di François Barat (1978)
  • Niveau moins trois, regia di Geoffroy Larcher, (Cortometraggio) (1982)
  • Classique, regia di Christian Vincent, (Cortometraggio) (1985)
  • Detective, regia di Jean-Luc Godard (1985)
  • L’amour ou presque, regia di Patrice Gautier (1985)
  • Rosso sangue, regia di Leos Carax (1986)
  • Quarto comandamento, regia di Bertrand Tavernier (1987)
  • King Lear, regia di Jean-Luc Godard (1987)
  • L’autre nuit, regia di Jean-Pierre Limosin (1988)
  • La notte oscura, regia di Carlos Saura (1989)
  • Europa Europa, regia di Agnieszka Holland (1990)
  • Les dents de ma mère, regia di Jean-Christophe Bouvet, (Cortometraggio) (1991)
  • Passioni violente, regia di Volker Schlöndorff (1991)
  • Warszawa. Année 5703, regia di Janusz Kijowski (1992)
  • Tre colori: Film Blu, regia di Krzysztof Kieslowski (1993)
  • I tre moschettieri, regia di Stephen Herek (1993)
  • Younger and Younger, regia di Percy Adlon (1993)
  • Tre colori: Film Bianco, regia di Krzysztof Kieslowski (1994)
  • Tre colori: Film Rosso, regia di Krzysztof Kieslowski (1994)
  • Killing Zoe – Uccidendo Zoe, regia di Roger Avary (1994)
  • Blah Blah Blah, di Julie Delpy, (Cortometraggio) (1995)
  • Prima dell’alba, regia di Richard Linklater (1995)
  • Tykho Moon, regia di Enki Bilal (1996)
  • Les mille merveilles de l’univers, regia di Jean-Michel Roux (1997)
  • Un lupo mannaro americano a Parigi, regia di Anthony Waller (1997)
  • Los Angeles senza meta, regia di Mika Kaurismäki (1998)
  • The Treat, regia di Jonathan Gems (1998)
  • Delitto e castigo, regia di Joseph Sargent, (Film TV) (1998)
  • True Love, regia di Michael Lembeck, (Film TV) (1999)
  • The Passion of Ayn Rand, regia di Christopher Menaul (1999)
  • Gonne al bivio, regia di Jamie Babbit (1999)
  • Sand, regia di Matt Palmieri (2000)
  • Sesso ed altre indagini, regia di Alan Rudolph (2001)
  • MacArthur Park, regia di Billy Wirth (2001)
  • Waking life, regia di Richard Linklater (2001)
  • Beginner’s Luck, regia di James Callis e Nick Cohen (2001)
  • E.R. – Medici in prima linea, regia di Jonathan Kaplan, (Serie TV 7 episodi) (2001)
  • CinéMagique, regia di Jerry Rees, (Cortometraggio) (2002)
  • Villa des roses, regia di Frank Van Passel (2002)
  • Looking for Jimmy, di Julie Delpy (2002)
  • Notting Hill Anxiety Festival, regia di Ravi Kumar, (Cortometraggio) (2003)
  • Prima del tramonto, regia di Richard Linklater (2004)
  • Frankenstein, regia di Kevin Connor (TV) (2004)
  • Broken Flowers, regia di Jim Jarmusch (2005)
  • 3 & 3, regia di Savina Dellicour, Phil Dornfeld, George Gargurevich, Ravi Kumar e Benjamin Ross (2005)
  • The Legend of Lucy Keyes, regia di John Stimpson (2006)
  • L’imbroglio – The Hoax, regia di Lasse Hallström (2006)
  • 2 giorni a Parigi, regia di Julie Delpy (2007)
  • The Air I Breathe, regia di Jieho Lee (2007)
  • The Countess, regia di Julie Delpy (2009)
  • Le Skylab, regia di Julie Delpy (2011)
  • Due giorni in New York, regia di Julie Delpy (2012)
  • Before Midnight, regia di Richard Linklater (2013)
  • Avengers: Age of Ultron, regia di Joss Whedon (2015)
  • Lolo - Giù le mani da mia madre, regia di Julie Delpy (2015)
  • Wiener-Dog, regia di Todd Solondz (2016)

Julie Delpy Filmografia – Regista

  • Blah Blah Blah, (Cortometraggio) (1995)
  • Looking for Jimmy, (2002)
  • J’ai peur, j’ai mal, je meurs, (Cortometraggio) (2004)
  • 2 giorni a Parigi, (2007)
  • The Countess, (2009)
  • Le Skylab, (2011)
  • Looking for Jimmy, (2002)
  • J’ai peur, j’ai mal, je meurs, (Cortometraggio) (2004)
  • 2 giorni a Parigi, (2007)
  • The Countess, (2009)
  • Le Skylab, (2011)
  • Due giorni a New York, (2012)
  • Lolo - Giù le mani da mia madre (2015)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *