Giornata della terra 2020: tanti film in streaming per il 50° anniversario

Tanti film in streaming per festeggiare la Giornata della terra 2020. Un evento giunto al cinquantesimo anniversario con una serie di attività dedicate al nostro pianeta.

Il cinema celebra la Giornata della Terra 2020

la giornata della terra 2020

La settima arte non si ferma nonostante l’emergenza Coronavirus e racconta il presenta e il futuro della terra. Sono diverse le distribuzioni che hanno deciso di regalare delle vere chicche agli spettatori chiusi a casa per il lockdown.

Partiamo da due titoli della Teodora. Il primo film proposto è “La donna elettrica” di Benedikt Erlingsson, incentrato sulla storia di una donna irlandese che lotta contro le multinazionali che vogliono distruggere la sua terra. Il secondo lavoro è “La fattoria dei nostri sogni” di John Chester, una storia vera girata in otto anni su una coppia in fuga dalla città per costruire un’azienda agricola biologica. Entrambi i lavori sono disponibili on demand su CG Entertainment, Chili e sulle maggiori piattaforme streaming, mentre proprio il 22 aprile, alle ore 21.15, “La donna elettrica” sarà anche in prima visione su SKY Cinema Due.

Il documentario come scelta registica per La giornata della Terra 2020

Antropocene Giornata della terra 2020

Puntano sul reale e usano le immagini di grande qualità “2040 – Salviamo il pianeta” di Damon Gameau e “Antropocene – L’epoca Umana” di Jennifer Baichwal, Nicholas de Pencier ed Edward Burtynsky.

Il primo è una lettera del regista alla figlia, in cui si alternano immagini di repertorio a effetti grafici di grande impatto, per un racconto destinato alle nuove generazioni particolarmente attente ai temi ambientali.

La scelta dell’autore è quella di cercare di dare una visione positiva sulle soluzioni ai problemi legati al cambiamento climatico e allo sfruttamento delle risorse del pianeta. La programmazione è prevista su LaF (Sky135) alle ore 21.10 e in seguito su Sky Go.

Il secondo docufilm è “Antropocene –L’epoca umana” di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky e Nicholas de Pencier, terzo capitolo di una trilogia iniziata con “Manufactured Lanscapes” (2005) e “Watermark” (2013).

Diretto da una coppia di registi, “Antropocene –L’epoca umana” si avvale della preziosa collaborazione del fotografo Edward Burtynsky e propone un viaggio attraverso sei continenti e 20 paesi alla ricerca dei danni provocati dalla presenza dell’uomo, sul pianeta con la voce narrante di Alba Rohrwacher. Secondo gli scienziati, si definisce “Antropocene” l’epoca geologica in cui l’ambiente terrestre, inteso come l’insieme delle caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche in cui si svolge ed evolve la vita, è fortemente condizionato a scala sia locale sia globale dagli effetti dell’azione umana. In questo periodo l’impatto dell’uomo sugli ecosistemi ha progressivamente alterato gli equilibri naturali con gravi conseguenze sulla biodiversità.

Distribuito da Fondazione Stensen e Valmyn, il documentario è disponibile in VOD da oggi in prima visione sulle piattaforme digitali Chili, Rakuten, iTunes, Google e Infinity, e alle ore 21. 30 in prima visione su Sky Arte. Seguiranno sullo stesso canale alle 23.00 “Il sale della terra” del fotografo Sebastiao Salgado e “Ice on Fire” il documentario prodotto da Leonardo Di Caprio, presentato alla 72^ edizione del Festiva di Cannes, che esplora e si interroga sui cambiamenti climatici, il drammatico e inesorabile scioglimento dei ghiacci e le possibili conseguenze purtroppo già visibili.

Ivana Faranda

22/04/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *