Box office USA: “The Hitman’s Wife’s Bodyguard” vincente

Box office USA: “The Hitman’s Wife’s Bodyguard” vincente

(Box office USA: incassi 18 – 20 giugno 2021) Al box office USA “The Hitman’s Wife’s Bodyguard” spodesta “A Quiet Place II” che passa al secondo posto, seguito da “Peter Rabbit 2” stabile sul terzo gradino del podio.

Box office USA: “The Hitman’s Wife’s Bodyguard” vincente, ma incassi deludenti

A Quiet Place part II copertina
A Quiet Place II

Una classifica anomala quella di questo week end che, pur essendo distante in termine di numeri dai tempi della piena pandemia, non registra comunque una ripresa vera e propria. Dopo il fine settimana del Memorial Day, che lasciava sperare in una nuova spinta verso la rinascita del cinema, anche grazie alle uscite di “A Quiet Place II” e “Crudelia”, i risultati successivi sono stati decisamente deludenti, specialmente per quel che concerne “In The Heights” e “Peter Rabbit 2”.

Detto ciò, il box office USA dal 18 al 20 giugno vede dominare “The Hitman’s Wife’s Bodyguard“, sequel di “The Hitman’s Bodyguard” del 2017. Il film con il cast stellare composto da Samuel L. Jackson, Salma Hayek, Ryan Reynolds, Morgan Freeman e Antonio Banderas, uscito nelle sale mercoledì 16 giugno, ha incassato 11.675.000 dollari e un totale di 17.024.000 dollari, con una media di 3.505 dollari nelle 3.331 sale.

Il lavoro della Lionsgate, la cui uscita era originariamente prevista per il 28 agosto 2020, ha ottenuto a livello internazionale, 101.1 milioni per un totale di 176.6 milioni in tutto il mondo.

Con un calo del 21.7% rispetto alla precedente classifica “A Quiet Place II” nel suo quarto fine settimana aggiunge 9.400.000 dollari al suo bottino e raggiunge i 125.259.000 dollari in seconda posizione. Fuori dagli States il film – che ancora deve uscire in 20 paesi – ha incassato 96.7 milioni di dollari, superando del 15% la prima pellicola se confrontata territorio per territorio nello stesso lasso di tempo.

Rimane stabile al terzo posto, ma in calo del 39.6%, “Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga” che con i suoi 6.100.000 raggiunge 20.325.000 dollari, il 59% in meno rispetto al suo predecessore dopo il secondo fine settimana. La pellicola ad oggi ha raccolto 90.8 milioni di dollari in tutto il mondo.

Quarta e quinta posizione invariate

the conjuring 3 box office USA
The Conjuring – Per ordine del diavolo

The Conjuring – Per ordine del diavolo” rimane stabile al quarto posto con 5.150.000 dollari, con un calo del 50% dopo tre week end e un incasso totale di 53.601.000, ottenuto nelle 3.280 sale di proiezione.

Posizione invariata anche per “Crudelia” che, al quinto posto, guadagna 5.100.000 dollari per raggiungere la cifra nazionale di 64.736.000 dollari e il quella mondiale di 159.9 milioni di dollari.

Gli altri classificati in top ten

Ruzzolone per “In The Heights“, musical della Warner Bros. per il quale le aspettative erano molto alte. Dopo un primo fine settimana deludente, la pellicola perde il 63.4% e precipita al sesto posto con 4.205.000 dollari e un totale di 19.660.000 dollari.

La delusione della Warner è tuttavia compensata dalla soddisfazione di superare un traguardo nell’era della pandemia. “Godzilla vs. Kong” è in classifica al numero 13 con solo $ 250.000, ma vale la pena notare che ha finalmente superato i 100 milioni, risultando l’unico film dopo “A Quiet Place II” a raggiungere questa cifra dall’inizio del COVID. Il fatto che il lungometraggio fosse disponibile su HBO Max sin dal suo giorno di apertura rende questo risultato ancora più impressionante. Con 442.5 milioni di dollari in tutto il mondo, è il più grande successo della pandemia di Hollywood.

In settima posizione troviamo “Spirit – Il ribelle” che racimola 1.600.000 dollari nel suo terzo fine settimana per raggiungere i 13.800.000 dollari complessivi, mentre “12 Mighty Orphans” è ottavo con soli 870.000 dollari e 1.256.000 dollari totali.

In nona e decima posizione troviamo rispettivamente: “The House Next Door: Meet the Blacks 2” con 604.000 dollari e 2.015.000 dollari totali e “Wrath of Man” con 450.000 dollari e 26.800.000 dollari complessivi.

Daniele Romeo

21/06/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *