They Shall Not Grow Old – Per sempre giovani (2018)

They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani: Il regista neozelandese Peter Jackson porta alla Festa del Cinema 2018 una video installazione sulla Prima Guerra Mondiale

They Shall Not Grow Old - stillNon si può definire un documentario nel senso più canonico della parole l’ultima opera dell’autore de “Il signore degli Anelli”. Jackson ha deciso di onorare il centenario della fine del primo conflitto mondiale l’11 novembre 1918. Lo ha fatto a modo suo attingendo dagli archivi della BBC e digitalizzando i preziosi filmati, li ha poi colorati e messi in 3D. Detta così può sembrare un'operazione azzardata ma il risultato è davvero felice anche se non rientra nei canoni più classici del cinema.

They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani: la guerra diventa reale e irreale al tempo stesso grazie alla manipolazione delle immagini

"They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani" inizia con una piccola diapositiva in bianco e nero che si allarga fino a coprire l’intero schermo. Da allora in poi è un susseguirsi di immagini a rallentare accompagnate dalle testimonianze in sottofondo dei sopravvissuti alla Grande Guerra, rigorosamente in inglese senza sottotitoli per una precisa scelta registica. La narrazione parte con toni leggeri, con i racconti sul reclutamento fatto anche tra ragazzini di solo sedici anni. I manifesti di propaganda dell’epoca si animano per arrivare piuttosto velocemente alla partenza dell’esercito. Da qui cambia tutto. Il colore invade lo schermo e fa diventare le immagini di guerra tragiche, quasi simili a quadri d’autore. Tra fiorellini rossi ci sono corpi straziati e visi dagli occhi spalancati verso l’orrore che li circonda.

Il regista indugia in dettagli mai trattati prima in un documentario di guerra, come le condizioni igieniche delle toilette che non c’erano. Nelle trincee allagate dall’acqua putrida, i soldati mangiano la marmellata dell’esercito tra topi e cadaveri in decomposizioni. Sembra quasi di sentire gli odori disgustosi della situazione rappresentata. Eppure, i nostri eroi riescono a fare quasi amicizia con il nemico tedesco e tra loro si respira un'atmosfera di grande amicizia. Jackson ha messo tutta la sua visione del cinema in questo documento che testimonia l’orrore della guerra ma anche il forte clima di cameratismo che univa gli uomini sul fronte. Dopo il primo quarto d’ora, la traccia sonora diventa quasi irrilevante e ci si sente dentro la scena.

“They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani” non è un film per tutti, ma veicola con prepotenza un messaggio antimilitarista senza tempo. Da non perdere!

Ivana Faranda

  • Titolo originale: They Shall Not Grow Old
  • Regia: Peter Jackson
  • Genere: Documentario, colore
  • Durata: 100 minuti
  • Produzione: USA, 2018
  • Distribuzione: Mescalito Film
  • Data di uscita: 2 marzo 2020

They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani posterPeter Jackson con il documentario "They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani" racconta il tragico conflitto, in occasione del centenario della fine della prima Guerra Mondiale.

They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani: il racconto della Prima Guerra Mondiale

Il regista Peter Jackson attraverso "They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani" racconta la Prima Guerra Mondiale, e per farlo utilizza un montato delle sequenze più significative di oltre 600 filmati girati durante quel conflitto, accompagnate dalle testimonianze audio di decine di combattenti britannici recuperate dagli archivi della BBC e dell'Imperial War Museum.



Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *