Box Office USA: Avengers: Infinity War al primo posto con incassi record

Box Office USA: Avengers: Infinity War al primo posto con incassi record

Box Office USA (27-29 Aprile): il diciannovesimo film dei Marvel Cinematic Universe “Avengers: Infinity War” conquista il weekend americano e mondiale con incassi da record, seguito al secondo posto da “A Queit Place” e al terzo da “I Feel Party”.

Box Office USA: il Thanos di “Avengers: Infinity War” conquista anche il primo posto

Box Office USA

Box Office USA: il nuovo film del Marvel Cinematic Universe “Avengers: Infinity War” è arrivato dopo una lunga attesa e ha battutto il record come il maggior incasso di sempre nel weekend d’apertura nazionale e sopratutto globale. Il film ha guadagnato 250 milioni di dollari nel primo fine settimana d’uscita battendo così il record detenuto da un altro film Disney “Star Wars: Il risveglio della forza” che nel dicembre del 2015 guadagnò 248 milioni di dollari con un’attesa di tre decenni da parte dei fan.

Infinity War ha inoltre superato i 207.4 milioni di dollari del primo “Avengers” del 2012 e i 191.3 milioni del sequel “Avengers: Age of Ultron” uscito nel 2015. Inoltre, il successo del nuovo team-up della Marvel è stato agevolato dall’uscita a fabbraio di “Black Panther“, che ha aperto il weekend con 202 milioni di dollari, che ha ampliato la base di fan che hanno atteso il ritorno di T’Challa in Infinity War.

“Avengers: Infinity War” ha battuto anche un altro record, guadagnando a livello mondiale 630 milioni di dollari nel weekend d’apertura, il più alto guadagno della storia, superando così il record di 541.9 milioni di “Fast & Furious 8“. Oltretutto l’impresa risulta ancora più sbalorditiva se si considera che il film non è ancora uscito in Cina (11 maggio) e in Russia dove approderà nelle sale il prossimo fine settimana. Fuori dagli Stati Uniti il film ha guadagnato 380 milioni di dollari: nei mercati principali 42,2 milioni, in Corea 39.2 miloni di dollari, in Messico 25,1 milioni e in Australia 23 milioni.

Con i suoi 19 film in dieci anni, la Marvel insieme alla Disney ha guadagnato al botteghino globale ben 15.4 miliardi di dollari e di cui il prossimo “Ant-Man and the Wasp” in uscita a luglio, “Captain Marvel” il prossimo marzo e “Avengers 4” nel maggio del 2019 andranno ad ingrossare il guadagno.

Box Office USA: “A Quiet Place” al secondo posto

"A quiet place - Un posto tranquillo"

Scende al secondo posto l’horror di John KrasinskiA Quiet Place“, con un calo del 47% guadagna nel weekend 10.7 milioni di dollari. Il budget del film è stato di 17 milioni e la Paramount spera di arrivare ad un incasso totale di 300 milioni. In terza posizione si attesta la commedia di Amy Schumer “I Feel Party” che incassa 8.1 milioni con un totale di 29.6 milioni di dollari. “Rampage – Furia animale” cala al quarto posto con una battuta d’arresto del 65% e un incasso di 7.1 milioni di dollari. La Warner Bros. grazie al film incassa negli Stati Uniti 77.9 milioni di dollari e 334.6 milioni di dollari in tutto il mondo.

Al quinto posto risale un altro film Marvel, “Black Panther” che dopo più di due mesi nelle sale incassa 4.3 milioni di dollari per un guadagno di 688 milioni negli Stati Uniti e 1.3 miliardi in tutto il mondo. Lo segue in sesta posizione la commedia di Jay ChandrasekharSuper Troopers 2” con 3.6 milioni e 22 milioni complessivi. Al settimo posto “Obbligo o verità” di Jeff Wadlow, con la star di “Teen Wolf” Tyler Posey, incassa 3.2 milioni e un totale di 35 milioni.

Blockers“, la commedia sessuale di Kay Cannon con Leslie Mann, Ike Barinholtz e John Cena, porta a casa 2.9 milioni e 53 milioni di dollari complessivi. Il “Ready Player One” di Steven Spielberg scende al nono posto con un incasso nel weekend di 2.4 milioni di dollari e 53 milioni di dollari complessivi. Chiude la classifica al decimo posto il thriller “Traffik” con 1.6 milioni di dollari e un guadagno totale di 6.7 milioni di dollari.

 

Riccardo Careddu

30/04/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *