Rodrigo Santoro

Attore brasiliano, Rodrigo Junqueira dos Reis Santoro si fa inizialmente la gavetta in teatro, fino a quando nel 1993 debutta nella soap opera "Olho no Olho", e nel giro di pochi anni diventa uno dei volti più popolari delle telenovelas brasiliane. Nel 2006 ci sarà la sua grande occasione, entra nel cast della terza stagione del telefilm "Lost"; è interpretando Paulo che prenderà il largo come attore, divenendo celebre.

Rodrigo Santoro: un attore tra '300'

(Rio de Janeiro, 22 Agosto 1975)

Rodrigo Santoro biografiaRodrigo Santoro è un attore dalle origini metà italiane e metà brasiliane, molto popolare per la sua bellezza fisica. In realtà negli anni ha dato prova di notevoli capacità artistiche, che hanno consolidato la sua fama. Cresce a Rio de Janeiro, dove frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione e un corso di recitazione presso la Oficina de Atores da Rede Globo.

A diciotto anni debutta in televisione in una soap opera brasiliana “Olho no Olho” (1993), che lo lancia nel campo televisivo dove riscuote un discreto successo. In quel periodo è spesso chiamato a girare telenovelas locali. Viene iniziato al cinema da Paulo Aragao e Alexandre Boury nei rispettivi film "Trapalhao" e "Luz Azul" (1999).

Rodrigo Santoro inizia a farsi notare come attore

Nel 2001 poi interpreta Tonho, il giovane protagonista di “Disperato Aprile”, ambientato in Brasile, e diretto da Walter Salles. Tonho è un ragazzo che deve vendicare il fratello morto e vive situazioni caotiche e confuse che rispecchiano il suo stato d’animo perplesso.

Nel 2003 viene diretto da Hector Babenco nella pellicola “Carandiru”, una storia di feroce violenza e commovente umanità sulla vita in carcere, dove Santoro si cala nei panni del transessuale Lady D. Nello stesso anno ha una piccola parte in “Charlie’s Angels: più che mai” e il ruolo del timido Karl in “Love Actually” di Richard Curtis.

Rodrigo Santoro: acquista visibilità interpretando Serse in "300"

Una parentesi pubblicitaria d’autore lo vede affianco a Nicole Kidman per il profumo Chanel numero 5, diretto da Baz Luhrmann. Nel 2006 entra a far parte del cast della mitica serie “Lost” (2006 -2007), alla sua terza stagione, nel ruolo di Paulo e recita la parte di Serse, il re dei persiani in “300” (2007), film storico e d’azione, presentato come Fuori Concorso al Festival di Berlino 2007. Nel 2008 è diretto da Steven Soderbergh e ha la fortuna di lavorare con il bravissimo Benicio Del Toro in “Che – L’argentino” e “Che – Guerrilla”; l'anno successivo entra a far parte del cast di “I Love You Phillip Morris” (2009) e sempre nel 2009 recita nella divertente commedia "Laureata... e adesso?". Presta inoltre la sua voce per il simpatico film d'animazione in 3D diretto da Carlos Saldanha "Rio".

Rodrigo Santoro: drammatico nella pellicola sulla guerra civile spagnola, comico nella commedia "Che cosa aspettarsi quando si aspetta"

Nel 2011 lo vediamo nel drammatico “There Be Dragons” di Roland Joffé; ambientato nel periodo della guerra civile spagnola, il film narra la vera storia di Josemaría Escrivá de Balaguer, fondatore dell'Opus Dei canonizzato da Giovanni Paolo II nel 2002.

L’anno seguente è nel cast di “Che cosa aspettarsi quando si aspetta”, commedia corale in cui recita al fianco di Elizabeth Banks, Cameron Diaz, Anna Kendrick, Chris Rock, Brooklyn Decker, Jennifer Lopez; è la storia di cinque coppie alle prese con la nascita dei loro bebè.

Nel 2013 recita invece in “The Last Stand - L'ultima sfida”, film che riporta Arnold Schwarzenegger sui grandi schermi da protagonista nel ruolo di un ex poliziotto del dipartimento di Las Vegas.

Eleonora Zilli

Rodrigo Santoro Filmografia - Cinema

Rodrigo Santoro filmografia

  • Disperato aprile, regia di Walter Salles (2001)
  • Charlie's Angels: più che mai, regia di McG (2002)
  • Carandiru, regia di Hector Babenco (2003)
  • Love Actually - L'amore davvero, regia di Richard Curtis (2003)
  • 300, regia di Zack Snyder (2007)
  • Os Desafinados, regia di Walter Lima Jr. (2008)
  • Redbelt, regia di David Mamet (2008)
  • Leonera, regia di Pablo Trapero (2008)
  • Che - L'argentino, regia di Steven Soderbergh (2008)
  • Che - Guerriglia, regia di Steven Soderbergh (2008)
  • Colpo di fulmine - Il mago della truffa, regia di Glenn Ficarra e John Requa (2009)
  • Laureata... e adesso?, regia di Vicky Jenson (2009)
  • Rio, regia di Carlos Saldanha (Voce) (2011)
  • There Be Dragons, regia di Roland Joffé (2011)
  • Che cosa aspettarsi quando si aspetta, regia di Kirk Jones (2012)
  • The Last Stand - L'ultima sfida, regia di Kim Ji-Woon (2013)
  • 300 - L'alba di un impero, regia di Noam Murro (2014)
  • Rio 2 - Missione Amazzonia, regia di Carlos Saldanha (Voce) (2014)
  • Rio, Eu Te Amo, registi vari (2014)
  • Focus - Niente è come sembra, regia di Glenn Ficarra e John Requa (2015)
  • The 33, regia di Patricia Riggen (2015)
  • Jane Got a Gun, regia di Gavin O'Connor (2016)
  • Pelé, regia di Jeff Zimbalist e Michael Zimbalist (2016)
  • Ben-Hur, regia di Timur Bekmambetov (2016)

Rodrigo Santoro Filmografia - Televisione

  • Olho no Olho (Telenovela) (1993)
  • Patria Minha (Telenovela) (1994)
  • Explode Coraçao (Telenovela) (1995)
  • Suave Veneno (Telenovela) (1998)
  • Mulheres Apaixonadas (Telenovela) (2004)
  • Lost (Serie TV, 7 episodi) (2006-2007)
  • Westworld (Serie TV) (2016)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.