Una boccata d’aria (2022)

Una boccata d’aria: una commedia che diverte e conquista

una boccata d'aria immagine

A sette anni dalla sua opera prima “Monitor”, uno splendido film interpretato da Michele Alhaique, che approfondisce i concetti di privacy e libertà individuale in una realtà futuribile, più vicina di quanto si possa immaginare, Alessio Lauria torna dietro alla macchina da presa per dirigere “Una boccata d’aria”, un film d’altro tenore narrativo.

E’ questa infatti una commedia che vede Aldo Baglio nei panni di Salvo, milanese d’adozione, che torna nel piccolo paese natale dopo la perdita di suo padre. Sarà un ritorno alle origini non privo di dolore, che il regista racconterà con leggerezza e garbo, alternando momenti comici a ricordi sofferti, che pian piano fanno luce sulla dipartita del nostro. “Una boccata d’aria” è un film che diverte, in cui si ride e si sorride, che ha alla base un’intreccio narrativo veritiero, che rende credibili le vicende, dando sostanza all’ironia che pervade le vicende. Non è questa una commedia in cui le gag sovrastano lo script, ma un genere di comicità sofisticata, dal carattere quasi familiare, che  regala risate e relax.

Aldo Baglio non solo interprete

una boccata d'aria foto

Aldo Baglio (orfano di Giovanni e Giacomo, coi quali siamo abituati a vederlo calcare set cinematografici e tavole teatrali) ben veste i panni di quest’uomo abituato ad accentrare su di se responsabilità e doveri. Le difficoltà della vita lo porteranno a confrontarsi col passato e con chi gli sta accanto, la moglie, i due figli e il fratello ‘ritrovato’. La maschera comica di Baglio è un valore aggiunto per un film che riesce ad avere un ritmo serrato dall’inizio alla fine, in una cornice quasi incantata, che ci restituisce un’Italia che eravamo. Il piccolo centro in cui si svolge il racconto è lontano dalle immagini patinate da cartolina con le quali  si è usi rappresentare la Sicilia. “Una boccata d’aria” ci catapulta in un’ambiente in cui ‘tutti sanno tutto di tutti’, e per mangiare una pizza occorre fare un bel pò di chilometri, così come per trovare un centro commerciale.

Il soggetto del film è opera dello stesso Baglio, di Valerio Bariletti e di Morgan Bertacca, che scrivono la sceneggiatura assieme allo stesso regista.

In un cast ben assortito risiede la buona riuscita del film

una boccata d'aria foto

Tutti i personaggi del film sono ben definiti e trovano nelle scelte attoriali la loro completezza. Lucia Ocone si rivela come sempre una certezza, la sua interpretazione di Teresa, la moglie del protagonista regala un personaggio solare e umano, che al contrario di Salvo, riesce ad essere sempre accomodante. Ai due figli della coppia prestano volto e cuore Ludovica Martino (“Tutto può succedere”, “Skam Italia”) e Davide Calgaro, che ha già recitato a fianco di Baglio in “Odio l’estate”. Il bravissimo Giovanni Calcagno è Lillo, il fratello minore di Salvo, cui dona profondità e spirito. Impossibile non menzionare Tony Sperando e Sergio Vespertino, i loro brevi ruoli lasciano decisamente il segno nella narrazione.

Un film da vedere con tutta la famiglia: una boccata d'aria fresca!

“Una boccata d’aria” è un film spassoso in cui Baglio è il perno attorno al quale ruotano una girandola di affetti ed emozioni, un film che si può apprezzare con tutta la famiglia, grazie ad uno script mai volgare. 

“Beatu chiddu oceddu, chi fa lu nidu a lo so paisi”, ossia “Beato quell'uccello che fa il nido al suo paese”, un detto siciliano che viene pronunciato nel film, accosta la filosofia dell'opera di Lauria ai film Hallmark. Da anni il colosso dell’intrattenimento propone storie che esaltano la vita serena dei piccoli centri d’origine dei protagonisti che, entro la fine del film, lasciano il caos cittadino per riappropriarsi del proprio tempo. Tutto il mondo è paese!

Il casale in malarnese, la natura che reclama il suo posto, lontano dagli obiettivi speculativi del genere umano, riportano lo spettatore all’essenzialità dell’esistenza: i rapporti umani, in particolare i legami familiari, che se si è fortunati riescono a superare la prova del tempo e delle avversità della vita.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Alessio Lauria
  • Cast: Aldo Baglio, Lucia Ocone, Giovanni Calcagno, Massimiliano Benvenuto, Davide Calgaro, Francesca Faiella, Enrico Gippetto, Ludovica Martino, Marcello Mazzarella
  • Genere: commedia, colore
  • Durata: 100 minuti
  • Produzione: Italia, 2022
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Data di uscita: 07 luglio 2022

Una boccata d’aria poster"Una boccata d’aria" è un film di genere commedia del 2022, diretto da Alessio Lauria, con Aldo e Lucia Ocone. Uscita al cinema il 07 luglio 2022. Durata 100 minuti. Distribuito da 01 Distribution.

Altre informazioni

Il film è diretto da Alessio Lauria. Sarà al cinema dal 7 luglio grazie alla distribuzione di 01 Distribution. Il film è prodotto da Matteo Rovere ed è una produzione Groenlandia con Rai Cinema.

Registrati per ricevere la nostra Newsletter con tutti gli aggiornamenti dall'industria del cinema e dell'audiovisivo.

Una boccata d'aria: la trama

Una boccata d'aria, film diretto da Alessio Lauria, racconta la storia di Salvo (Aldo Baglio), che dopo aver saputo che il padre, con cui non ha alcun rapporto da diverso tempo, è morto, parte alla volta della sua terra natìa, la Sicilia. Il reale obiettivo dell'uomo è l'eredità, ovvero il casale di famiglia. Salvo vuole convincere il fratello Lillo a vendere la proprietà così da usare i soldi per salvare la sua pizzeria, prossima al fallimento. Né la moglie né i figli sanno che l'attività naviga in cattive acque e lui spera che non ne vengano mai a conoscenza, pagando i debiti con l'eredità paterna Ma convincere Lillo si rivela un compito davvero arduo e Salvo si ritroverà costretto a fare i conti con tutte quelle scelte che ha preso nel corso della sua vita.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.