Anita Caprioli

Anita Caprioli è un'attrice italiana molto apprezzata e attualmente una tra le più richieste nel panorama cinematografico italiano che sa adattarsi ad ogni tipi di suolo, che sia per il teatro, cinema o per la televisione.

Anita Caprioli: una buona formazione artistica e talento da vendere

(Vercelli, 11 dicembre 1973)

Anita Caprioli BiografiaAnita Caprioli è una delle attrici attualmente più richieste del panorama artistico italiano. Dati gli studi e la gavetta teatrale non ha nessuna difficoltà ad accettare ruoli sia per il cinema che per la televisione, esprimendosi al meglio in entrambi i settori, dando sempre il massimo con grande professionalità, anche quando interpreta ruoli minori, come nella pellicola “Good Morning Aman” (2009) che vede protagonista Valerio Mastandrea.

Da bambina studia per otto anni danza classica, poi segue a Milano le attività di un laboratorio di drammatizzazione teatrale secondo le tecniche di Grotowsky, debuttando a teatro con l’argentino Raoul Manso, per poi trasferirsi a Roma, dove frequenta la scuola di recitazione di Beatrice Bracco.

Nel 1991 si trasferisce a Londra e partecipa ad alcuni workshops con la direzione di Andrea Brooks. In questi anni non abbandona mai il palcoscenico, ricordiamo “La Locandiera” di Goldoni con la regia di Andrea Brooks e “Il berretto a sonagli” diretto da Andrea Taddei. Nel 1995 interpreta il corto “Assolo” di Marco Pozzi.

Anita Caprioli, il successo immediato dell'esordio cinematografico

Il suo esordio cinematografico risale al 1997 in “Tutti giù per terra” di Davide Ferrario, con Valerio Mastandrea, Caterina Caselli, Carlo Monni. Il film riscuote un buon successo, offrendole l'opportunità di essere inserita a pieni voti tra i talenti femminili del cinema italiano, richiesta da famosi registi. Sempre nel1997 recita in “Fuochi d’artificio” di Leonardo Pieraccioni, nel 1998 la troviamo nella miniserie per la tv di Carlo Lizzani “La donna del treno”, in “Donne in bianco” di Tonino Pulci ed in “Domani” di Giulio Ciarambino.

Nel 1999 è impegnata in ben quattro pellicole: “Tre addii” di Mario Caiano, “Senza movente” di Luciano Odorisio, “Venti” di Marco Pozzi ed “Un tè con Mussolini” di Franco Zeffirelli. Il 2000 è l’anno di “Denti” l’inquietante pellicola di Salvatores.

Oramai è un susseguirsi di interpretazioni al fianco di bravi colleghi come Alessio Boni, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini, Carlo Verdone, Fabio Volo, Claudio Bisio. Fra i tanti lavori ricordiamo: “Vajont - La diga del disonore” di Renzo Martinelli del 2001, sempre lo stesso anno “Santa Maradona” di Marco Ponti, nel 2003 “Ma che colpa abbiamo noi” di Carlo Verdone, nel 2005 “Manuale d’amore” di Giovanni Veronesi.

Nel 2007 interpreta Michela Nardini in “Non pensarci” di Gianni Zanasi, accanto a Giuseppe Battiston e Valerio Mastandrea, ottenendo nel 2008 la nomination al Nastro d’Argento come Migliore Attrice non Protagonista proprio per questo ruolo. In poche settimane la pellicola diventa un film di culto, a tal punto da trarne una serie tv per la Fox, con lo stesso cast e lo stesso regista, caso abbastanza raro nell’ambiente televisivo italiano. Sempre per il piccolo schermo ricordiamo la trasposizione di “Cime tempestose” (2004) di Fabrizio Costa e, sempre con lo stesso regista, “Sacco & Vanzetti” (2005).

Anita Caprioli tra cinema e tv

Nel 2008 affianca Claudio Bisio in “Si può fare” di Giulio Manfredonia, che vede per protagonisti i pazienti dimessi dai manicomi in seguito alla Legge Basaglia, che trovano un’occupazione grazie alle cooperative sociali. Nel 2009 oltre alla già citata pellicola di Claudio Noce "Good Morning Aman", recita in “Cocapop” di Pasquale Scozzese ed in “Je suis venu pour elle” di Ivan Taieb. Al Roma Fiction Festival del 2009 presenta inoltre, riscuotendo grandi consensi, il film della serie “Crimini”, dal titolo “La doppia vita di Natalia Blum” al fianco di Emilio Solfrizzi.

Nel 2011 è una degli “Immaturi” di Paolo Genovese, dal quale tornerà a essere diretta nel 2012 in “Immaturi – Il viaggio”, mentre per la tv in questi due anni è impegnata sul set di “Tutti pazzi per amore 3” (2011) e “A fari spenti nella notte” (2012), per il quale si trasforma in una splendida neurologa.

Nel 2013 torna al cinema nel film di Andrea Segre "La prima neve".

La recitazione della Caprioli è sempre intensa, mai superficiale, in empatia con i personaggi tanto da farsene assorbire, rendendoli, anche in racconti surreali, sempre credibili.

Massimo Racca

Anita Caprioli Filmografia - Cinema

Anita Caprioli Filmografia

  • Tutti giù per terra, regia di Davide Ferrario (1997)
  • Fuochi d’artificio, regia di Leonardo Pieraccioni (1997)
  • Domani, regia di Giulio Ciarambino (1998)
  • Donne in bianco, regia di Tonino Pulci (1998)
  • Tre addii, regia di Mario Caiano (1999)
  • Senza movente, regia di Luciano Odorisio (1999)
  • Venti, regia di Marco Pozzi (1999)
  • Denti, regia di Gabriele Salvatores (2000)
  • L’uomo della fortuna, regia di Silvia Saraceno (2000)
  • Vajont – La diga del disonore, regia di Renzo Martinelli (2001)
  • Santa Maradona, regia di Marco Ponti (2001)
  • Ma che colpa abbiamo noi, regia di Carlo Verdone (2003)
  • Onde, regia di Francesco Fei (2005)
  • Cielo e terra, regia di Luca Mazzieri (2005)
  • Manuale d’amore, regia di Giovanni Veronesi (2005)
  • La guerra di Mario, regia di Antonio Capuano (2005)
  • Per non dimenticarti, regia di Mariantonia Avati (2006)
  • Uno su due, regia di Eugenio Cappuccio (2006)
  • Non pensarci, regia di Gianni Zanasi (2007)
  • I demoni di San Pietroburgo, regia di Giuliano Montaldo (2007)
  • Vogliamo anche le rose, voce narrante, regia di Alina Marazzi (2007)
  • 300, voce della regina Gorgo, regia di Zack Snyder (2007)
  • Si può fare, regia di Giulio Manfredonia (2008)
  • Je suis venu pour elle, regia di Ivan Taieb (2009)
  • Good morning, Aman, regia di Claudio Noce (2009)
  • Cocapop, regia di Pasquale Pozzessere (2009)
  • Immaturi, regia di Paolo Genovese (2011)
  • Corpo celeste, regia di Alice Rohrwacher(2011)
  • Interno giorno (film), regia di Tommaso Rossellini (2011)
  • Il mio paese, regia di André Ristum (2011)
  • La kryptonite nella borsa, regia di Ivan Cotroneo (2011)
  • Immaturi – Il viaggio, regia di Paolo Genovese (2012)
  • La prima neve, regia di Andrea Segre (2013)

Anita Caprioli Filmografia - Televisione

  • La donna del treno, regia di Carlo Lizzani, (Miniserie TV) (1998)
  • Tre addii, regia di Mario Caiano, (Miniserie TV) (1999)
  • L’altra donna, regia di Anna Negri, (Film TV) (2002)
  • Cime tempestose, regia di Fabrizio Costa, (Miniserie TV) (2004)
  • Sacco e Vanzetti, regia di Fabrizio Costa, (Miniserie TV) (2005)
  • Il bambino della domenica, regia di Maurizio Zaccaro, (Miniserie TV) (2008)
  • Non pensarci – La serie, regia di Lucio Pellegrini e Gianni Zanasi, (Miniserie TV) (2009)
  • Crimini 2 – La doppia vita di Natalia Blum, regia di Anna Negri, (Film TV) (2010)
  • Tutti pazzi per amore 3, regia di Laura Muscardin, (Serie TV) (2011)
  • A fari spenti nella notte, regia di Anna Negri, (Film TV) (2012)
  • Una Ferrari per due, regia di Fabrizio Costa (Film TV) (2014)
  • La strada dritta, regia di Carmine Elia (Miniserie TV) (2014)
  • Qualunque cosa succeda, regia di Alberto Negrin (Miniserie TV) (2014)
  • Catturandi - Nel nome del padre (Serie TV) (2015)

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *