Joely Richardson

Attrice britannica figlia di generazioni di artisti, l'interesse per la recitazione è sopraggiunto nella vita di Joely Richardson quando l'attrice era già passata per la sua prima passione, la ginnastica, percorso abbandonato a causa di una crescita precoce, che non le ha impedito di divenire un'attrice consolidata e apprezzata.

Joely Richardson, una dipendente di Crudelia De Mon

(Londra, 9 gennaio 1965)

Joely Richardson AttriceInterprete inglese, nata a Londra il 9 gennaio del 1965, figlia dell’attrice Vanessa Redgrave e del defunto regista Tony Richardson.

Ha lavorato fin da piccola alternandosi fra cinema e televisione e passando spesso da una sponda all’altra dell’oceano. Sul grande schermo ha recitato accanto alla mamma ne “Il mistero di Wetherby” del 1985, poi è stata diretta da Peter Greenaway in “Giochi nell’acqua” (1988). In tv il pubblico l’ha conosciuta per il ruolo di Joanna Farley, in un episodio della serie “Poirot” del 1989.

Successivamente è stata una finta principessa finlandese in “Sua maestà viene da Las Vegas” (1991) e protagonista in “Lady Chatterley”, un dramma televisivo del 1993. Intanto al cinema nel 1992 ha preso parte a “Vite sospese” di David Seltzer con Michael Douglas e Melanie Griffith.

Joely Richardson, un'attrice 'alla carica'

Nel 1996 si è fatta notare nei panni di Anita, la stilista de “La carica dei 101”, accanto a una formidabile e cattivissima Glenn Close – Crudelia Demon. Tra gli altri titoli ricordiamo: “Punto di non ritorno” (1997) di Paul W.S. Anderson; “Maybe Baby” (2000), dove è protagonista accanto a Emma Thompson e “Il patriota” (2000) di Roland Emmerich con Mel Gibson. È tornata in tv con l’interpretazione di Julia McNamara nel telefilm “Nip/Tuck”, un serial molto seguito sul mondo della chirurgia plastica a Miami.

Nonostante la popolarità, la Richardson nel 2006 ha deciso di lasciare la produzione – anche se decisamente ben retribuita (si dice circa 100mila $ ad episodio) – a causa di una grave e rara malattia alle gambe della figlia Daisy di 15 anni, nata dall’unione con il produttoreTim Bevan, dal quale ha divorziato nel 2001.

Passione thriller

Nel 2007 tuttavia ha preso parte a “Mimzi – Il segreto dell’universo” con Timothy Hutton. Nel 2011 torna sul grande schermo con il thriller di Roland Emmerich “Anonymous” e con il “Millennium – Uomini che odiano le donne” di David Fincher.

L’anno dopo è nel thriller-horror sui fenomeni paranormali “Red Lights” diretto da Rodrigo Cortés, ma anche in “Thanks for Sharing” di Stuart Blumberg, con Gwyneth Paltrow e Mark Ruffalo. Nel 2014 si cimenta invece con il fantasy “Vampire Academy”, dal regista Mark Waters, una nuova saga di vampiri adolescenti in lotta contro le forze del male.

Nello stesso anno è nel cast diUn amore senza fine” di Shana Feste, remake del film “Amore senza fine” del 1981.

Nel 2015 sarà tra le interpreti di due lavori: "Contagious - Epidemia mortale" ("Maggie") diretto da Henry Hobson, con protagonisti Arnold Schwarzenegger e Abigail Breslin, presentato al Tribeca Film Festival il 22 aprile 2015, e successivamente "Snowden", co-scritto e diretto da Oliver Stone, con protagonista Joseph Gordon-Levitt nei panni di Edward Snowden, tecnico informatico ex dipendente della Central Intelligence Agency (CIA) responsabile della rivelazione di informazioni segrete governative su programmi di intelligence.

Joely Richardson Filmografia – Cinema

Joely Richardson Filmografia

  • I seicento di Balaklava, regia di Tony Richardson (1968)
  • Hotel New Hampshire, regia diTony Richardson (1984)
  • Il mistero di Wetherby, regia di David Hare (1985)
  • Paura di annegare, regia di Peter Greenaway e Vanni Corbellini (1988)
  • Giochi nell’acqua, regia di Peter Greenaway (1988)
  • A proposito di quella strana ragazza, regia di Marco Leto (1989)
  • Sua maestà viene da Las Vegas, regia di David S. Ward (1991)
  • Vite sospese, regia di David Seltzer (1992)
  • Una figlia in carriera, regia di James L. Brooks (1994)
  • Una casa per Oliver, regia di Angela Pope (1996)
  • Loch Ness, regia di John Henderson (1996)
  • La carica dei 101 – Questa volta la magia è vera, regia di Stephen Herek (1996)
  • Punto di non ritorno, regia di Paul W.S. Anderson (1997)
  • Under Heaven, regia di Meg Richman (1998)
  • Return to Me, regia di Bonnie Hunt (2000)
  • Il patriota, regia di Roland Emmerich (2000)
  • Maybe Baby, regia di Ben Elton (2000)
  • L’intrigo della collana, regia di Charles Shyer (2001)
  • Il miracolo di Natale di Jonathan Toomey, regia di Bill Clark (2007)
  • Mimzy – Il segreto dell’universo, regia di Robert Shaye (2007)
  • Anonymous, regia di Roland Emmerich (2011)
  • Millennium – Uomini che odiano le donne, regia di David Fincher (2011)
  • Red Lights, regia di Rodrigo Cortés (2012)
  • Tentazioni (ir)resistibili, regia di Stuart Blumberg (2012)
  • Il violinista del diavolo, regia di Bernard Rose (2013)
  • Vampire Academy, regia di Mark Waters (2014)
  • Un amore senza fine, regia di Shana Feste (2014)
  • Contagious – Epidemia mortale (Maggie), regia di Henry Hobson (2015)
  • Snowden, regia di Oliver Stone (2015)
  • Fallen, regia di Scott Hicks (2016)

Joely Richardson Filmografia – Televisione

  • Poirot (Serie TV, episodio 1×10) (1989)
  • Lady Chatterley, regia di Ken Russell (Miniserie TV) (1993)
  • Nip/Tuck, regia di Ryan Murphy (Serie TV, 100 episodi) (2003)
  • Fatal Contact – Il contagio dal cielo, regia di Richard Pearce (Film TV) (2006)
  • The Day of the Triffids, regia di Nick Copus (Miniserie TV) (2009)
  • I Tudors, regia di Michael Hirst (Serie TV, 5 episodi) (2010)
  • Titanic – Nascita di una leggenda, regia di Ciaran Donnelly (Serie TV, episodio 1×01) (2010)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *