Box office USA: “I Croods 2 – Una nuova era” rimane al primo posto

Box office USA: “I Croods 2 – Una nuova era” rimane al primo posto

(Box office USA: Incassi 19-21 febbraio 2021) Il film della Dreamworks “I Croods 2 – Una nuova era” rimane stabile in prima posizione. Risultano invece invertiti il secondo e terzo posto con “Fino all’ultimo indizio” che si sostituisce per la medaglia d’argento a “Judas and the Black Messiah”.

“I Croods 2- Una nuova era” ancora vincenti al box office USA

Box office USA top ten
Fino all’ultimo indizio

L’inarrestabile sequel di Universal e DreamWorks non smette di riscuotere il consenso del pubblico che ancora sceglie la sala cinematografica e, giunto alla sua tredicesima settimana di uscita, resiste in testa al box office USA con 1.700.000 dollari, una media di 889 dollari per schermo in 1.913 sale, raggiungendo in patria 50.850.000 dollari. Continuando con questi risultati il film, che in America è impreziosito dalle voci di Nicolas Cage, Emma Stone e Ryan Reynolds, potrebbe superare il successo di “Tenet” che, con i suoi 57.9 milioni di dollari, è stato il film con maggiori incassi al botteghino americano nell’era della pandemia.

All’estero il film ha guadagnato 103.1 milioni portando il totale complessivo a 154 milioni di dollari.

Fino all’ultimo indizio”, nonostante sia sceso in termini d’incasso del 41,3% rispetto alla precedente classifica, ha tuttavia guadagnato una posizione con i suo 1.205.000 dollari, 585 dollari per schermo in 2.061 sale. La pellicola seconda in top ten al suo quarto week end, nonostante sia disponibile anche sulla piattaforma di streaming HBO Max, Warner Bros., ha raggiunto la cifra totale di 11.755.000.

Interpretato da Denzel Washington, Rami Malek e Jared Leto, “Fino all’ultimo indizio”, incentrato sulla storia di due poliziotti che danno la caccia a un serial killer, ha aggiunto 8.4 milioni di dollari all’estero, dove non è disponibile HBO Max, per arrivare al totale mondiale di 20.2 milioni di dollari.

Solo 905.000 dollari e 3.356.000 dollari totali per il terzo classificato che ha perso il 56,3% al suo secondo fine settimana di programmazione. “Judas and the Black Messiah”, con Daniel Kaluuya nei panni di Fred Hampton leader delle Black Panther assassinato, ha realizzato una media di 475 dollari per schermo in 1.906 sale. Apprezzato dalla critica più che dal pubblico, anche questo lavoro è penalizzato dalla sua presenza su HBO Max.

Quarta e quinta posizione invariate

Wonder Woman 1984 film
Wonder Woman 1984

Rimane stabile in quarta posizione l’altro titolo della Warner Bors. “Wonder Woman 1984” che, giunto al nono week end, ha incassato 805.000 dollari, una media di 490 dollari per schermo in 1.644 sale. Il titolo della DC Comics ha perso il 29,4% rispetto ai precedenti risultati mostrando una tenuta migliore all’estero dove ha realizzato 115.2 milioni finora, portando il suo botteghino globale cumulativo a $ 157.9 milioni.

Chiude la top five “The Marksman” che, alla sua sesta settimana, rimane stabile in quinta posizione con 775.000 dollari e un incasso totale in patria pari a 11.450.000 dollari. Il thriller con Liam Neeson è sceso del 29,7% rispetto alla scorsa classifica, ottenendo una media di 472 dollari per schermo in 1.643 sale. Con i 3.7 milioni di dollari racimolati all’estero, il film è arrivato a un totale mondiale a 15.2 milioni di dollari.

510.000 dollari e una posizione in più rispetto allo scorso week end per “Monster Hunter”. La pellicola di Paul W.S. Anderson con Milla Jovovich in sesta posizione al suo decimo week end ha registrato 389 euro di media per schermo in 1.311 sale, raggiungendo così 13.407.000 dollari di introito totale nazionale.

Le ultime posizioni della top ten

“Land”, indie dell’esordiente alla regia Robin Wright, con i suoi 500.000 dollari scende al settimo posto e arriva alla cifra complessiva di 1.626.000 al suo secondo fine settimana, mentre “Notizie dal mondo” con Tom Hanks rimane stabile in ottava posizione con 245.000 dollari per raggiungere, dopo nove settimane, 11.700.000 dollari totali in patria.

Chiudono la top ten di questa classifica: “Nonno questa volta è guerra!” con Robert De Niro e Uma Thurman, che, in nona posizione, aggiunge 224.000 dollari al suo bottino per registrare, dopo venti settimane, 20.329.000 dollari totali e “The Mauritanian” che, al decimo posto, ha guadagnato 135.000 dollari e una cifra totale di 350.000 dollari.

Andrea Racca

22/02/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *