Underworld: Blood Wars

Underworld - Blood Wars - Recensione: il quinto capitolo della longeva serie

Underworld: Blood Wars scena

“Underworld: Blood Wars” è il quinto capitolo della longeva serie iniziata nel lontano 2003. Il franchising non è un adattamento di un libro, un fumetto o videogame, ma un prodotto totalmente inedito per il cinema; caratteristica, per gli ultimi decenni, non totalmente scontata. Questo, però, non garantisce alla serie qualità di originalità; difatti i cinque film si configurano come dei calderoni nei quali entrano gli elementi più tipici e, molto spesso, scontati di un certo action horror contemporaneo.

I film narrano di un secolare scontro tra vampiri e licantropi dal punto di vista di Salene, eroina tanto sensuale quanto letale.

Underworld - Blood Wars: scontro finale

Dopo un breve prologo, finalizzato a fornire una serie di notizie agli inesperti della serie, il quinto film riprende la narrazione dove “Underworld Awakening” l’aveva lasciata. Selene è costretta a difendersi su due fronti, dai brutali attacchi che le vengono sferrati dal clan dei Lycans, sia dalla fazione di Vampiri che l'ha tradita. La ragazza può contare unicamente su due soli alleati, David e suo padre Thomas, per porre fine all’eterna guerra.

La storia che arranca specie nella prima parte, sconta il fatto di essere saldamente legata ai capitoli precedenti, che sa da una parte intriga gli appassionati della serie dall’altra rende il film difficilmente accessibile a chi invece non lo è mai stato.

Pur nei limiti di un action movie, i primi due atti sono strettamente narrativi mentre solo nel terzo, quello in cui effettivamente si consuma la “guerra di sangue” entra prepotentemente l’azione.

In questo la regista Anna Foerster riesce a imbastire adrenaliniche scene d’azione ricche di una buona dose di violenza.

Underworld - Blood Wars: atmosfere gotiche

La cosa che più colpisce della pellicola sono le atmosfere giocate su un contrasto tra l’antico e il postindustriale, dai castelli gotici degli aristocratici vampiri al deposito ferroviario dei feroci licantropi. Il film è stato girato interamente in Repubblica Ceca che ha permesso alla produzione di lavorare in incantevoli castelli medievali. Questi sono valorizzati da una fotografia dark nella quale predominano le sfumature blu contrappuntate dal nero dei vestiti d’ispirazione punk di quasi tutti i personaggi.

Il pubblico sembra apprezzare la serie, come testimoniano gli oltre cinquecento milioni d’incasso realizzati dai precedenti quattro capitoli, cifra destinata a incrementarsi notevolmente con quest’ultimo film, che vuole essere una sorta di conclusione della serie.

Oreste Sacco

  • Regia: Anna Foerster
  • Cast: Theo James, Kate Beckinsale, Bradley James, Lara Pulver, Daisy Head, Clementine Nicholson, Tobias Menzies, Charles Dance, Alicia, Vela-Bailey, James Faulkner, Trent Garrett, Oliver Stark, Peter Andersson, Brian Caspe
  • Genere: Azione, colore
  • Durata: 91 minuti
  • Produzione: USA, 2017
  • Distribuzione: Warner Bros Italia
  • Data di uscita: 6 Aprile 2017

Underworld: Blood Wars poster"Underworld: Blood Wars" è il quinto episodio della saga cinematografica incentrata sulla perenne guerra tra vampiri e licantropi, e non solo. In questo nuovo capitolo i conflitti riguardano le nuove generazioni, sempre sullo sfondo del tipico 'mood' dell'universo Underworld.

Kate Beckinsale ritorna nel ruolo di Seleene, al suo fianco di Theo James, stella del franchising cinematografico iniziato con "Divergent", che già era apparso nella pellicola precedente nei panni del giovane vampiro David.

In questo nuovo episodio Seleene è costretta a difendersi dai nuovi attacchi provenienti sia dal clan dei Lycans che dalla fazione dei Vampiri, dalla quale è stata tradita. Lei contro tutti, con a fianco due unici alleati: David e suo padre Thomas (Charles Dance). L'obiettivo è porre finalmente fine all'eterno conflitto, anche se questo potrà significare l'estremo sacrificio.

Underworld: Blood Wars: il quinto capitolo della saga

"Underworld: Blood Wars" è la quinta pellicola dedicata al franchising cinematografico di "Underworld", preceduto da "Underworld" del 2003, "Underworld: Evolution" del 2006, "Underworld - La ribellione dei Lycans" del 2009 e "Underworld - Il risveglio" del 2012.

Per la prima volta nella storia della saga, "Underworld: Blood Wars" vedrà in cabina di regia un direttore donna, Anna Foerster. La cineasta è conosciuta principalmente per le serie televisive "Outlander" e "Criminal Minds" ed ha partecipato anche alla realizzazione di pellicole di grande rilevanza come "White House Down" e "The Day After Tomorrow"; a collaborare con la regista, nel ruolo di sceneggiatore, figura Cory Goodman.

Nel cast della pellicola troviamo, oltre i già nominati Kate Beckinsale e Theo James, anche Tobias Menzies, Charles Dance (Tywin Lannister nella celebre serie televisiva "Il Trono di Spade") e Bradley James, conosciuto principalmente per il ruolo di Re Artù nella serie televisiva britannica "Merlin".

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *