THE BRA – Il reggipetto (2018)

  • Regia: Veit Helmer
  • Cast: Predrag "Miki" Manojlovic, Denis Lavant, Chulpan Khamatova, Ismail Quluzade, Paz Vega, Frankie Wallach, Boriana Manoilova, Sayora Safarova, Manal Issa, Irmena Chichikova, Ia Shigliashvili
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: 90 minuti
  • Produzione: Germania, 2018
  • Distribuzione: Lab 80 Film
  • Data di uscita: 14 novembre 2019

THE BRA - Il reggipetto poster"THE BRA - Il reggipetto" è un film diretto dal regista tedesco Veit Helmer.

THE BRA - Il reggipetto: alla ricerca dell'amore

Nurlan è un macchinista di un treno merci che attraversa i grandi prati sotto le montagne del Caucaso. Il percorso lo mette in contatto con il povero quartiere di Baku, dove i binari sono vicinissime agli edifici e alle case modeste, tanto che la vita degli abitanti si svolge nelle loro vicinanze.

In questo spazio mentre gli uomini bevono il tè, e i loro tavolini sono posti paradossalmente sulle rotaie, le donne utilizzano dei fili sospesi sopra il tracciato ferroviario per stendere i panni.

Ad ogni passaggio di treno la scena cambia: gli uomini si alzano, prendono con sè i propri oggetti, e si rifugiano nelle loro case.

A fine giornata, Nurlan, che ha intercettato ogni movimento dalla carrozza da lui guidata, raccoglie gli oggetti che si sono attaccati al treno e li riporta ai loro  proprietari: tra questi è possibile trovare lenzuola, palloni, piume di pollo.

L'ultimo giorno di lavoro, prima di andare in pensione, l'uomo trova sul tergicristalli un reggiseno. Nurlan decide di metterlo nella sua valigia e di portarlo nel villaggio di campagna in cui abita. Passa il tempo e l'ex macchinista pensa alla donna che ha perso l'oggetto. Afflitto dalla solitudine, decide così di mettersi sulle tracce della sua proprietaria, vivendo così momenti difficili, buffi, commoventi, arrivando a far coincidere la sua stramba ricerca con la ricerca dell'amore e dell'appartenenza.

Veit Helmer è conosciuto per aver partecipato nel 2008 al Sundance Film Festival con "Absurdistan", che ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali. Il regista, con i suoi film, ha vinto oltre 180 premi. A proposito di "THE BRA - Il reggipetto" il regista ha dichiarato di aver deciso di fare un film senza dialoghi poichè il parlato per lui è un modo non-filmico per raccontare storie. Il cinema deve raccontare attraverso immagini e suoni, pur realizzando un lavoro notevole di scrittura.



Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *