Amanda Peet

Attrice statunitense di New York, Amanda Peet ha lanciato la sua carriera d'attrice nel 1995 con la commedia "Animal Room", successivamente alla quale è divenuta presenza fissa di molti film indipendenti e interprete stimata di pellicole di successo.

Amanda Peet, “l'assatanata” più bella del mondo

(New York, 11 gennaio 1972)

AAmanda Peet Biografiattrice nata a New York l’11 gennaio del 1972, da una famiglia molto religiosa (il padre è un avvocato quacchero e la madre un’assistente sociale ebrea).

Dopo la Columbia University partecipa alla commedia off-Brodway “Awake and Sing” di Clifford Odets, poi, dopo aver lavorato in una pubblicità di caramelle, prende parte ad un episodio del telefilm “Law & Order” (1995). Sempre nel 1995 esordisce sul grande schermo con “Animal Room” di Craig Singer, al quale seguono: “Il senso dell’amore” (1996) con Cameron Diaz; “Un giorno per caso” (1996) con Michelle Pfeiffer e George Clooney e “Scherzi del cuore” (1998) con Sean Connery e la grande Gena Rowlands. Dopo una serie di lavori in tv raggiunge la notorietà con la serie “Jack & Jill” (1999 – 2001), dove interpreta il ruolo di Jacqueline Barrett, meglio nota come Jack.

“Semplicemente irresistibile” Amanda Peet

Al cinema prende parte a “Semplicemente irresistibile” (1999), “Body Shots” (1999) e al fortunato “FBI – Protezione testimoni” (2000) accanto a Bruce Willis, con cui lavorerà di nuovo nel sequel del 2004. Nel 2001 si cimenta in un ruolo comico nel teen movie “Assatanata”, al quale seguono “High Crimes – Crimini di stato” (2002) con Morgan Freeman e Ashley Judd; “Ipotesi di reato” (2002) con Samuel L. Jackson e Sydney Pollack e “Identità” (2003) con John Cusack e Ray Liotta.

Sempre nel 2003 è figlia di Diane Keaton e fidanzata di Jack Nicholson in “Tutto può succedere” di Nancy Meyers, mentre l’anno dopo è diretta da Woody Allen in “Melinda e Melinda” (2004). Ancora una commedia romantica per il 2005 con “Sballati d’amore” accanto ad Ashton Kutcher, mentre nel 2006 lavora nel drammatico “Syriana” con George Clooney e nel 2007 in “Martian Child” di nuovo con John Cusack.

Dal 2006 al 2007 è nel cast del telefilm “Studio 60 on the Sunset Strip”, mentre al cinema è sul set con David Duchovny e Gilliam Anderson in “X-Files: Voglio crederci” (2008). Il 2009 la vede impegnata nel film di Roland Emmerich “2012”, ancora una volta insieme a John Cusack.

Una carriera consolidata anche nelle serie tv

Si dedica momentaneamente alla tv nel 2010, partecipando alla sit-com “How I Met Your Mother”, durante la quinta stagione, ma allo stesso tempo non abbandona il grande schermo prendendo parte a “I fantastici viaggi di Gulliver” di Rob Letterman, una versione moderna e ironica dell’opera di Jonathan Swift. Il 2013 le regala due parti in pellicole minori: “Io sono tu”, la commedia di Seth Gordon con protagonisti Jason Bateman e Melissa McCarthy; “C'era una volta un'estate” di Nat Faxon e Jim Rash, la storia di un adolescente timido che cerca di superare i propri timori.

Sposata con lo sceneggiatore David Benioff, è mamma di tre bambini avuti dal marito, ed è stata inserita dalla rivista People tra le 50 donne più belle del mondo.

Laura Calvo

Amanda Peet Filmografia – Cinema

Amanda Peet Filmografia

  • Animal Room, regia di Craig Singer (1995)
  • Il senso dell’amore, regia di Edward Burns (1996)
  • Un giorno per caso, regia di Michael Hoffman (1996)
  • Grind, regia di Chris Kentis (1997)
  • Touch Me, regia di H. Gordon Boos (1997)
  • Origin of the Species, regia di Andres Heinz (1998)
  • Southie, regia di John Shea (1998)
  • Scherzi del cuore, regia di Willard Carroll (1998)
  • Semplicemente irresistibile, regia di Mark Tarlov (1999)
  • Jump, regia di Justin McCarthy (1999)
  • Two Ninas, regia di Neil Turitz (1999)
  • Body Shots, regia di Michael Cristofer (1999)
  • FBI: Protezione testimoni, regia di Jonathan Lynn (2000)
  • Takedown, regia di Joe Chappelle (2000)
  • Whipped – Ragazzi al guinzaglio, regia di Peter M. Cohen (2000)
  • Assatanata, regia di Dennis Dugan (2001)
  • High Crimes – Crimini di stato, regia di Carl Franklin (2002)
  • Igby Goes Down, regia di Burr Steers (2002)
  • Ipotesi di reato, regia di Roger Michell (2002)
  • Identità, regia di James Mangold (2003)
  • Tutto può succedere – Something’s Gotta Give, regia di Nancy Meyers (2003)
  • FBI: Protezione testimoni 2, regia di Howard Deutch (2004)
  • Melinda e Melinda, regia di Woody Allen (2005)
  • Sballati d’amore, regia di Nigel Cole (2005)
  • Syriana, regia di Stephen Gaghan (2005)
  • Fast Track, regia di Jesse Peretz (2006)
  • Griffin & Phoenix, regia di Ed Stone (2006)
  • Martian Child, regia di Menno Meyjes (2007)
  • 5 dollari al giorno, regia di Nigel Cole (2008)
  • X-Files – Voglio crederci, regia di Chris Carter (2008)
  • Boston Streets, regia di Brian Goodman (2008)
  • 2012, regia di Roland Emmerich (2009)
  • Please Give, regia di Nicole Holofcener (2010)
  • I fantastici viaggi di Gulliver, regia di Rob Letterman (2010)
  • Io sono tu, regia di Seth Gordon (2013)
  • C’era una volta un’estate, regia di Nat Faxon e Jim Rash (2013)
  • SWOP: I sesso dipendenti (Sleeping with Other People), regia di Leslye Headland (2015)

Amanda Peet Filmografia - Televisione

  • Law & Order – I due volti della giustizia (Serie TV, episodio 6×5) (1995)
  • Central Park West (Serie TV, 6 episodi) (1996)
  • Ellen Foster, regia di John Erman (Film TV) (1997)
  • Seinfeld (Serie TV, episodio 8×22) (1997)
  • Jack & Jill (Serie TV, 32 episodi) (1999-2001)
  • Studio 60 on the Sunset Strip (Serie TV, 22 episodi) (2006-2007)
  • How I Met Your Mother (Serie TV, episodio 5×13) (2010)
  • Bent (Serie TV, 6 episodi) (2012)
  • The Good Wife (Serie TV, 7 episodi) (2012-2013)
  • Togetherness – serie TV (2015)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *