David Bowie

Cantautore, polistrumentista, attore e compositore britannico, David Bowie ha fatto la storia della musica rock, reinventando continuamente il suo stile e la sua immagine, lasciando un segno indelebile, fonte d'ispirazione per molti artisti.

David Bowie, il Duca Bianco

(Londra, 8 gennaio 1947 - New York, 10 gennaio 2016)

David Bowie bio

Il Duca Bianco della musica pop nasce a Brixton l’8 gennaio del 1947 e sin da piccolo muove i suoi passi nella musica, frequentando prima il coro della chiesa di St. Mary, e poi la Bromley Technical School.

A metà degli anni Sessanta, dopo le prime interviste televisive e radiofoniche, cambia il nome da David Jones a David Bowie, per evitare confronti con il leader dei The Mokees, ed ottiene il vero successo con il brano “Space Oddity”, colonna sonora ufficiale della BBC per i primi passi dell’uomo sulla luna, nel 1969. È proprio dallo spazio che trae l’ispirazione per il suo alter ego, Ziggy Stardust, e per lo stesso motivo viene scelto per “L'uomo che cadde sulla Terra” (1976) di Nicolas Roeg.

Il musicista con il talento per la recitazione

Il musicista mostra talento anche nella recitazione, tanto da essere chiamato, successivamente, per “Gigolò” (1979) di David Hemmings; “Christiane F. - Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino” (1981) di Ulrich Edel; “Miriam si sveglia a mezzanotte” (1983) di Tony Scott; “Furyo“ (1983) di Nagisa Oshima; “Tutto in una notte” (1985) di John Landis ed “Absolute Beginners” (1986) di Julien Temple. Di quest’ultimo film, come anche di “Christiane F.”, firma anche la colonna sonora ma il ruolo e le musiche davvero indimenticabili nella storia del cinema sono quelle di “Labirinth – Dove tutto è possibile” di Jim Henson del 1986.

Seguono un paio di anni di pausa, fino all’arrivo de “L'ultima tentazione di Cristo“ (1988), di Martin Scorsese. Gli anni ’90 lo vedono impegnato in numerose produzioni, come “The Linguini Incident” (1991) di Richard Shepard; “Fuoco cammina con me” (1992) di David Lynch; “Basquiat” (1996) di Julian Schnabel; “Il mio West” (1998) di Giovanni Veronesi; “B.U.S.T.E.D” (1999) di Andrew Goth, oltre alla serie TV “The Hunger” (1999 -2000) e all’interpretazione della voce narrante in “Omikron” (1999).

Nel 1992, sposa la modella somala Iman Mohamed Abdulmajid e con lei ha una figlia, Alexandria Zahra, nata nel 2000, che si aggiunge a Duncan Zowie Haywood, nato nel 1971 dal precedente matrimonio con Mary Angela Barnett, e Zuleikha, dalle prime nozze di Iman. Appare in cammei per “Mr. Rice’s Secret” (2000) di Nicholas Kendall e “Zoolander” (2001) di Ben Stiller ma nel 2004 si ritira dalle scene per sottoporsi ad un intervento al cuore. Torna, brevemente, nel 2006, in “The Prestige” di Christopher Nolan. Nel 2009 lo vediamo in “Will” di Todd Graff con Vanessa Hudgens.

Pochi giorni dopo l'uscita dell'album "Blackstar" David Bowie muore, all'età di 69 anni, a causa di un cancro con cui combatteva da 18 mesi.

Claudia Resta

David Bowie Filmografia - Attore

David Bowie bianco e nero

  • Gigolò, regia di David Hemmings (1978)
  • Christiane F.: Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, regia di Ulrich Edel (1981) – cameo
  • Miriam si sveglia a mezzanotte, regia di Tony Scott (1983)
  • Barbagialla, il terrore dei sette mari e mezzo, regia di Mel Damski (1983) (cameo)
  • Furyo, regia di Nagisa Oshima (1983)
  • Jazzin’ for Blue Jean, regia di Julien Temple (1984)
  • Tutto in una notte, regia di John Landis (1985)
  • Absolute Beginners, regia di Julien Temple (1986)
  • Labyrinth – Dove tutto è possibile, regia di Jim Henson (1986)
  • L’ultima tentazione di Cristo, regia di Martin Scorsese (1988)
  • The Linguini Incident, regia di Richard Shepard (1991)
  • Fuoco cammina con me, regia di David Lynch (1992) – cameo
  • Basquiat, regia di Julian Schnabel (1996)
  • Il mio West, regia di Giovanni Veronesi (1998)
  • B.U.S.T.E.D, regia di Andrew Goth (1999)
  • Mr. Rice’s Secret, regia di Nicholas Kendall (2000)
  • Zoolander, regia di Ben Stiller (2001) – cameo
  • The Prestige, regia di Christopher Nolan (2006)
  • August, regia di Austin Chick (2008)
  • Bandslam – High School Band, regia di Todd Graff (2009) – cameo

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *