Festival di Venezia 2017: da “Suburbicon” a “Mother!”, ecco il programma ufficiale

Presentato stamane a Roma il programma ufficiale del Festival di Venezia 2017. Molti i titoli a sorpresa e alcune previsioni azzeccate: da “Suburbicon” di George Clooney a “Mother!” di Darren Aronofsky, Venezia risponde al Toronto International Film Festival con pellicole fresche e innovative, passate quasi inosservate.

Festival di Venezia 2017: da Paolo Virzì a Guillermo Del Toro, da George Clooney a Darren Aronofsky, ecco gli autori che arriveranno al Lido

Si è tenuta stamane a Roma la presentazione del programma ufficiale del Festival di Venezia 2017. Molti i titoli attesi: “Mother!” di Darren Aronofsky con Jennifer Lawrence, Javier Bardem e Michelle Pfeiffer; “Suburbicon” di George Clooney con Matt Damon e Julianne Moore; “The Shape of Water“, fantasy diretto da Guillermo Del Toro; “The Leisure Seeker“, il nuovo film Paolo Virzì con Hellen Mirren e Donald Sutherland.

Oltre a Virzì, tre sono le pellicole italiane in concorso: il musical “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros; il dramma “Una famiglia” di Sebastiano Riso  e “Hannah” di Andrea Pallaoro, con Charlotte Rampling.

Festival di Venezia 2017: le pellicole a cui prestare attenzione nelle sezioni parallele

Grande attesa per “Vittoria e Abdul” di Stephen Frears che ritorna a Venezia nella sezione Fuori Concorso, dopo aver presentato nel 2013 “Philomena“, sempre in compagnia del Premio Oscar Judi Dench.

Occhi puntati su Javier Bardem e Penelope Cruz, la coppia presenterà Fuori concorso “Loving Pablo“, incentrato sulla storia d’amore tra una giornalista e il famigerato signore della droga.

Nella sezione “Cinema nel giardino” spicca l’anteprima di “Suburra“, la prima serie tv italiana targata Netflix, con Alessandro Borghi.

Ecco il programma completo del Festival di Venezia 2017

In concorso:

  • HUMAN FLOW d’Ai Weiwei
  • MOTHER! di Darren Aronofsky
  • SUBURBICON d George Clooney
  • THE SHAPE OF WATER d Guillermo del Toro
  • L’INSULTE di Ziad Doueiri
  • LA VILLA di Robert Guédiguian
  • LEAN ON PETE d’Andrew Haigh
  • MEKTOUB, MY LOVE : CANTO UNO di Abdellatif Kechiche
  • THE THIRD MURDER di Hirokazu Kore-eda
  • JUSQU’A LA GARDE di Xavier Legrand
  • AMMORE E MALAVITA dei fratelli Manetti
  • FOXTROT di Samuel Maoz
  • THREE BILLBOARDS OUTSIDE EBBING, MISSOURI di Martin McDonagh
  • HANNAH di Andrea Pallaoro
  • ANGELS WEAR WHITE di Vivian Qu
  • UNA FAMIGLIA di Sebastiano Riso
  • FIRST REFORMED di Paul Schrader
  • SWEET COUNTRY di Warwick Thornton
  • THE LEISURE SEEKER di Paolo Virzi
  • EX LIBRIS. THE NEW YORK PUBLIC LIBRARY di Frederick Wiseman

Film D’apertura:

Fuori Concorso – Fiction

  • OUR SOULS AT NIGHTdi Ritesh Batra
  • IL SIGNOR ROTPETER di Antonietta De Lillo
  • VICTORIA E ABDUL di Stephen Frears
  • LA MÉLODIE di Rachid Hami
  • OUTRAGE CODA di Takeshi Kitano (film di chiusura della Mostra)
  • LOVING PABLO di Fernando Leon de Aranoa
  • ZAMA di Lucrecia Martel
  • WORMWOOD di Errol Morris
  • DIVA! Di Francesco Patierno
  • LA FIDÈLE di Michael R. Roskam
  • IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE  di Silvio Soldini
  • THE PRIVATE LIFE OF A MODERN WOMAN  di James Toback
  • BRAWL IN CELL BLOCK 99 di S. Craig Zahler

Fuori concorso – Non Fiction

  • CUBA AND THE CAMERAMAN di Jon Alpert
  • MY GENERATION di David Batty
  • PIAZZA VITTORIO di Abel Ferrara
  • THE DEVIL AND FATHER AMORTH di William Friedkin
  • THIS IS CONGO di Daniel McCabe
  • RYUICHI SAKAMOTO: CODA di Stephen Nomura Schible
  • JIM & ANDY: THE GREAT BEYOND. THE STORY OF JIM CARREY, ANDY KAUFMAN AND TONY CLIFTON  di Chris Smith
  • HAPPY WINTER di Giovanni Totaro

Fuori concorso – Eventi speciali:

  • CASA D’ALTRI di Gianni Amelio (corto di 15 minuti girato ad Amatrice a un anno dal sisma)
  • MICHAEL JACKSON’S THRILLER 3D  di John Landis (restauro)
  • MAKING OF MICHAEL JACKSON’S THRILLER  (1983) di Jerry Kramer

Orizzonti

  • NAPADIN SHODAN (DISAPPEARANCE) di Ali Asgari
  • ESPÈCES MENACÉES di Gilles Bourdos
  • THE RAPE OF RECY TAYLOR di Nancy Buirski
  • CANIBA di Lucien Castaing-Taylor e Verena Paravel
  • LES BIENHEUREUX di Sofia Djama
  • MARVIN di Anne Fontaine
  • INVISIBLE di Paolo Giorgelli
  • BRUTTI E CATTIVI di Cosimo Gomez
  • HA BEN DOD (THE COUSIN) di Tzahi Grad
  • THE TESTAMENT di Amichai Greenberg
  • NO DATE, NO SIGNATURE di Vahid Jalilvand
  • LOS VERSOS DEL OLVIDO di Alireza Khatami
  • LA NUIT OU J’AI NAGE di Damien Manivel e Igarashi Kohei
  • KRIEG di Rick Ostermann
  • WEST OF SUNSHINE di Jason Raftopoulos
  • GATTA CENERENTOLA di A. Rak, I. Cappiello, M. Guarnieri e D. Sansone
  • UNDER THE TREE di H.G. Sigurdsson
  • LA VITA IN COMUNE di Edoardo Winspeare
  • NICO di Susanna Nicchiarelli (film d’apertura)

Cinema nel giardino:

  • TUEURS di François Troukens e Jean-François Hensgens
  • SUBURRA – LA SERIE di Michele Placido
  • WOODSHOCK di Kate e Laura Mulleavy
  • CONTROFIGURA di Rä di Martino
  • MANUEL di Dario Albertini
  • NATO A CASAL PRINCIPE di Bruno Oliviero

Venezia Classici – Documentari:

  • THIS IS THE WAR ROOM! di Boris Hars-Tschachotin
  • LA VOCE DI FANTOZZI di Mario Sesti
  • LIGHT YEARS di Manuel Abramovich
  • EVVIVA GIUSEPPE di Stefano Consiglio
  • LA LUCIDA FOLLIA DI MARCO FERRERI di Selma Jean Dell’Olio
  • THE RUSSIAN REVOLUTION TROUGH ITS FILMS di Emmanuel Hamon
  • THE PRINCE AND THE DYBBUK di Elwira Niewiera

Venezia Vr:

  • MELITA di Nicolas Alcala
  • LA CAMERA INSABBIATA di Laurie Anderson e Huang Hsin-Chien
  • THE LAST GOODBYE di Gabo Arora
  • MY NAME IS PETER STILLMAN di Lysander Ashton e Leo Warner
  • ALICE, THE VIRTUAL REALITY PLAY di Mathias Chelebourg
  • ARDEN’S WAKE (EXPANDED) di Eugene YK Chung
  • GREENLAND MELTING di Nonny De La Pena
  • BLOODLESS di Gina Kim
  • NOTHING HAPPENS di Uri e Michelle Kranot
  • THE DREAM COLLECTOR di Mi Li
  • SNATCH VR HEIST EXPERIENCE di Rafael Pavon e Nicolas Alcala
  • NEFERTITTI di Richard Mills e Kim-Leigh Pontin
  • PROXIMA di Manuel Pradat
  • IN THE PICTURES di Qing Shao
  • DISPATCH di Edward Robles
  • THE ARGOS FILE di Josema Roig
  • GOMORRA VR – WE OWN THE STREETS di Enrico Rosati
  • DRAW ME CLOSE, CHAPTERS 1-2 di Jordan Tannahill
  • THE DESERTED di Tsai Ming-Liang
  • I SAW THE FUTURE di Francois Vautier
  • SEPARATE SILENCES di David Wedel
  • FREE WHALE di Zhang Peibin

Proiezioni speciali:

  • LA LUNGA STRADA DEL RITORNO di Alessandro Blasetti (1962)
  • BARBIANA’65 LA LEZIONE DI DON MILANI di Alessandro d’Alessandro
  • LIEVITO MADRE – LE RAGAZZE DEL SECOLO SCORSO di Concita de Gregorio ed Esmeralda Calabria

Silvia D’Ambrosio

27/07/2017

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *