Gianmarco Tognazzi

Figlio d'arte, frequentatore di set cinematografici sin dalla tenera età, Gianmarco Tognazzi aveva già intuito che la recitazione sarebbe diventata la sua vita, trasformandosi in attore di cinema, teatro e tv, sconfiggendo i pregiudizi legati a quel cognome pesante, e riuscendo ad affermarsi per la sua personalità e il suo carisma.

Gianmarco Tognazzi, un “ultrà” del cinema

(Roma, 11 ottobre 1967)

Gianmarco Tognazzi attoreFiglio dell’indimenticabile Ugo Tognazzi e di Franca Bettoja, fratello dei registi Ricky e Maria Sole, Gianmarco Tognazzi esordisce ben presto sugli schermi cinematografici accompagnando il padre sui set di film come “L’anatra all’arancia” (1975) o “Non toccate la donna bianca” (1974).

Da adolescente lavora d’estate come assistente alla regia e successivamente si diploma presso l’Istituto di Stato per la Cinematografia e la Televisione. Agli inizi degli anni ’80 recita in commedie italiane di poco spessore come “Vacanze in America” (1985) e “Sposerò Simon Le Bon” (1986) ma studia contemporaneamente recitazione presso la scuola di Beatrice Bracco. Debutta a teatro con tre commedie dirette da Giulio Base, una delle quali, “Crack” diventerà una pellicola nel 1991.

Gianmarco Tognazzi: non solo "il figlio di" ma una 'testa rasata' dotata di talento

Lo studio e l’impegno a non voler figurare semplicemente come il figlio di un grande attore iniziano a dare i loro frutti: Gianmarco conquista due Grolle d’oro per “Crack” e per “Una storia semplice” diretto da Emidio Greco. Sempre nel ’91 il film diretto dal fratello Ricky Tognazzi “Ultrà”, nel quale interpreta Ciafretta, un ultra’ giallorosso, si aggiudica l’Orso d’Argento al Festival di Berlino.

I primi anni ’90 sono quelli dei lavori impegnati socialmente come “Teste rasate” (1992) di Claudio Fragasso su un gruppo di naziskin romani o “Lest” di Giulio Base o ancora “L’estate di Bobby Charlton” diretto da Massimo Guglielmini. Ha inizio nel 1993 una collaborazione teatrale con Alessandro Gassman, suo collega in “Uomini senza donne” che proseguirà sul set con grande successo e apprezzamento di pubblico.

Gianmarco Tognazzi: con Pieraccioni ne ''I laureati'', poi in coppia con Gassman

La commedia "Uomini senza donne" di Angelo Longoni riceve numerosi riconoscimenti e diviene una pellicola due anni più tardi, dopo che il testo era stato portato su tutti i palcoscenici d’Italia con più di 200 repliche. Il 1995 è l’anno del film corale di Antonello GrimaldiIl cielo è sempre più blu”, de “Il decisionista” diretto da Mauro Capelloni e della divertente commedia ambientata a Firenze “I laureati”, opera prima di Leonardo Pieraccioni. Ritrova l’amico Alessandro Gassman e la regia di Giulio Base in “Lovest” (1996), pellicola on the road verso la California e successivamente Angelo Longoni li dirige entrambi in “Facciamo fiesta” (1997).

Qui Gassman interpreta un cineoperatore che affianca un Tognazzi giornalista nella preparazione di un reportage su Cuba, esperienza che cambierà le loro vite. La coppia artistica si ritrova inoltre sul set de “I miei più cari amici” (1998) con la regia di Alessandro Benvenuti che narra di un gruppo di attori in crisi professionale. Nel film ad episodi “I fobici” (1998) di Giancarlo Scarchilli affianca invece la moglie di Alessandro Gassman, Sabrina Knaflitz, oltre a Sabrina Ferilli, Daniele Liotti e Rodolfo Laganà.

Gianmarco Tognazzi: il Carenza di ''Romanzo Criminale'', nominato ai Nastri d'Argento

Con suo fratello Thomas Robsham Tognazzi coproduce e interpreta “S.O.S” (1999) realizzando il sogno del padre Ugo che auspicava una collaborazione tra i suoi quattro figli seppur di madri diverse. Gianmarco si aggiudica una nomination ai Nastri d’argento come Miglior Attore Protagonista per “Prime luci dell’alba” (1999) di Lucio Gaudino; la stessa pellicola viene presentata come unico film italiano in concorso al Festival di Berlino. Recita ancora accanto ad Alessandro Gassman nell’esilarante “Teste di cocco”, nel quale i due interpretano due fratelli sulle orme del padre creduto morto in Malesia.

Due pellicole “in famiglia” attendono Giammarco Tognazzi nel 2002: l’esordio alla regia di sua sorella Maria Sole con “Passato prossimo” sulla generazione dei trentenni in crisi e “Io no” diretto da suo fratello Ricky con la moglie Simona Izzo. Molto apprezzata è la sua partecipazione a “Romanzo criminale” di Michele Placido, ottimamente inserito nel cast di interpreti quali Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria e Stefano Accorsi.

Grazie alla sua interpretazione di Carenza, Tognazzi viene nominato nuovamente ai Nastri d’Argento come Miglior Attore non Protagonista.

Gianmarco Tognazzi: il percorso parallelo tra cinema e teatro

Nel 2005 Gianmarco Tognazzi veste i panni di un brigatista in “Guido che sfidò le brigate rosse” di Giuseppe Ferrara sull’omicidio del sindacalista dell’Italsider Guido Rossa. Ancora un ruolo poco edificante in “Polvere”, girato l’anno successivo, nel quale Gianmarco è un pusher violento. Suscita invece ilarità il suo Corrado in “Ex” (2009) con la regia di Fausto Brizzi. Sul set di questo film corale incontra nuovamente Alessandro Gassman.

Nel 2009 recita nell’impegnato “Le ultime 56 ore” sul dramma delle vittime italiane dell’uranio impoverito in Kosovo e nel cinepanettone “Natale a Beverly Hills” di Neri Parenti. Qui in uno dei due episodi affianca Michelle Hunziker. Alla 67ma Mostra del Cinema di Venezia nel settembre 2010 viene presentato il film di Marco Pozzi “Maledimiele” nel quale Giammarco è tra gli interpreti. Tognazzi non ha mai abbandonato il teatro conseguendo ottimi risultati con musical del calibro di “A qualcuno piace caldo” o commedie come “Prima pagina”.

Gianmarco Tognazzi: tra cinema e fiction, un attore che "si rifà vivo"

Nel 2012, ha una piccola parte nel film di Woody Allen "To Rome with Love" e Marco Bellocchio lo dirige in "Bella addormentata", pellicola presentata alla 69esima Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, in cui Tognazzi recita accanto a Tony Servillo, Alba Rohrwacher e Piergiorgio Bellocchio. Successivamente torna sul grande schermo con "I due soliti idioti" (2012), sequel de "I soliti idioti - Il film".

L'anno successivo, l'attore romano appare in "Mi rifaccio vivo" di Sergio Rubini ed è Tommaso nel drammatico "Viaggio sola", in cui la sorella Maria Sole lo dirige accanto a Margherita Buy e Stefano Accorsi. Sempre nel 2013, è nel cast dell'italiano "Niente può fermarci" in cui Luigi Cecinelli racconta il precorso di quattro ragazzi disturbati che fuggono, mettendo in crisi i genitori partiti alla loro ricerca.

Gianmarco Tognazzi ha recitato inoltre in numerose fiction per la tv, tra le tante ricordiamo “Maria Montessori” per le reti Mediaset e “David Copperfield” per la Rai. Piuttosto schivo e riservato sulla sua vita privata, Gianmarco ha sposato a Velletri nel giugno 2006 Valeria Pintore, dalla quale ha avuto due figli.

Ilaria Capacci

 

Gianmarco Tognazzi Filmografia - Cinema

Gianmarco Tognazzi interprete

  • Non toccare la donna bianca, regia di Marco Ferreri (1974)
  • Romanzo popolare, non accreditato, regia di Mario Monicelli (1974)
  • Il petomane, regia di Pasquale Festa Campanile (1983)
  • Vacanze in America, regia di Carlo Vanzina (1984)
  • Sposerò Simon Le Bon, regia di Carlo Cotti (1986)
  • Giselle, regia di Herbert Ross (1987)
  • Arrivederci e grazie, regia di Giorgio Capitani (1988)
  • Musica per vecchi animali, regia di Umberto Angelucci e Stefano Benni (1989)
  • Ultrà, regia di Ricky Tognazzi (1990)
  • Crack, regia di Giulio Base (1991)
  • Una storia semplice, regia di Emidio Greco (1991)
  • Teste rasate, regia di Claudio Fragasso (1993)
  • Torta di mele, regia di Anna Carlucci (1993)
  • Lest (1992), regia di Giulio Base
  • Il cielo è sempre più blu, regia di Antonio Luigi Grimaldi (1995)
  • I laureati, regia di Leonardo Pieraccioni (1995)
  • L'estate di Bobby Charlton, regia di Massimo Guglielmi (1995)
  • Tutti gli anni una volta l'anno, regia di Gianfrancesco Lazotti (1995)
  • Uomini senza donne, regia di Angelo Longoni (1996)
  • Facciamo fiesta, regia di Angelo Longoni (1997)
  • Il decisionista, regia di Mauro Cappelloni (1997)
  • Lovest, regia di Giulio Base (1997)
  • Non finisce qui, regia di Maria Sole Tognazzi (1997)
  • Stressati, regia di Mauro Cappelloni (1997)
  • Giochi d'equilibrio, regia di Amedeo Fago (1998)
  • I giudici - Vittime eccellenti, regia di Ricky Tognazzi (1998)
  • I miei più cari amici, regia di Alessandro Benvenuti (1998)
  • La spiaggia, regia di Mauro Cappelloni (1999)
  • I fobici, regia di Giancarlo Scarchilli (1999)
  • S.O.S., regia di Thomas Robsahm Tognazzi (1999)
  • Prime luci dell'alba, regia di Lucio Gaudino (2000)
  • Teste di cocco, regia di Ugo Fabrizio Giordani (2000)
  • Passato prossimo, regia di Maria Sole Tognazzi (2003)
  • Io no, regia di Simona Izzo e Ricky Tognazzi (2003)
  • Cecenia, regia di Leonardo Giuliano (2004)
  • Eccoci qua, regia di Alessandro Pascuzzo (2005)
  • Cielo e terra, regia di Luca Mazzieri (2005)
  • Romanzo criminale, regia di Michele Placido (2005)
  • Guido che sfidò le Brigate Rosse, regia di Giuseppe Ferrara (2007)
  • Il mattino ha l'oro in bocca, regia di Francesco Patierno (2008)
  • Ex, regia di Fausto Brizzi (2009)
  • Polvere, regia di Massimiliano D'Epiro e Danilo Proietti (2009)
  • Velma, regia di Piero Tomaselli (2009)
  • Raffinati, regia di Emiliano Corapi (2009)
  • Natale a Beverly Hills, regia di Neri Parenti (2009)
  • Maledimiele, regia di Marco Pozzi (2010)
  • Vorrei vederti ballare, regia di Nicola Deorsola (2010)
  • Le ultime 56 ore, regia di Claudio Fragasso (2010)
  • Dal Quarantunesimo, regia di Matteo Pellegrini (2010)
  • Cara, ti amo.., regia di Gian Paolo Vallati (2011)
  • Il regista del mondo, regia di Carlo Fumo (2011)
  • I soliti idioti - Il film, regia di Enrico Lando (2011)
  • To Rome with Love, regia di Woody Allen (2012)
  • Bella addormentata, regia di Marco Bellocchio (2012)
  • The Wait, regia di Tiziana Bosco (2012)
  • I 2 soliti idioti, regia di Enrico Lando (2012)
  • Viaggio sola, regia di Maria Sole Tognazzi (2013)
  • Niente può fermarci, regia di Luigi Cecinelli (2013)
  • Tutta colpa di Freud, regia di Paolo Genovese (2014)
  • Incompresa, regia di Asia Argento (2014)
  • La solita commedia - Inferno, regia di Francesco Mandelli, Fabrizio Biggio e Martino Ferro (2015)
  • Il Ministro, regia di Giorgio Amato (2015)
  • The wait, regia di Tiziana Bosco (2016)

Gianmarco Tognazzi Filmografia - Televisione

  • Diciottanni - Versilia 1966, regia di Paolo Petrucci (1986)
  • Una notte al cimitero, regia di Lamberto Bava (1987)
  • Tutti in palestra, regia di Vittorio De Sisti (1987)
  • Piazza Navona (Serie TV) (1988)
  • Senza scampo, regia di Paolo Poeti (Miniserie TV) (1990)
  • I giudici - Excellent Cadavers, regia di Ricky Tognazzi (1999)
  • Francesco, regia di Michele Soavi (Miniserie TV) (2002)
  • Maria Montessori - Una vita per i bambini, regia di Gianluca Maria Tavarelli (2007)
  • Il bene e il male (2008), regia di Giorgio Serafini e Dario Acocella
  • David Copperfield, regia di Ambrogio Lo Giudice (Miniserie TV) (2009)
  • Squadra antimafia - Palermo oggi (Serie TV) (2011- 2012)
  • Il bosco, regia di Eros Puglielli (Serie TV) (2015)
  • Pietro Mennea - La freccia del Sud, regia di Ricky Tognazzi (Miniserie TV) (2015)
  • Non uccidere, regia di Giuseppe Gagliardi (Serie TV, 1º episodio)(2015)
  • I misteri di Laura, regia di Alberto Ferrari (Serie TV) (2015)
  • Luisa Spagnoli (Miniserie TV) (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *