Un nemico che ti vuole bene (2018)

Un nemico che ti vuole bene - Recensione: film divertente e intrigante su come spesso le cose sono diverse da come appaiono

Un nemico che ti vuole bene review

Con "Un nemico che ti vuole bene" Denis Rabaglia porta sullo schermo un accadimento singolare di cui viene a conoscenza il cineasta Krysztof Zanussi: un uomo salva casualmente la vita a uno sconosciuto che si rivela essere un killer che, per sdebitarsi, offre al suo benefattore l’assassinio del suo maggior nemico.

Questo l’incipit di un racconto che intriga dal primo momento, con Diego Abatantuono ad impersonare il pacato Enzo Stefanelli, ‘salvatore per caso’, fermamente convinto di non avere nessun nemico, immaginiamoci poi da eliminare. Il killer è Salvatore, cui presta il volto Antonio Folletto, deciso a saldare il conto a qualunque costo, e a far comprendere a Enzo che tutti abbiamo un nemico, semplicemente dobbiamo trovarlo.

L’incontro con Salvatore obbligherà il professor Stefanelli a osservare meglio ciò che lo circonda, portando alla luce una realtà ben diversa da quella in cui credeva di vivere, che costringerà l’uomo a prendere decisioni drastiche nei confronti degli affetti più cari.

Un nemico che ti vuole bene: il racconto godibile di uno strano incontro

Un nemico che ti vuole bene scena film

Inquieta ed appassiona il modo in cui Antonio si insinua nella vita del suo salvatore, e la costanza con cui tenta di far aprire gli occhi a quella che possiamo definire ‘una persona per bene’, con i pro e i contro della definizione, visto che spesso ad essere troppo buoni si finisce per fare i fessi.

Scoppiettanti i dialoghi tra i due: divertono lo spettatore, seppur tenendo sempre viva quella tensione che accompagna l’intera narrazione. Abatantuono e Folletto sono una coppia che funziona e quasi intenerisce, in un crescendo di contraddittori che pian piano metteranno a nudo entrambi.

Delizioso l’intero cast, ogni attore sembra occupare il posto giusto sullo schermo, collaborando in modo corale alla riuscita del lato più ironico del racconto: fra tutti ci sentiamo in dovere di segnalare Sandra Milo, perfetta nel ruolo della madre del protagonista.

Un nemico che ti vuole bene: una black comedy ben riuscita

La scelta di Rabaglia di abbandonare il thriller puro, al quale lo spunto narrativo ben si prestava, per un racconto più leggero e divertente, paga nella riuscita finale del film, che si tiene sempre in perfetto equilibrio tra divertimento e inquietudine, grazie a tecnici e cast che hanno regalato al girato un’armonia rara. Rabaglia muove la telecamera ad arte, sia nella location pugliese che in quella svizzera. Per i fan di Abatantuono sarà interessante riconoscere nella casa al mare del professore la dimora de “Il giudice Mastrangelo”.

Maria Grazia Bosu

  • Regia: Denis Rabaglia
  • Cast: Diego Abatantuono, Antonio Folletto, Sandra Milo, Antonio Catania, Ugo Conti, Massimo Ghini, Andrea Ghini, Andrea Preti, Roberto Ciufoli, Mirko Trovato
  • Genere: thriller, colore
  • Durata: 97 minuti
  • Produzione: Italia, 2018
  • Distribuzione: Medusa film
  • Data di uscita: 4 ottobre 2018

Un nemico che ti vuole bene locandina filmDiego Abatantuono si ritrova coinvolto in un’escalation di situazioni improbabili quando in una notte piovosa salva la vita ad un misterioso ragazzo.

Un nemico che ti vuole bene: conosci davvero chi ti circonda?

Enzo Stefanelli (Diego Abantuono) è un professore universitario che ama stare lontano dai guai, che conduce una vita scandita dai ritmi della routine, con una moglie che non lo ama e una madre sempre in prima linea quando si tratta di ricordargli i suoi fallimenti.

Una notte di pioggia però Enzo si ritrova a soccorrere un giovane misteriosamente ferito da un’arma da fuoco, che grato per il gesto dell’uomo vuole restituirgli il favore mettendogli a disposizione i privilegi del suo lavoro. Il ragazzo (Antonio Folletto) però non è un lavoratore come gli altri, è infatti un killer professionista, che si offre di far sparire dalla circolazione una persona a scelta del suo salvatore. Enzo rifiuta l’offerta, affermando di non avere nemici, ma delle accorte indagini del suo nuovo amico, che non demorde dall'idea che ognuno di noi abbia una nemesi, gli mostrerà il vero volto delle persone che lo circondano.

Un nemico che ti vuole bene: una commedia irriverente sugli strani incontri della vita

Denis Rabaglia, regista di "Un nemico a scelta", avanza una domanda irriverente al grande pubblico: sareste disposti a far uccidere un vostro nemico se ne aveste l'opportunità? É questo infatti il quesito con il quale Diego Abantuono è costretto a confrontarsi, dopo quell’inaspettato incontro che cambierà per sempre la sua vita. Enzo Stefanelli dopo essere stato travolto da una realtà che ignorava, si ritrova così in bilico tra il dar sfogo alle proprie passioni o scegliere la strada giusta.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *