Festival di Cannes 2019: il programma del 21 maggio

Al Festival di Cannes 2019, oggi 21 maggio, è il gran giorno di Quentin Tarantino con la sua ultima opera “C’era una volta a Hollywood”. Il secondo lavoro in concorso è “Gisaengchung (Parasite)” del cineasta coreano Bong Joon Ho, su cui si sa poco o nulla per scelta registica.

Festival di Cannes 2019: i film in Concorso della giornata

Festival di Cannes 2019 in Concorso

C’era una volta a Hollywood

Una programmazione a cinque stelle quella di oggi al Festival di Cannes, che vede in primo piano Tarantino, già Palma d’Oro nel 1994 con “Pulp Fiction”. Il regista ha chiesto il giorno precedente agli spettatori di non spoilerare sul suo film in concorso.

Nella Hollywood del 1969, sconvolta per l’omicidio di Sharon Tate si muovono due attori esordienti impersonati da Brad Pitt e Leonardo Di Caprio. Al loro fianco Al Pacino, Dakota Fanning, Emilie Hirsch e Kurt Russell. “C’era una volta a Hollywood” sarà proiettato in anteprima mondiale alle ore 18.00 presso il Grand Théatre Lumiere”.

Segue alle 22.00 “Gisaengchung (Parasite)”, per cui il regista ha fatto la stessa richiesta di Quentin. Per ora si sa che il film è una commedia nera con protagoniste due famiglie di ceto sociale molto differente. Nel cast, Song Kong-Ho, l’attore feticcio di Bong Jooh Ho, e vera star nel suo paese.

 

Semaine de la critique, Un Certain Regard e Quinzaine des Realisateurs

Festival di Cannes 2019 programma 21 maggio

La famosa invasione degli Orsi in Sicilia

Sono due i titoli de la Semaine de la critique. Il primo è “Abou Leila” di Amin Sidi-Boumédiène. Il film prende il titolo dal nome di un terrorista ricercato da due amici. Si tratta di un road movie ambientato nel deserto che racconta il clima di paura del nostro tempo. Pesca nel reale “Nuestras Madres” di César Dìaz, che tratta il dramma dei desaparesidos nel Guatemala del 2018. Un giovane antropologo, il cui compito è quello di identificare i corpi, riesce a trovare le tracce del padre guerrigliero scomparso durante la guerra civile.

Molto più leggero il primo titolo della sezione Un Certain Regard. “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” è un film d’animazione diretto dal fumettista Lorenzo Mattotti. Il suo esordio alla regia è un adattamento di un racconto per bambini di Dino Buzzati pubblicato nel 1944. Il Grande Re degli orsi decide di scendere con il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini per ritrovare suo figlio rapito (ore 20.00 al Debussy Theatre). Il secondo film è “O Que Arde” di Oliver Laxe, una storia drammatica su un piromane uscito di prigione alla ricerca di nuove prospettiva di vita (ore 11.00 e ore 14.00 al Debussy Theatre).

Concludiamo con la sezione Quinzaine des Realisateurs. Due le pellicole della giornata: la prima è del regista finlandese J.P. Valkeapää, che in “Dogs Don’t Wear Pants” esplora il mondo poco conosciuto ai più del BDSM (ore 8.45 e ore 21.00). Seguono il film onirico tunisino “TLamess” di Ala Eddine Slim (ore 11.45) e quello argentino “Por El Dinero” di Alejo Moguillansky (ore 15.00). Quest’ultimo vede come protagonista una scalcagnata compagnia di teatranti in giro per il Sud America tra mille difficoltà.

Oggi in Croiesette, alle ore 17.45 presso il Theatre Croisette/Jw Marriott, sarà presenta anche il regista texano Robert Rodriguez, che incontrerà il pubblico prima di presentare “Red 11”, sua ultima fatica.

21/05/2019

Ivana Faranda

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *