Emmy Awards 2020: i vincitori della 72esima edizione

Si è svolta la scorsa notte la celebre serata di premiazione degli Emmy Awards 2020. Nel corso della diretta streaming il conduttore Jimmy Kimmel ha omaggiato la giudice della Corte Suprema Ruth Bader Ginsburg scomparsa lo scorso venerdì dopo una lunga battaglia contro il cancro.

Emmy 2020: una cerimonia unica nella storia

Emmy 2020 premi

La  serata della 72esima edizione degli Emmy Awards è stata una cerimonia mai vista prima a causa delle restrizioni imposte per l’emergenza sanitaria. Jimmy Kimmel ha condotto la premiazione su un palco senza pubblico. Kimmel e i pochi altri ospiti che lo hanno affiancato sono stati in collegamento live con oltre 100 luoghi diversi. I candidati infatti sono rimasti connessi con amici e parenti.

Questa situazione non ha comunque intaccato la qualità dell’evento che si è svolto tra premiazioni e momenti di riflessione.

Vincitori Serie Comedy

Schitt’s Creek

Schitt’s Creek

Schitt’s Creek“, una serie canadese inedita in Italia e presente negli State su Netflix, si è aggiudicata agli Emmy 2020 il premio come Migliore Serie Comedy. La sitcom, incentrata su una ricca famiglia newyorkese, costretta a vivere in uno scadente hotel perchè caduta in disgrazia, è la prima serie a ottenere i principali premi agli Emmy.

Andrew Cividino è stato premiato per la regia dell’episodio “Happy Ending” insieme a Daniel Levy, riconosciuto anche per la Miglior Sceneggiatura dello stesso episodio e come Miglior Attore di supporto; Catherine O’Hara ha ottenuto l’Emmy come Miglior Attrice Protagonista; Eugene Levy come Miglior Attore Protagonista; e Annie Murphy come Miglior Attrice di Supporto.

Vincitori Serie Drama

Succession emmy 2020

Succession

A Jeremy Strong è stato assegnato il premio come Miglior Attore Protagonista per la serie “Succession“, in onda su HBO e su Sky Atlantic in Italia, riconosciuta anche come Miglior Serie Drammatica dell’anno.

Grazie alle vicende della famiglia Roy, a capo di molteplici canali media e di intrattenimento sparsi per il mondo, è stato premiato anche Jesse Armstrong per la Miglior Sceneggiatura dell’episodio “This Is Not For Tears”, mentre Andrij Parekh ha ottenuto il premio nella categoria Miglior Regia per l’episodio “Hunting”.

Zendaya ha portato a casa il premio come Miglior Attrice Protagonista per la serie “Euphoria“. I bookmakers aveva puntato per gli Emmy 2020 sulla vittoria di Jennifer Aniston o di Olivia Colman, invece la statuetta è andata all’attrice più giovane mai premiata nella storia degli Emmy.

Billy Crudup è stato premiato nella categoria di Miglior Attore Di Supporto nella serie “The Morning Show”, con protagonisti Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Steve Carell, prodotta per il servizio streaming Apple TV+; mentre Julia Garner si è aggiudicata il premio nella categoria di Miglior Attrice Di Supporto in una serie drama con “Ozark”, disponibile su Netflix e interpretata da Jason Bateman e Laura Linney.

Emmy 2020: film tv e miniserie

Watchmen miniserie

Watchmen

Watchmen“, miniserie televisiva creata da Damon Lindelof che prende le mosse dai fumetti di Alan Moore e Dave Gibbons pubblicati da DC Comics tra il 1986 e il 1987 ha ottenuto il premio come Miglior Miniserie. La serie,  in onda su Sky Atlantic, è una sorta di sequel ambientato a trent’anni di distanza dalle vicende del fumetto.

Hanno ricevuto il premio grazie a “Watchmen”: Regina King nella categoria Miglior Attrice Protagonista; Damon Lindelof e Cord Jefferson per la Miglior Sceneggiatura dell’episodio “This Extraordinary Being”; Yahya Abdul-Mateen II come Miglior Attore di Supporto.

Mark Ruffalo ha ottenuto il premio come Miglior Attore Protagonista in “I Know This Much Is True”, tratto dal romanzo del 1998 “La notte e il giorno” di Wally Lamb trasmessa su Sky Atlantic dal 22 settembre 2020, con Melissa Leo protagonista femminile.

Il premio come Miglior Regia è andato a Maria Schrader per “Unorthodox“, prima serie Netflix recitata quasi interamente in yiddish. Uzo Aduba invece ha vinto il premio come Miglior Attrice Di Supporto per “Mrs. America”, incentrata sulla storia del movimento femminista, con Cate Blanchett nei panni della protagonista Phyllis Schlafly.

Miglior Film per la tv è stato riconosciuto “Bad Education”, con protagonista Hugh Jackman, incentrato sulla storia vera di sulla storia vera di un dirigente scolastico che ha rubato 11 milioni di dollari.

21/09/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *